Contenuto sponsorizzato

Il Csv di Trento rinnova il consiglio direttivo

Il Centro servizi volontariato registra inoltre una crescita della base sociale, passata dalle 85 realtà alla fondazione alle 132 del 2016

 

Pubblicato il - 26 giugno 2017 - 16:12

TRENTO. Il CSV-Centro servizi volontariato della provincia di Trento, gestito dall'Associazione Non Profit Network, nel corso dell'ultima Assemblea dei soci ha rinnovato il proprio Consiglio Direttivo.

 

Nel segno della continuità, per garantire un’adeguata preparazione in vista delle sfide del futuro e del cambiamento che porterà con sé la Riforma del Terzo Settore, Giorgio Casagranda è stato confermato alla guida del CSV, nel ruolo di presidente.

 

Questi gli altri componenti del Consiglio, in ordine di voti: Veronica Cristoforetti (Liberamente Insieme per Anffas), Carlo Rigotti (Trentino Solidale), Jacopo Sforzi (Euricse), Sandra Venturelli (Associazione Ama), Lucia Innocenti (Atmar), Ezio Costa (Associazione Diabete Giovanile) e Gabriele Leita (Vivere in Hospice Onlus).

 

Ancora una volta la partecipazione è stata sorprendente, i numeri del Centro servizi volontariato del Trentino mostrano infatti una base sociale che negli ultimi mesi è cresciuta molto. Basti pensare che dall’inizio del 2016 ad oggi le associazioni socie sono aumentate da 85 a 132.

 

Come ha recitato lo slogan dell’ultima campagna soci del CSV, Più Siamo, Meglio È!”, infatti molte associazioni di volontariato hanno deciso di entrare a far parte di Non Profit Network perché una scelta di questo tipo significa prima di tutto credere che il mondo del volontariato della nostra provincia possa ancora crescere e che le associazioni, insieme, possano contare e fare di più.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 febbraio - 20:21

Sono 204 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 85 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

25 febbraio - 20:46

L'allerta è stata lanciata intorno alle 19 sotto il rifugio Marchetti. La macchina dei soccorsi è entrata subito in azione per il timore che potessero esserci persone travolte e sommerse dalla neve

25 febbraio - 19:34

L'allerta è scattata intorno alle 18.30 di oggi nella zona del lago Pudro a Madrano. Un'area di circa 13 ettari, occupata per la maggior parte da una torbiera e situata a circa 1 chilometro da Pergine. In azione la macchina dei soccorsi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato