Contenuto sponsorizzato

Rendere i parchi cittadini luoghi d'incontro. Il Comune lancia "Destate il parco"

La proposta del servizio cultura, turismo e politiche giovanili di predisporre un avviso pubblico che, in via sperimentale per l'estate 2017, da giugno a settembre, invita i cittadini, e in particolare i giovani, a proporre delle attività

Pubblicato il - 23 May 2017 - 12:41

TRENTO. Rendere i parchi cittadini luoghi d'incontro e di socializzazione promuovendo integrazione, aggregazione, promozione della cultura, della cittadinanza attiva e della cura del bene comune.

 

Questi gli obietti di “Destate il parco” l'iniziativa che il Comune di Trento attraverso associazioni, privati e tanti altri vuole lanciare questa estate.

 

Gli assessori ai giovani e al turismo, Mariachiara Franzoia e Roberto Stanchina, hanno sostenuto la proposta del servizio cultura, turismo e politiche giovanili di predisporre un avviso pubblico che, in via sperimentale per l'estate 2017, da giugno a settembre, invita i cittadini, e in particolare i giovani, a proporre delle attività.

 

Protagonisti dell'animazione saranno i giardini di piazza Dante, il S. Marco e il parco della Predara.

 

“L'iniziativa ha come intento – ha spiegato l'assessore Mariachiara Franzoia – quello di riappropriarci dei nostri parchi cittadini. Per consentire questo l'amministrazione mette a disposizione alcuni strumenti”.

 

La call è rivolta a enti, associazioni, società, aziende, gruppi informali, singoli cittadini maggiorenni per la presentazione di progetti, idee, eventi, proposte di animazione musicale, teatrale, ludica e sportiva.

Le proposte potranno essere presentate, utilizzando gli appositi moduli, al servizio cultura, turismo e politiche giovanili ([email protected]) almeno sette giorni prima della data dell'evento. Per sostenere le iniziative, l'Amministrazione comunale offre l'esenzione dal pagamento del canone per l'occupazione del suolo pubblico, la promozione delle attività attraverso i canali di comunicazione istituzionale, l'allacciamento gratuito alla colonnina di erogazione di energia elettrica, ove disponibile, la deroga rispetto alla limitazione oraria (fino alle 23 per i parchi S. Marco e Predara, fino alle 24 per piazza Dante), la possibilità di prevedere nel parco S. Marco una postazione per la somministrazione di cibi e bevande (con divieto di consumo di superalcolici) e l'amplificazione in piazza Dante.

 

A carico del proponente rimane l'impegno ad attivarsi per ottenere le eventuali autorizzazioni necessarie, a garantire la gratuità dell'evento, oltre alla pulizia e ripristino dell'area dopo ogni attività.

“Crediamo fortemente a questa iniziativa – ha spiegato l'assessore Roberto Stanchina – e tutto questo rappresenta un avvio di un percorso per far riacquistare ai nostri parchi una aspetto di socializzazione riempendoli di cultura e integrazione”.

 

Gli spazi utilizzabili sono per i giardini di piazza Dante il palco vicino alla palazzina Liberty e l'area del parco a nord della stessa (è previsto un numero massimo di venti eventi, da concordare con l'attività culturale organizzata dal Libercafè), per il parco S. Marco la zona a nord davanti all'ex ristorante, tutto il parco per la Predara, con l'unica attenzione in quest'ultimo caso di non sovrapporisi agli eventi del Caffè letterario Bookique.

Il testo completo dell'avviso pubblico e la modulistica necessaria per presentare le proposte sono pubblicati su www.trentogiovani.it, nonché sulla piattaforma www.futuratrento.it.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 18 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 maggio - 18:33
Molti pullman sono ancora in coda e tra le persone comincia a serpeggiare la paura di non arrivare in tempo per il concerto. Intanto dalle 17 è [...]
Cronaca
20 maggio - 16:23
I volontari impegnati nelle organizzazioni che fanno parte del sistema trentino della Protezione civile vedono l'entrata in campo di [...]
Cronaca
20 maggio - 18:04
Stando a una prima ricostruzione le due persone decedute stavano viaggiando a bordo dello stesso mezzo che si sarebbe scontrato con un camion
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato