Contenuto sponsorizzato

Nuovi assistenti di studio odontoiatrico: consegnati i diplomi a 69 studenti

Il corso è stato attivato nel 2019 e finora ha formato 142 assistenti di studio odontoiatrico, una figura cruciale in questo periodo, perché garantisce ambienti e prassi sicure per i pazienti e per chi lavora in ambito sanitario

Di Marianna Malpaga - 12 giugno 2021 - 19:42

TRENTO. Sono sessantanove gli studenti che, venerdì 11 giugno, hanno ottenuto il diploma di assistente di studio odontoiatrico, una figura più che mai importante in tempo di pandemia, perché garantisce ambienti e prassi sicure per i pazienti e per chi lavora in ambito sanitario.

 

L’assistente di studio odontoiatrico, infatti, è un operatore che svolge attività finalizzate all’assistenza dell’odontoiatria e dei professionisti sanitari del settore durante la prestazione clinica, e che predispone l’ambiente e lo strumentario, accoglie i clienti e gestisce la segreteria e i rapporti con i fornitori.

 

I corsi per il diploma di assistente di studio odontoiatrico sono stati attivati nel 2019 dall’Apss. Il corso ridotto è di 60 e 80 ore, ed è destinato ai lavoratori con inquadramento contrattuale di assistente alla poltrona e non in possesso di 36 mesi di attività lavorativa in tale qualifica. C’è poi il corso base di 700 ore, divise in 300 ore di teoria e 400 ore di tirocinio.

 

L’aver concluso un percorso formativo così qualificante è sicuramente motivo di soddisfazione per voi, soprattutto a livello personale – ha detto l’assessora alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana, presente alla cerimonia di consegna degli attestati -. Fiduciosi della vostra ottima preparazione potrete inserirvi nel mondo del lavoro e portare competenze e professionalità nuove. Vi auguro di poter crescere e migliorare di giorno in giorno per contribuire al benessere e alla difesa della salute odontoiatrica della società trentina”.

 

Sono 142 gli assistenti di studio odontoiatrici formati dal 2019 ad oggi, come ha evidenziato Anna Brugnolli, responsabile del Polo universitario delle professioni universitarie. “Hanno trovato occupazione quasi il cento per cento degli operatori qualificati tramite il corso abbreviato e il 90 per cento dei qualificati tramite il corso base – ha aggiunto poi -. Di questi ultimi, una discreta percentuale ha trovato occupazione in studi odontoiatrici già durante il percorso di studio”.

 

Erano presenti alla cerimonia anche la direttrice del Dipartimento di governance dell’Apss Michelina Monterosso, la direttrice dell’Ufficio formazione e sviluppo risorse umane della Pat Franca Bellotti, il presidente della commissione Albo odontoiatri dell’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri Stefano Bonora, i componenti del comitato scientifico didattico e il corpo docente del corso.

 

“Ci tengo a ringraziare – ha concluso Brugnolli – la tutor Nicole Andreolli per il grande impegno dimostrato nel garantire in un anno e mezzo la conclusione di quattro corsi. Con tale risultato ha messo a disposizione degli studi odontoiatrici, e quindi della comunità, degli operatori formati e competenti. Un ringraziamento va anche al corpo docente che comprende odontoiatri in libera professione e dipendenti dell’Azienda sanitaria di alto livello e grande disponibilità”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione dell'8 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
09 agosto - 00:18
Il segretario politico del Patt, Simone Marchiori, dopo il vertice degli autonomisti: "L'uscita di Azione dalla coalizione modifica gli equilibri e [...]
Politica
08 agosto - 20:07
Presente al Palazzo della Provincia la ministra per le disabilità in occasione della presentazione del progetto "Trentino per tutti" che [...]
Cronaca
08 agosto - 19:12
La Pat comunica che, in seguito al sopralluogo dei tecnici, anche gli ultimi 5 evacuati sono stati fatti rientrare a casa a Muncion (frazione di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato