Contenuto sponsorizzato

L'Accademia italiana della cucina riparte dalle Tenute Sajni Fasanotti e da Indal. La delegazione di Rovereto lancia un convegno con gli chef Alfio Ghezzi e Peter Brunel

La Delegazione di Rovereto e del Garda Trentino ha scelto il ristorante delle Tenute Sajni Fasanotti a Mori per riavviare le attività dopo le difficoltà causate dall'emergenza Covid. A maggio viene organizzato il convegno "Cucina è cultura. Tra arte, tradizione e sostenibilità - La cucina italiana: uno straordinario laboratorio di biodiversità culturale in una armonica diversità"

Pubblicato il - 09 aprile 2022 - 12:57

MORI. La Delegazione di Rovereto e del Garda Trentino dell'Accademia italiana della cucina ha scelto il ristorante BocconDiVino delle Tenute Sajni Fasanotti a Mori per celebrare l'avvio della primavera e il graduale ritorno alla convivialità dopo lo stop a causa dell'emergenza Covid. Una serata alla scoperta anche del mondo del cioccolato con i benefici, la storia e la tradizione di questo dolciume raccontati da Michela Semeraro di Indal.

 

Un territorio quello della Vallagarina molto vivace in questo periodo con diverse nuove aperture e altre proposte in dirittura di arrivo, come evidenziato da Stefano Barozzi, sindaco di Mori. La "Conviviale" è stata inoltre l'occasione anche per salutare il ritorno di Paolo Marega (già assessore comunale, presidente di Cassa rurale di Rovereto, di Itas Assicurazioni, di Tecnofil e di Trentino Sviluppo) in qualità di socio.

 

"Un graditissimo ritorno e abbiamo il piacere di accogliere un amico nuovamente tra gli accademici - dice il delegato Germano Berteotti - che raggiungono così il numero di 35 entusiasti e affiatati soci. Dopo le limitazioni a causa dell'emergenza, riprendiamo a organizzare una 'Conviviale' per continuare a trasmettere l'importanza della ricerca di un equilibrio tra innovazione e tradizione. Siamo convinti che la cucina sia in primis tradizione e salvaguardia del gusto locale, un'espressione profonda del territorio che è un punto di partenza per esprimere la propria passione, la creatività e la voglia di sperimentare".

La scelta della location è ricaduta sul BocconDiVino delle Tenute Sajni Fasanotti, nuovo ristorante a Mori; locale che propone "piatti semplici ma rivisitati in chiave moderna - commenta Umberto Sajni Fasanotti - con i quali raccontiamo i sapori del Trentino e non solo, creati con passione dalla nostra giovane brigata, esperta e piena di entusiasmo. Il menù, diverso di giorno in giorno, è pensato per valorizzare il vino, accostato a ogni tipo di pietanza, anche speziata. Una cucina semplice ma con prodotti selezionati e di alta qualità a prezzi interessanti e la possibilità di scoprire vini d'autore".

Un menù che si è aperto con l'uovo soffice servito su fonduta di Casolet della Val di Sole e croccanti bocconcini di pane al burro aromatizzato abbinato alle bollicine TrentoDoc Primo Dominie e proseguito con i paccheri Paolo Petrilli con pesto di pistacchio e speck Trentino croccante e il Pinot grigio ramato Crescendo 2019. A seguire i bocconcini di pollo disossato e ripieno di luganega Trentina servito con verdurine colorate saltate al burro e il Marzemino Podere Casette 2019 e per chiudere il tortino al cioccolato fondente con cuore caldo servito su salsa di lamponi e il Moscato giallo dolce Note magiche 2019.

L'idea poi è quella di compiere ulteriori passi nel mondo della ristorazione, il progetto alle spalle delle Tenute è ambizioso. "Questo spazio, precedentemente di una concessionaria, è stato inizialmente acquistato per allestire la nostra cantina - aggiunge Sajni Fasanotti - poi abbiamo trasformato la sala show room in ristorante. I prossimi passi della linea di sviluppo sono quelli di creare una rosticceria per la cottura di verdura, carne e pesce, e un grande bar per un'offerta ampia".

Il prossimo appuntamento della Delegazione di Rovereto e del Garda Trentino dell'Accademia italiana della cucina è in programma alla sala conferenze dell’Hotel Du Lac et Du Parc (Viale Rovereto 44 - Riva del Garda) per sabato 7 maggio con il convegno "Cucina è cultura. Tra arte, tradizione e sostenibilitàLa cucina italiana: uno straordinario laboratorio di biodiversità culturale in una armonica diversità".

I relatori sono tutti di primissimo piano a partire dagli chef stellati Alfio Ghezzi e Peter Brunel, poi lo chef Andrea Irsara, il docente di storia dell'alimentazione Massimo Montanari e i giornalisti Leila Salimbeni e Marcello Pecchioli. Il convegno è moderato da Maddalena Fossati, direttrice della rivista "La cucina italiana". Un appuntamento patrocinato dalla Provincia, da Trentino Marketing, dal Comune di Riva del Garda, dall'Azienda per il turismo Garda Dolomiti e da Riva del Garda Fierecongressi.

L'Accademia della cucina italiana, fondata nel 1953 a Milano, è stata riconosciuta nel 2003 dal Ministero dei Beni culturali quale "Istituzione culturale" della Repubblica Italiana. E' divisa in delegazioni territoriali e, quella roveretana, è tra le più attive. "Siamo costantemente impegnati a promuovere iniziative idonee a diffondere e migliorare conoscenza e valori di un patrimonio importantissimo dell'Italia e del Trentino. Ora si può progettare un ritorno alla normalità e il convegno è un passo in avanti in questo senso. In questa serata siamo stati molto contenti di aver ospitato la Delegazione di Verona, che ringraziamo per la gradita presenza", conclude Berteotti.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 luglio - 06:01
Sono circa 1.000 i pazienti ogni anno che vengono colpiti da ictus. In relazione all'età la curva cresce dai 60 anni in poi, con un picco [...]
Cronaca
03 luglio - 07:42
Il 36enne stava affrontando una highline, una apposita fettuccia assicurata e tesa tra due sostegni a una quota di circa 1.400 metri e, secondo le [...]
Cronaca
03 luglio - 07:13
L'episodio è avvenuto nel vicentino. L'uomo in preda all'alcol ha aggredito e minacciato anche le forze dell'ordine. Alla fine è stato portato in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato