Contenuto sponsorizzato

Solandri solidali: 40 volontari e una rete capillare per consegnare risorse alimentari a chi è schiacciato dalla crisi

L'iniziativa è promossa dalla Comunità della Val di Sole e serve a dare una risposta immediata ai problemi dei "nuovi poveri". Si basa sulla consegna di alimentari prossime alla scadenza o con difetti nella confezione

Pubblicato il - 17 gennaio 2017 - 13:05

MALE'. Risorse alimentari messe a disposizione di chi non ce la fa più, di chi è schiacciato dalla crisi, insomma di quella sempre più ampia fetta di popolazione che si trova in difficoltà. L'iniziativa arriva dalla Val di Sole ed è promossa dall'assessorato alle politiche sociali della comunità di Valle presieduto da Luciana Pedergnana, e da Trentino Solidale Onlus. Si chiama Solandri Solidali e prenderà il via ufficialmente il primo febbraio.  

 

Nello specifico, il progetto focalizza l’attenzione su quei residenti in Valle catapultati loro malgrado e causa la crisi economica contingente in una categoria di ‘nuovi’ poveri (persone che faticano ad arrivare a fine mese causa perdita del lavoro o lavori precari e discontinui), mettendo loro a disposizione delle risorse alimentari prossime alla scadenza o con difetti nella confezione e che quindi sarebbero destinati alla distruzione. Alimenti quindi destinati al soddisfacimento di bisogni primari con riduzione dello spreco; alimenti che, in questo modo, escono dal costoso circolo dello smaltimento che rappresenta uno dei più grande problema che si porranno nel prossimo futuro.

 

Gli oltre 40 volontari - con la regia della Comunità di Valle di Sole che metterà a disposizione il mezzo idoneo alla raccolta - istruiti con apposita formazione, daranno vita ad un’organizzazione che sarà capillare e strutturata e che si fonderà anche sulla rete che si stabilirà con il Punto Caritas di Cogolo e il Convento dei Frati Cappuccini di Terzolas, strutture già diventate punto di riferimento per chi ha bisogno in Val di Sole.

 

Ma la rete è già in parte costituita. Tullio Pedergnana ha messo a disposizione il locale per la sede, gratuitamente, per un anno e dell'iniziativa sono già parte anche le Casse Rurali della Valle di Sole, la Fondazione Ugo Silvestri di Malè, l’Associazione Culturale S. Luigi di Malè. il Gruppo di Iniziativa culturale di Terzolas e l'Itas Assicurazioni, agenzia di Malè.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 settembre - 08:31
Il volontariato trentino dovrà confrontarsi con il Green Pass. Lo stabilisce il dl 127/2021, pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 226 del [...]
Cronaca
27 settembre - 07:53
E' successo a Silandro, fortunatamente le ferite riportate sono state lievi ma sono stati momenti di paura per una bimba e un uomo di 39 anni 
Cronaca
27 settembre - 07:35
La tragedia è avvenuta ieri pomeriggio mentre stava percorrendo la strada che collega Rovereto e Villa Lagarina. Da qualche anno abitava a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato