Contenuto sponsorizzato

Dall'autonomia al futuro del pianeta. Nella scuola politica di Codice Sorgente incontri e seminari con professori e dirigenti

Codice Sorgente ha pubblicato il programma di incontri e seminari della sua scuola politica. Dopo la positiva esperienza del primo anno, si tornerà a parlare ai giovani di autonomia e futuro del pianeta

Pubblicato il - 16 marzo 2021 - 11:06

TRENTO. Riprendono le attività della scuola politica organizzata dall'associazione Codice Sorgente. Dopo la positiva esperienza del primo anno formativo, da sabato 27 marzo prenderà avvio il nuovo ciclo di incontri e seminari rivolti ai giovani. Il programma 2021/2022, tra lezioni di professori universitari, amministratori e importanti cariche dirigenziali, permetterà agli iscritti di approfondire tematiche legate all'autonomia e non solo.

 

Di norma ogni lezione si terrà il sabato dalle 9.30 alle 11.30 circa, salvo casi eccezionali, e, considerata l'emergenza sanitaria, sarà possibile seguirla su una piattaforma digitale. Nel primo modulo la cadenza sarà di norma settimanale, mentre in quelli successivi sarà quindicinale. Il programma, nondimeno, si svilupperà da fine marzo 2021 ai primi mesi del 2022.

 

Ma qual è il programma che attende gli studenti iscritti? Come accennato, le lezioni prenderanno avvio a partire da sabato 27 marzo 2021 in compagnia del professor Ilvo Diamanti. Il noto sociologo affronterà il tema “Società e politica nell'Italia che cambia”, dando così avvio al primo modulo. Dopo l'inquadramento generale, infatti, il programma prevede l'approfondimento di temi legati alla nostra speciale autonomia.

 

Si parte dall'esame del contesto storico nel quale l'autonomia ha trovato la sua definizione, per poi esaminare l'evoluzione giuridico-istituzionale e finanziaria. “L'autonomia non è solo un fatto giuridico – si legge nella presentazione del programma 2021/2022 – è strettamente connessa con le caratteristiche della società trentina. E non a caso spesso si parla di 'Comunità autonoma': il sostantivo non è meno importante dell'aggettivo”.

 

Dopo questo primo approfondimento, si proseguirà affrontando il tema dal punto di vista del capitale sociale del Trentino e dei fondamenti sui quali la comunità si è sviluppata nei campi legati alla conoscenza, alla formazione, alla cultura, al paesaggio e territorio, all'economia. Queste le lezioni programmate per il primo modulo:

 

-Venerdì 9 aprile, alle 18: “Il contesto storico del percorso autonomistico”, con relatore il professor Paolo Pombeni dell'Università di Bologna;

-Sabato 17 aprile, alle 9.30: “Le fonti giuridiche dell'autonomia: statuti e regole. L'Euroregione”, con relatore il dottor Gianfranco Postal, già direttore generale del Dipartimento affari istituzionali della Pat;

-Sabato 24 aprile, alle 9.30: “La finanza pubblica dell'autonomia”, con relatore il professor Gianfranco Cerea dell'Università di Trento;

-Sabato 8 maggio, alle 9.30: “Il capitale sociale del Trentino”, con relatore il professor Giuseppe Sciortino dell'Università di Trento;

-Sabato 15 maggio, alle 9.30: “Formazione, conoscenza, cultura: le basi del Trentino di oggi”, con relatori Fernando Guarino, già dirigente del Servizio università e ricerca della Pat, e Michele Lanzinger, direttore del Muse;

-Sabato 22 maggio, alle 9.30: “Paesaggio e vivibilità. Territorio e minoranze linguistiche”, con relatori il professore dell'Università Federico II di Napoli Ugo Morelli e la dottoressa Annamaria Trenti, direttrice dell'Istituto culturale cimbro;

-Sabato 29 maggio, alle 9.30: “Evoluzione storica, forza e debolezza dell'economia trentina”, con relatore il professor Enrico Zaninotto dell'Università di Trento.

 

I moduli successivi riguarderanno le seguenti aree tematiche:

-le sfide globali emergenti (Covid e pandemie; transizione ecologica; transizione digitale e ruolo dell’Intelligenza Artificiale; le disuguaglianze; i nuovi scenari dell’economia e della finanza; la finanza digitale; il lavoro dei giovani; la questione femminile; globalismi e nazionalismi);

-l'Europa (futuro politico-istituzionale; il Recovery Plan);

-uno sguardo sul mondo (l'Africa e il Mediterraneo; la Cina; gli Usa);

-le mutazioni antropologiche (diritti individuali e comunità; il ruolo delle religioni);

-futuro dell'autonomia trentina a 50 anni dal Secondo Statuto speciale (città, valli e futuro delle Terre Alte; il nuovo Turismo e la nuova Agricoltura; arte, natura e cultura per lo sviluppo sostenibile; le “nuove fabbriche del futuro”; coprogettazione e partecipazione democratica).

 

Questo modulo sarà organizzato attraverso gruppi di lavoro animati dagli studenti di Codice Sorgente dell’anno scorso e da tutor esterni impegnati nelle varie attività considerate. Le informazioni di dettaglio su questi moduli formativi saranno inviate a stretto giro. Compatibilmente con le regole legate alla pandemia, è prevista una Summer School di due giorni, indicativamente nella prima metà di luglio 2021. Le iscrizioni alla scuola si effettuano compilando il modulo sul sito www.codicesorgente.eu.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 13:35
Con una mail indirizzata “a tutto il personale provinciale (compresi direttori e dirigenti)” la Provincia cerca 120 volontari per seguire le [...]
Cronaca
28 novembre - 21:05
Continuano le operazioni di valorizzazione del territorio della val di Gresta. Dopo aver partecipato al convegno del Registro nazionale dei [...]
Cronaca
29 novembre - 15:57
La storia ha velocemente fatto il giro del mondo: i clienti del pub sono all'interno della struttura da venerdì scorso (26 novembre) e solo oggi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato