Contenuto sponsorizzato

Nel week-end scatta Mondo Donna, espositori anche da Francia, Germania e Spagna

Il mondo 'donna' è da sempre il più concreto e abile nel cercare vie nuove e alternative tra riciclo, rielaborazione, fantasia e abilità in oggetti, tessuti, abiti, bijoux e gioielli, decori e complementi casa, prodotti artigianali. Il 13, 14 e 15 ottobre a Trento Fiere la nona edizione. Presenti ottanta espositori

Pubblicato il - 10 ottobre 2017 - 16:12

TRENTO. Venerdì 13 ottobre alle 9.30 scatta ufficialmente la nona edizione di Mondo Donna, la rassegna espositiva dedicata alla creatività ideata da Giorgio Lever nel 2013. 

 

La manifestazione organizzata nei padiglioni di Trento Fiere dalla Progema di Cesare Bazzanella, official promoter dell’evento espositivo, è impreziosita dalla partecipazione di una ottantina di espositori in rappresentanza delle migliori proposte a livello regionale e nazionale.

 

Non mancano le novità. Alla folta truppa si aggiungono, infatti, anche aziende da Francia, Spagna e Germania per mostrare le ultime proposte in fatto di manualità creativa.


Il mondo 'donna' è da sempre il più concreto e abile nel cercare vie nuove e alternative tra riciclo, rielaborazione, fantasia e abilità in oggetti, tessuti, abiti, bijoux e gioielli, decori e complementi casa, prodotti artigianali.

 

Mondo Donna, giunta alla nona edizione, si conferma un’importante e consolidata finestra espositiva per quanti vogliano trovare in mostra e acquistare articoli e servizi legati al mondo del bricolage e dell’hobbistica, decoro e decoupage, lavoro all’uncinetto e quello a maglia, lana e feltro, arte del quilt e del patchwork, arazzo e tessuto, sartoria e urban knitting, punto croce e ricamo, senza dimenticare gli accessori di moda e di bellezza, la bigiotteria e le pietre dure, gli accessori per il cake design.

 

Una proposta a tutto tondo dunque che per tre giorni farà nuovamente sognare le migliaia di visitatrici che nel corso degli anni hanno fatto della creatività, in tutte le sue molteplici sfaccettature, una vera e propria passione. Come tradizione non mancheranno inoltre anche prodotti finiti proposti da esperti artigiani.


Anche in questa nona edizione negli spazi espositivi allestiti a Trento Fiere in via Briamasco 2 nel capoluogo trentino, le visitatrici troveranno espositori, provenienti da tutta Italia, ma anche dall’estero (Francia, Spagna e Germania) con una forte rappresentanza di aziende regionali, che proporranno le ultime novità del settore della manualità creatività e daranno inoltre la possibilità di partecipare a dimostrazioni e corsi all’interno dei vari stand.

 

La nona edizione di Mondo Donna si svolgerà venerdì 13, sabato 14 e domenica 15 ottobre a Trento Fiere. Orari di apertura al pubblico: dalle 9.30 alle 18.30. Per i visitatori saranno a disposizione un ampio parcheggio mentre non mancheranno bar e ristorante all’interno della Fiera.

 

Il costo del biglietto d’ingresso è rimasto invariato a 5 euro e darà diritto anche ad uno sconto sul biglietto d’ingresso al Muse. A Mondo Donna è riservata l’entrata gratuita fino ai 14 anni non compiuti e alle persone diversamente abili con il loro accompagnatore (Qui info complete).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 5 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 marzo - 11:48

I laboratori dell'Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.532 tamponi molecolari e registrati 107 nuovi casi. Si aggiungono 111 test antigenici positivi

06 marzo - 11:11

I blocchi E - F dello studentato sono stati chiusi, l'Ufficio Mediazione dell'Opera Universitaria: ''Vi preghiamo di non uscire dalla vostra stanza per alcun motivo''. Sono in corso le verifiche sull'origine del contagio che potrebbe essere partito da una festa, il direttore Fontana: ''Se  fosse confermata la festa non autorizzata siamo pronti a sanzionare e anche ad arrivare alle espulsioni''

06 marzo - 10:43

Cambiano le regole della zona arancione trentina, via libera agli spostamenti fino a 30 chilometri anche per i Comuni che non superano i 6.000 abitanti. La Pat: Poco rilevante un eventuale impatto negativo sul fronte epidemiologico, a fronte di un notevole miglioramento della vivibilità”. Ecco per quali amministrazioni vale la nuova ordinanza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato