Contenuto sponsorizzato

Dal Casolet della val di Sole al Puzzone di Moena, il Muse si trasforma in osteria per valorizzare i simboli trentini delle Terre Alte

L'iniziativa di Slow food del Trentino al Muse ha riproposto uno spaccato di cucina schietta, legata al territorio e capace di valorizzare la gastronomia del Trentino

Di Nereo Pederzolli - 01 dicembre 2023 - 17:04

TRENTO. Il Muse trasformato in un’osteria, tra reperti e testimonianze dell’evoluzione animale e l’altrettanta progressione della cucina di territorio. Slow Food del Trentino ripropone nel fascinoso museo delle Albere a Trento uno spaccato della cucina più schietta, legata alla consuetudini stanziali, dolomitiche. Con qualche giusta disgressione.

 

Sui tavoli imbanditi su due piani museali sono stati proposti - agli oltre 300 golosi che hanno prenotato assaggi e confronti culinari - tutta una serie di leccornie. Simboli delle Terre alte. Valorizzando i cosiddetti ‘presìdi’, quelle precise produzioni agroalimentari che testimoniano la manualità e l’estro di altrettante comunità alpine. Con uno specifico premio, quello riservato al Casolet solandro del Caseificio Turnario di Peio Paese, ultimo baluardo di una procedura lattiero casearia un tempo foriera di sviluppo alpino. Ma non sono mancati ingredienti ‘recuperati’ tra il Puzzone di Moena, il Botiro del Primiero, il Vezzena di Lavarone Cappella, le carni di bovino razza Grigio Alpina e altre sfizioserie. Senza tralasciare il vino, quello che la Doc lo chiama Vino Santo e pure il raro Lambrusco a foglia frastagliata prodotto come ‘enantio’ da tre cantine della bassa Vallagarina.

 

Una ventina le osterie mobilitate per soddisfare gola e curiosità di quanti hanno frequentato un Muse decisamente gastronomico. Molte conferme e qualche novità. Tra manicaretti vegetariani, zuppe di cereali, ma anche spiedini di lumache, fegato di Grigio Alpina, Mortandèla nonesa, carni d’agnello, trote allevate con criteri bio in val di Fiemme, pure speciali sfornate di pane con cereali nostrani, qualche goccio di olio extravergine d’oliva, senza dimenticare miele e dessert con mele Kissabel.

 

Un modo per consolidare l’a proposta di una cucina decisamente nostrana, quella che guarda alla tradizione con spirito innovativo, senza tralasciare legami di comunità. Tra i patriarchi del cibo d’osteria citazione doverosa per i fratelli Sandro e Mario Di Nuzzo, due protagonisti del buon bere e mangiare nostrano, da sempre alla guida del loro Nerina, da 30 anni osteria chiocciolata, vale a dire garo e interprete dello spirito arcigoloso, come un tempo si chiamava Slow Food.

 

Poi citazioni doverose per Sergio Valentini delle Tre Chiavi, i Sicher di Tavon con il loro fascinoso Pineta, Riccardo Bosco del Boivin di Levico, pure Fiorenzo Varesco della Morelli mochena. E alcune nuove, con Maso Limarò di Madruzzo e il validissimo Mas del Saro, sulla montagna mochena.

I vini sono stati quelli tutelati del presìdio, mentre ha allietato la serata anche il caffè de I Druper di Zambana Vecchia.

 

Tanta convivialità, per uno stile di osteria molto innovativo. Che certo non rimpiange le atmosfere magistralmente descritte da Alda Merini:

A me piacciono gli anfratti bui

Delle osterie dormienti

Dove la gente culmina nell’eccesso del canto,

a me piacciono le cose bestemmiate e leggere,

e i calici di vino profondi,

dove la mente esulta,

livello di magico pensiero.

… meglio sì meglio

l’indagine sorda delle scorrevolezze di vite.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 febbraio - 10:13
La nota sciatrice torna a parlare a oltre due settimane dal terribile infortunio subito durante una caduta a Ponte di Legno, dove la fuoriclasse [...]
Ambiente
23 febbraio - 09:07
Sembrava che la primavera fosse alle porte, invece la neve è tornata ad imbiancare il Trentino Alto Adige, per ora senza causare disagi
Cronaca
23 febbraio - 09:58
L'appello per il 49enne scomparso da giorni: "Guida un'Audi Q5 bianco targato EL892HD. Se lo vedete contattate il numero: 347 3823891 o [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato