Contenuto sponsorizzato

Il Calisio festeggia il primato e soprattutto le 250 presenze di Mazza in maglia grigiorossa

Il sodalizio di Cognola batte l'Audace e passa a condurre il girone C di Prima categoria. Il presidente Basso: "Emanuele un esempio, incarna i valori della nostra società"

Di Luca Andreazza - 02 dicembre 2018 - 21:24

TRENTO. Il Calisio espugna il terreno di gioco dell'Audace per 4-1 e si issa in testa al girone C del campionato di Prima categoria. Il modo migliore per festeggiare un traguardo importante per un giocatore storico della società collinare, le 250 presenze in maglia grigiorossa di Emanuele Mazza

 

Cresciuto nel Calisio fin dai primi calci, dopo aver completato la trafila del settore giovanile, Mazza, classe '86, ha speso tutta la carriera calcistica per la società di Cognola fino ad entrare nella stanza dei bottoni, componente molto attivo nel direttivo del sodalizio presieduto da Andrea Basso in qualità di consigliere.

 

"Siamo estremamente contenti di festeggiare questo momento - commenta Andrea Basso, numero uno del Calisio - in quanto abbiamo visto Emanuele crescere, da bambino diventare uomo, e oggi incarna perfettamente i valori della squadra, una società che si basa sui principi solidi quali divertimento e rispetto delle regole, ma soprattutto lealtà e correttezza, generosità e altruismo".

 

Emanuele Mazza nel recente passato ha inoltre contribuito a riportare nell'attuale campionato il Calisio nel 2016/17, dopo l'amara e inaspettata retrocessione della stagione precedente, senza dimenticare i numerosi piazzamenti nelle zone nobili della classifica di Prima categoria, compreso una Promozione sfumata negli ultimi 90' minuti di pareggio nel 2008/09 per mano del Molveno dopo un testa a testa concluso a quota 53 punti. Una stagione impreziosita da sei reti.

 

"Ora che gioca un po' meno per far spazio ai più giovani - conclude Basso - Emanuele è un esempio per dedizione, impegno e attaccamento, ma anche per come riesce a unire i ragazzi. Una colonna fondamentale del nostro spogliatoio".

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 febbraio - 20:59
Una ragazza è stata investita da un'auto. Intervento della macchina dei soccorsi. La 18enne è stata trasferita all'ospedale di Trento
Montagna
26 febbraio - 20:19
Week end a Innsbruck per il sindaco Franco Ianeselli. E il primo cittadino rilancia sulla funivia verso il Bondone. "Un buon modo per pensare al [...]
Società
26 febbraio - 20:40
"Partendo dagli articoli di differenti testate giornalistiche ho cercato di analizzare come in particolare il caso dell'orso M49 è stato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato