Contenuto sponsorizzato

Cambia e si potenzia il trasporto pubblico di Rovereto

Le modifiche entrano in vigore dal prossimo 11 settembre, oltre a Rovereto, benefici per Isera, Nogaredo, Villa e Borgo Sacco. Il sindaco Francesco Valduga: "Tutto avviene senza aumentare i costi e senza nuove risorse. Il prossimo anno ulteriori interventi"

Pubblicato il - 07 settembre 2017 - 17:14

ROVERETO. Cambia il trasporto pubblico a Rovereto. Dopo le modifiche apportate nel settembre scorso e il potenziamento delle linee con l'introduzione dello sdoppiamento della Linea A in Linea A e B, un provvedimento che aveva migliorato le connessioni tra quartieri, centro e ospedale. 

 

La novità è l'introduzione della nuova linea, la 'Linea 8', che dal prossimo 11 settembre potenzia i collegamenti con la Solatrix e rivede le linee 3-4.  La nuova linea 8 consentirà agli abitati di Isera, NogaredoVilla, oltre che al rione Borgo Sacco di raggiungere l'Ospedale dal lunedì al sabato. Tutto avviene senza aumentare i costi e senza nuove risorse.

Questo piano varato dal sindaco Francesco Valduga richiamato il valore di un Piano di Area che riguarda la città e i comuni limitrofi. Il Piano d'Area è stato introdotto nel 2001 e interessa undici Comuni per un totale di 68 mila abitanti (il 55% dei quali della sola Rovereto).

 

"Questo risultato - evidenzia il primo cittadino - conseguono dal gruppo di lavoro attivato con il protocollo d’intesa Comune - Provincia siglato nel febbraio 2016 e ha dimostrato i benefici ottenibili dal potenziamento del trasporto pubblico potendo sgravare quote di traffico in ore di punta".

 

"L'aggiornamento del PUM - aggiunge il sindaco - definirà altri interventi per agevolare l'uso del mezzo pubblico e alleggerire il traffico stradale. In futuro si potrà ulteriormente potenziare il trasporto pubblico: il finanziamento della Provincia, compreso tra 800.000 euro e 1.000.000 euro, consentirà altri interventi dal 2018. Sono inoltre in essere, proprio grazie ai consistenti investimenti riversati sulla città dal Protocollo d'intesa, azioni per risolvere il nodo di Piazzale Orsi (la nota passerella provvisoria in attesa delle opere definitive concordate e finanziate dalla Provincia)".
 

Queste risorse permetteranno inoltre di aumentare il parco mezzi, intensificare le frequenze e creare nuovi collegamenti: "Il servizio offerto - spiega Silvio Sada di Trentino Trasporti - percorre quasi 1,3 milioni di chilometri annui e il costo totale annuo ammonta a circa 4.500.000 euro coperti da trasferimento annuo della Provincia invariato dal 2009, per  circa 3.700.000 di euro. L' esborso medio annuo da parte dei comuni ammonta a 280.000 euro (e il 51% dei costi è coperto dal Comune di Rovereto). Dai dati forniti oggi - dal 2001 al 2013 - sono raddoppiati i passeggeri passati  da 2,4 milioni a 4,55 milioni (+ 15% dal 2009 ad oggi di utenza studentesca)".

L'ingegner Enzo Porcu - consulente per la mobilità - ha quindi illustrato le novità e gli interventi che sono tutti mirati a conquistare nuovi utenti e a conseguire abitudini più virtuose, alleggerendo il traffico che grava su strada. Le novità principali del nuovo orario invernale del Trasporto pubblico locale in vigore da lunedì l1 settembre riguardano essenzialmente tutte le corse della linea A (pollicino con partenza e arrivo in zona Brione), che oltre a servire l'ospedale con tutte le corse serviranno anche la clinica Solatrix  (prima c'erano corse alternate con intervallo di 2 ore).

A seguito invece della rivisitazione delle linee 3 e 4 (circolare della destra Adige che serve i comuni di Isera, Nogaredo e Villa) sarà possibile raggiungere l'Ospedale Civile in corso Verona senza necessità di interscambio e di questa modifica ne trarrà beneficio anche Borgo Sacco.

 

Per predisporre le modifiche è stato eseguito un dettagliato monitoraggio nel 2015 (su passeggeri saliti e discesi e interviste all'utenza) e sono stati definiti interventi suddivisi per 'ambiti', ciascuno con risorse invariate. Le proposte sono state tutte condivise con i Comuni del Piano d’Area

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 marzo - 20:03
Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 4 decessi. Sono 84 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
06 marzo - 20:03

L'estate scorsa ci sono voluti 40 giorni in più rispetto agli altri anni per dare semaforo verde a questo servizio fondamentale e in quel lasso di tempo erano, purtroppo, morte affogate nei laghi trentini quattro persone. Questa volta si è giocato in anticipo, già disposto il dislocamento estivo dei sub direttamente all'eliporto Caproni

06 marzo - 15:14

Ha preso avvio il progetto pilota per effettuare l'autotest nasale nelle scuole primarie altoatesine. Dopo il no della Ripartizione italiana, sono state 11 le strutture che hanno preso parte, con 1145 bambini su 1673 testati, di cui 3 risultati positivi. L'assessore alla Salute Thomas Widmann: "Il metodo sembra funzionare"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato