Contenuto sponsorizzato

Via libera alle Feste Vigiliane in forma light. Un evento in Rsa, un canto di ringraziamento contro le pestilenze e i fuochi diventano piromusicali

La maggior parte degli eventi si svolgeranno al Castello del Buonconsiglio. Le date sono quelle di giovedì 25 e venerdì 26 giugno. Il Comune di Trento e il Centro S. Chiara vogliono portare un messaggio di condivisione, speranza e leggerezza

Pubblicato il - 14 maggio 2020 - 13:06

TRENTO. Le Feste Vigiliane sono salve, seppur in forma ridotta e rimodulate ai tempi del Covid-19 che prevedono distanziamento sociale e massima precauzione. Una edizione numero 37 in forma light e rinnovata. Questa la decisione del Centro servizio culturali Santa Chiara e Comune di Trento.

 

L'appuntamento è previsto per giovedì 25 e venerdì 26 giugno e la manifestazione dedicata al Patrono adatta forma e contenuti all'emergenza e nel pieno rispetto delle norme sanitarie in vigore. 

 

Insomma, le Feste Vigiliane ci sono anche quest’anno, una kermesse molto apprezzata dalla popolazione. Sono tanti gli eventi, anche di respiro internazionale come Europei o Olimpiadi, che hanno dovuto alzare bandiera bianca ma nell'ottica di una ripartenza, l'amministrazione comunale e Centro Santa Chiara hanno deciso di confermare per il prossimo giugno la festa patronale, in forma ridotta, per portare un messaggio di condivisione, speranza e leggerezza.

 

Ovviamente, le Feste si atterranno scrupolosamente alle norme sanitarie di protezione individuale e distanziamento sociale. Questa edizione sarà all’insegna della moderazione per quanto riguarda i contenuti ma anche per l’aspetto economico, ma non per questo sarà meno ricca di interesse.

 

Anche nell’edizione di quest’anno non mancheranno appuntamenti e simboli della tradizione più radicata: la Cerimonia di Apertura in piazza Duomo; il Tribunale di Penitenza e la Tonca e le sacre celebrazioni del Santo Patrono. I Fuochi di S. Vigilio quest’anno saranno Fuochi Piromusicali.

 

Non mancheranno le novità, come un’iniziativa in programma in una Rsa della città, occasione per portare il doveroso omaggio alle categorie maggiormente colpite dall’attuale pandemia.

 

Sarà inoltre organizzata una Tavola Rotonda sulla storia delle Feste. Ripercorrere i momenti più significativi delle passate edizioni (attraverso interviste e filmati recuperati dalle passate edizioni, anche inediti) sarà una bella occasione per fare conoscere le Feste Vigiliane anche a chi non le ha mai vissute.

 

Infine, ci sarà spazio per un canto di ringraziamento, mutuato da quelli storicamente innalzati al termine di gravi pestilenze o momenti di crisi alla cristianità e che sarà in quest’occasione rivolto a S. Vigilio.

 

Per evitare assembramenti e rispettare le norme sanitarie, la quasi interezza degli eventi si svolgerà nelle sale del Castello del Buonconsiglio. Per garantire la massima diffusione del programma, gli organizzatori hanno coinvolto in questa edizione le reti televisive locali Rttr, Trentino Tv e Rai Regione, oltreché le principali radio della regione.

 

Nonostante il difficile momento, il Comune di Trento e il Centro S. Chiara vogliono offrire alla cittadinanza un evento che non si esaurisce nella sua mera natura intrattenitiva ma che possa diventare anche occasione per promuovere un messaggio positivo di speranza e unità. Un piccolo segno per aiutare anche spiritualmente la comunità trentina. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 05:01

Il presidente dell'Ordine dei medici, Marco Ioppi: "Sulla scuola si deve agire in modo sartoriale caso per caso. Annullare i Mercatini è stata una scelta di buonsenso e prevenzione. La stagione invernale va attentamente pianificata e gestita"

22 ottobre - 10:33

Per quanto riguarda il calcio, vanno avanti i campionati di serie D e di Eccellenza, oltre a quelli di categoria superiore. Per le castagnate, invece, è prevista la presenza massima di una persona ogni quattro metri quadrati

21 ottobre - 19:21

La startup trentina, produttrice del Vaia Cube, dopo due anni dal grave evento meteorologico che nel 2018 ha messo in ginocchio il paesaggio dolomitico, ha deciso di ricordare il triste anniversario donando un albero per ogni giorno trascorso: così ci saranno 726 nuovi alberi in segno di resilienza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato