Contenuto sponsorizzato

Bondone, skipass stagionali a tutto gas. A Capodanno la fiaccolata al tramonto

La società impianti ha staccato oltre 1.400 skipass stagionali e per rispondere alla tante richieste in accordo con il Comune ha prorogato la scadenza per l'acquisto

Il Monte Bondone versione notturna (foto Monte Bondone #Live)
Di Luca Andreazza - 30 dicembre 2016 - 23:27

TRENTO. "Nonostante l'assenza di precipitazione, la stagione sul Bondone è iniziata nel modo migliore - spiega Manuela Delpero, responsabile di Trento Funivie - e sono stati staccati oltre 1.400 skipass stagionali pari al +15% rispetto all'anno scorso, mentre i passaggi ai tornelli sono stati oltre 160 mila per 14 mila primi ingressi".

 

E per venire incontro alle tante richieste, la società impianti in accordo con il Comune di Trento ha prorogato al 22 gennaio la possibilità di acquistare alle biglietterie sul Monte Bondone gli skipass scontati per residenti: "E' sufficiente - prosegue - collegarsi al sito di Trento Funivie (qui info) oppure presentarsi alle casse dalle 8.45 alle 16.30. E' necessario consegnare il buono sconto del Comune e la fotocopia del documento d'identità di ogni sciatore".

 

Lo skipass stagionale include inoltre 3 giornate gratuite sugli impianti di Folgaria e Paganella, senza dimenticare la possibilità di sciare in notturna il giovedì sera dalle 20.00 alle 22.30, questo non appena la condizione della neve nelle ore serali garantirà la piena sicurezza del piano sciabile.

 

La novità di quest'anno è invece l'evento Ski Sunset - sci al tramonto ogni sabato dal 7 gennaio al 4 marzo dalle 16.45 alle 19.15.

 

A Capodanno invece è prevista la fiaccolata dei maestri di sci e poi divertimento e animazione.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 gennaio - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 gennaio - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 gennaio - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato