Contenuto sponsorizzato

Nel campo profughi più grande del mondo: 285.000 persone lungo 50 chilometri

Mentre ci stavamo trasferendo nel campo di Bidi Bidi, in Uganda, siamo passati per Invepi altro campo che sta sorgendo. I bimbi hanno la malaria, altri soffrono di diarrea, una di loro sta aspettando un bambino. Ci chiedono di pregare per loro, altro non sanno

Di Elisabetta Bozzarelli (Acav) - 23 giugno 2017 - 21:26

UGANDA. Ieri è arrivato a Rhino Camp un carico di aiuti della cooperazione italiana. Domenico Fornara, ambasciatore italiano in Uganda, ha voluto partecipare all'arrivo degli aiuti al campo profughi. Sono stati distribuiti alcuni aiuti, molti altri saranno dati nei prossimi giorni alle persone più bisognose.

 


Ma ieri è stata anche la giornata della visita a Bidi Bidi, il più grande campo profughi al mondo, 285.000 persone presenti, lungo 50 chilometri. Andando da Rhino Camp a Bidi Bidi passiamo per Invepi, il nuovo campo profughi che sta sorgendo perché ormai quelli presenti sono al limite. Passando di lì ci fermiamo da un nucleo stabilitosi dall'aprile di quest'anno. C'erano donne, un unico uomo con loro perché disabile. Ci raccontano del problema nel recuperare il cibo, perché troppo distante. I campi qui sono delle distese silenziose di capanne o piccole tende fatte con i teli di Plastica delle Nazioni Unite.

 

 

 

 

I bimbi con loro hanno la malaria, altri soffrono di diarrea, una di loro sta aspettando un bambino. Ci chiedono di pregare per loro, altro non sanno. In questa situazione di disperazione sperano che qualcuno da lassù le guardi. Arriviamo a Bidi Bidi, ci rechiamo al centro di distribuzione delle derrate alimentari. Una volta al mese una persona per nucleo familiare si reca al centro del world food program e riceve sorgo, olio di palma , farina di mais integrata con soia e fagioli. Le persone sono contente: si mangia.

 


Ognuno con la sua storia, ognuno con le sue speranze. Sperano che il Sud Sudan torni in pace, per fare ritorno e magari vedere se chi hanno lasciato al di là del confine è ancora vivo. La loro speranza è anche la nostra. La loro speranza è il nostro impegno per non far morire questa speranza.

 


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 marzo - 05:01

In Alto Adige l'Azienda sanitaria ha denunciato i partecipanti alla messa in scena dove si consiglia di utilizzare vitamina Ce D, estratti di erbe e si parla di buona respirazione e sana alimentazione mentre si mette tra virgolette la parola vaccini anti Covid. Tra loro anche il dottor Cappelletti. Il presidente dell'Ordine del Trentino: ''Decisamente stupito per una presa di posizione così contraria alle raccomandazioni che la classe medica dovrebbe dare in questa fase. Così si confonde la popolazione''

02 marzo - 20:08

Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicato 1 decesso. Sono 61 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

02 marzo - 19:51

In Italia il 54% dei contagi è legato alla variante inglese, il 4,3% a quella brasiliana e lo 0,4% a quella sudafricana. A Brescia, per la prima volta, isolata quella nigeriana. L’Iss: “In un contesto in cui la vaccinazione non ha ancora raggiunto coperture sufficienti, la diffusione di mutazioni a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante se non vengono adottate misure di mitigazione adeguate”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato