Contenuto sponsorizzato

Acquistata l'area ex Opel per 9 milioni: in via Brennero arriverà l'"IperIperPoli"

Ieri all'asta per i 15.380 metri quadri della Sir si è presentato solo il Gruppo Poli che ha presentato un'offerta al ribasso del 25%. L'intenzione è quella di andare a "raddoppiare" le metrature dell'attuale IperPoli di via Pranzelores per realizzare una struttura da oltre 5.000 metri quadri

Pubblicato il - 07 July 2017 - 10:25

TRENTO. A questo punto diventerà un IperIperPoli. L'area ex Opel quella attigua a via Brennero che la gente della zona ha ribattezzato "biotopo", per l'acqua stagnante e le erbacce che la ricoprono, e che "guarda" l'attuale IperPoli è stata acquistata all'asta proprio da Poli. Il prezzo di lancio partiva dalla quotazione record, per le esecuzioni immobiliari in provincia di Trento, di 12 milioni e 304 mila euro. Ieri all'asta si è presentato solo il Gruppo Poli con un'offerta al ribasso del 25%: 9 milioni e 230 mila euro. Risultato: l'area da oltre 15.000 metri quadri di proprietà della Sir ma già pignorata è andata al grande gruppo trentino. 

 

L'area era stata acquistata in passato dalla Sir di Rovereto per realizzare un complesso edilizio che aveva fatto discutere per anni amministrazione e imprese: il consiglio comunale aveva dato un via libera, nel 2013, alla realizzazione di 5 edifici nei quali ricavare 130 alloggi. L'operazione non è andata in porto anche perché la Sir è stata dichiarata fallita e allora avanti con il futuro che si chiamerà Poli. L'asta prevedeva, ovviamente, un rialzo tra concorrenti ma anche un ribasso (massimo del 25%) che permetteva di portarsi via il "pacchetto" in caso di assenza di altre offerte. Così è andata. 

 

Adesso il Gruppo Poli pensa già a come utilizzare la nuova area che servirà ad allargare (e di molto almeno del doppio) l'attuale Iper Poli. I 2.500 metri quadri dell'attuale struttura di via Brennero stanno "stretti" e allora ecco l'idea di andare ad costruire sul'area a sud che il Comune ha identificato, urbanisticamente, come area per grandi strutture di vendita. Adesso manca l'aggiudicazione formale dell'area e poi dovrà cominciare l'inevitabile iter burocratico tra autorizzazioni e condivisioni di progetti con l'amministrazione. Ma la strada sembra tracciata e il "biotopo", questa volta, pare davvero destinato a scomparire. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 March - 09:34

L’uscita è prevista per il prossimo 26 maggio, sulla piattaforma Netflix. Essendo Baggio originario di Vicenza la decisione di girare il film in Trentino aveva creato molta discussione 

05 March - 10:20

L'Azienda sanitaria altoatesina ha consegnato il referto di Cornel Strüning in Procura. L'uomo, un 63enne odontoiatra all'ospedale di Bressanone, è deceduto per un ictus dopo 3 settimane dalla conclusione del ciclo vaccinale. Il fatto è stato denunciato da un collega, che su facebook ha pubblicato un video in cui denuncia un nesso causale tra il vaccino e la sua morte

05 March - 05:01

Il tasso di contagio è oltre i 250 casi ogni 100 mila abitanti, l'intenzione della Pat è comunque quella di continuare con la scuola al 50% in presenza. I sindacati: "L'Apss ci ha dato ragione, un po' allarmati dalla velocità di propagazione del contagio, riconducibile alle varianti. Era metà febbraio e non abbiamo più sentito nessuno. C'è una lentezza preoccupante nell'affrontare le questioni, non siamo tranquilli"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato