Contenuto sponsorizzato

Trento, nell’anno della pandemia crollano i matrimoni (-31%). Nel capoluogo è record di abitanti: superata quota 119mila

Oltre all’aumento generale della popolazione (+217 unità rispetto al 2019), nel Comune di Trento cresce anche l’età media degli abitanti. Per colpa della pandemia i matrimoni celebrati sono stati oltre il 30% in meno. Tomasi, Degasperi e Ferrari, i cognomi più diffusi

Di Filippo Schwachtje - 22 marzo 2021 - 16:57

TRENTO. Nel 2020 la popolazione del capoluogo aumenta ma è sempre più anziana: confermato il trend degli ultimi anni, con l’età media generale che si attesta a 44,9 anni. “Quello scorso è stato un anno del tutto particolare – ha spiegato il vice sindaco Roberto Stanchina durante la conferenza post-giunta a palazzo Geremia – ma è in ogni caso doveroso sottolineare alcuni dati: nel 2020 abbiamo superato per la prima volta la soglia dei 190mila abitanti (119.061 per l’esattezza, di cui 61.677 donne e 57.384 uomini), con un aumento di 217 unità. In generale l’età media continua ad alzarsi, e con lei l’indice di vecchiaia che è arrivato lo scorso anno a 174. Tradotto, vuol dire che ogni 100 abitanti tra gli 0 ed i 14 anni ce ne sono 174 sopra i 65. Curioso anche il dato relativo agli ultra centenari: sono 21 in tutta Trento, di cui ben 20 donne ed un solo uomo”.

 

A presentare i dati relativi a TrentoInCifre per il 2020 anche Giorgia Gelmetti, dell’ufficio Studi e statistica. “Guardando lo storico degli ultimi 10 anni si nota una forte diminuzione in particolare in due fasce d’età, quella tra i 30 ed i 44 (- 3.538 unità) e quella tra gli 0 ed i 14 anni (- 1069 unità). In particolare nel corso del 2020 l’incidenza dei più piccoli sul totale della popolazione è calata di quasi l’1,5% (- 231 unità)”. Non stupisce quindi che l’indice di vecchiaia sia cresciuto di quasi 35 punti, dai 140,4 del 2011 ai 174 del 2020.

 

San Giuseppe-Santa Chiara, Sardagna e Villazzano sono le tre circoscrizioni più “anziane”, Meano e Gardolo quelle con l’età media più bassa. Altro dato interessante quello relativo ai nuclei familiari, cresciuti di 444 unità rispetto al 2019 ed arrivati ad un totale di 54.460. Ad incidere sull’aumento però sono principalmente i nuclei unipersonali (+ 359 unità) e le famiglie con due componenti (+ 131 unità). Sono 8 in più anche i nuclei con 5 o più persone, mentre diminuiscono quelle con 4 (- 38 unità) e 3 componenti (- 16). Il numero medio di familiari per nucleo è quindi calato (per la prima volta dopo oltre 10 anni) a 2,1. In particolare c’è una sensibile differenza statistica tra chi vive da solo: il 57% dei nuclei monofamiliari è costituito da donne, principalmente collocate nelle fasce d’età più elevate e, spesso, anche vedove. La maggior parte degli uomini che vivono da soli sono invece più giovani (moltissimi sono celibi).

 

I residenti con cittadinanza straniera in anagrafe sono in leggero aumento (+ 81 persone nel 2020) e costituiscono l’11,9% del totale: rumeni (2.271 persone), pakistani (1.395) e albanesi (1.169) i tre gruppi nazionali più rappresentati. L’età media degli stranieri (34,3 anni) è di 10 anni inferiore rispetto a quella dei nati in Italia

 

Peculiarità del 2020 il nettissimo calo nei matrimoni celebrati: sono 196 le nuove coppie sposate nell’anno del Covid, il 31% in meno rispetto al 2019 (con 8 matrimoni su 10 con rito civile). Il dato, il minore registrato nell’ultimo decennio, è però probabilmente influenzato in larga misura dalla pandemia e dalle norme anti-contagio visto che, come ha spiegato Gelmetti “nei mesi in cui l'incidenza del Covid è diminuita i matrimoni sono di norma aumentati”.

 

Tra i cognomi dei trentini, si conferma il podio degli ultimi 20 anni: Tomasi, Degasperi e Ferrari, in calo però nella frequenza. Tra i cognomi stranieri più diffuso quello indiano Singh. Per quanto riguarda i nomi invece, i più scelti per i bimbi di genere maschile sono Leonardo (16), Lorenzo (12) e Filippo (11). Per le femmine invece prevalgono Sofia (12), Elena (9) ed Emma (9). Per i nati con cittadinanza straniera invece primo posto per Adam e Muhammad per i maschi e Sofia per le femmine, tutti con una frequenza di 3. Maria invece il nome più diffuso in generale fra le donne (1.086 cittadine con un’età media di 51,4 anni) ed Andrea fra gli uomini (1.574 cittadini con età media di 41,1 anni).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 giugno - 15:55
Sono stati trovati 130 positivi a fronte di 581 tamponi. Nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono 46 i pazienti ricoverati in ospedale
Montagna
27 giugno - 15:11
Il soccorso alpino nazionale commenta l’ultima “impresa” di un escursionista che è salito sulla Marmolada senza ramponi ma portando con sé [...]
Cronaca
27 giugno - 15:07
L'avviso è stato emesso dalla protezione civile: l'allerta scatta dalle 17 di oggi (lunedì 27 giugno) e durerà fino alle 24 di domani (martedì [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato