Contenuto sponsorizzato

Ryanair cancella i voli (per colpa di ferie) ma invia l'alternativa. Il Centro consumatori: "Gli utenti altrimenti possono fare causa"

La situazione, per i consumatori, è meno allarmante di quanto la notizia farebbe pensare. La compagnia sta dando la possibilità di cambiare volo con qualche ora di differenza oppure deve sobbarcarsi i costi dell'assistenza a terra. Crtcu: "Non ci sono le condizioni per una totale cancellazione"

La mail che arriva da Ryanair che in fondo comunica le alternative al viaggio saltato
Pubblicato il - 19 settembre 2017 - 17:22

TRENTO. Ryanair è nel pieno di una tempesta che, però, nulla ha a che fare con il maltempo: si chiamano ferie dei dipendenti e malattie non pagate e stanno mettendo in ginocchio la grande compagnia (secondo i media irlandesi, l'azienda avrebbe offerto ai piloti un bonus fino a 12000 euro in cambio della parziale rinuncia alle ferie). Per il Centro di Ricerca e di Tutela dei Consumatori e degli Utenti, infatti, sarebbero circa 2.000 i voli prenotati che il vettore starebbe cancellando. A farne le spese le tratte di tutto il mondo, comprese quelle che fanno scalo nel nostro Paese inclusi Bergamo Orio al Serio, Bologna, Napoli e Roma.

 

Di conseguenza disservizi e problemi li stanno affrontando anche molti trentini che fino al 30 ottobre dovranno prendere un aereo con la compagnia. In realtà i disservizi, in molti casi, sono limitati ed è più il panico creato dalla notizia che i reali problemi agli utenti. Al momento di cancellare il volo, infatti, l'azienda dovrebbe mandando una soluzione alternativa (spesso a distanza di poche ore) oppure farsi carico di spese di permanenza in albergo per posticipare il volo. Il Centro consumatori, sulla questione spiega chiaro e tondo che "in caso di cancellazione la compagnia aerea ha l'obbligo di comunicarlo via mail ai passeggeri e di proporre una soluzione alternativa di imbarco sul primo volo disponibile, oltre che garantire l'assistenza a terra ai passeggeri fornendo pasti e pernottamenti gratuiti in attesa del nuovo volo".

 

E infatti così sta accadendo. "La cancellazione di un volo è consentita solo in casi eccezionali - spiega Francesco Marcazzan consulente dello Sportello - la mancata assistenza e ricollocazione gratuita sul primo volo successivo disponibile costituisce una grave violazione dei diritti dei passeggeri, le motivazioni fornite a giustificazione di tale disservizio in questi giorni dalla compagnia aerea, non assumono le caratteristiche dell'eccezionalità e dell'imprevedibilità dell'evento che la legge richiede: si tratta quindi di una situazione che Ryanair dovrà affrontare oltre che dal punto di vista organizzativo fornendo i voli alternativi a tutti i passeggeri, anche a livello economico indennizzando i consumatori abbandonati e risarcendo qualsiasi pregiudizio subito in seguito alla cancellazione. È d'obbligo in questo caso un intervento delle Autorità europee di controllo e di verifica del rispetto dei diritti dei passeggeri, sanzionando la compagnia in caso di violazione di tali diritti e garantendo a tutti i passeggeri coinvolti risarcimenti e nuovi voli".

Lo Sportello Europeo dei Consumatori invita tutti i passeggeri coinvolti ad inviare la propria richiesta alla compagnia aerea chiedendo l'indennizzo previsto dal Reg. 261/2004, il rimborso del biglietto se non utilizzato ed il rimborso di tutte le spese sostenute per far fronte all'inadempimento della compagnia aerea. La richiesta può essere inviata via posta utilizzando il modello disponibile sul sito Crtcu o attraverso il link fornito della compagnia aerea.

 

Qui l'elenco dei voli cancellati è disponibile sul sito sul sito della compagnia aerea.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 March - 13:42
In zona gialla dovrebbero restare valle d'Aosta e Liguria, la Sardegna in quella bianca; il presidente delle Marche, Francesco Acquaroli, inserisce in zona rossa le province di Macerata e Ancona. La Provincia di Bolzano si è autoproclamata zona rossa fino al 14 marzo, mentre quella di Trento, secondo quanto affermato dal governatore, dovrebbe restare in zona arancione
05 March - 11:32

Coldiretti a livello nazionale ha raccolto oltre 5 milioni di chili di prodotti tipici Made in Italy a chilometri zero e di altissima qualità distribuiti poi per garantire un pasto di qualità ai più bisognosi di fronte alla crescente emergenza provocata dalla pandemia Covid

05 March - 11:56

Il soccorso consiglia quindi di indossare ramponcini o dispositivi similari adattabili a tutte le calzature, solo su strade pianeggianti o con lieve pendenza. In tutti gli altri tipi di terreno, è necessario utilizzare esclusivamente ramponi fissati e bloccati a dovere

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato