Contenuto sponsorizzato

Kovacevic e Russell spingono l'Itas al successo contro Sora

I due giocatori mettono a segno rispettivamente 15 e 16 punti e permettono a Trento di chiudere sul 3 a 1 il match di Veroli

Pubblicato il - 21 ottobre 2018 - 20:01

VEROLI. Sembrava tutto facile per l'Itas nel secondo match di SuperLega di Veroli, ma nel terzo set i padroni di casa hanno costretto i trentini agli extra e alla fine la vittoria è arrivata ma per 3 a 1. Decisivi i manoni di Kovacevic e di Russell che proprio nel terzo parziale hanno rallentato il ritmo permettendo a Sora di rifarsi sotto.

 

Match che entra subito nel vivo per un primo set non semplice per la truppa di Lorenzetti che, però, riesce a chiudere sul 25 a 22. Nel secondo l'Itas si scioglie e gioca in tranquillità aggiudicandosi il parziale per 20 a 25 e proseguendo all'inizio del terzo set con il suo ritmo martellante. Ma nel volley mai nulla è scontato e infatti ecco i padroni di casa riemergere, sorpassare Trento e chiudere per il 2 a 1. Quarto set che inizia in equilibrio ma alla fine la forza dell'Itas emerge e si torna a Trento con la vittoria.

 

Come detto il primo set vede i trentini battagliare con i padroni di casa. L’avvio dei gialloblù è determinato (6-4) in particolar modo con Russell, ma poi ci pensa Di Martino (muro su Lisinac e attacco) a riportare in equilibrio la contesa (10-10). I padroni di casa accelerano con Joao Rafael (ace su Russell per 15-16), costringendo Trento a rifugiarsi in un time out. Alla ripresa l’Itas Trentino soffre ancora (19-20), ma sul 22-22 trova lo spunto che cercava con Kovacevic, che realizza tre break point consecutivi (due in attacco, uno a muro su Joao Rafael) e vince il primo set sul 25-22.

Secondo periodo con partenza veloce (6-3) che però si ferma poco dopo permettendo a Veroli di rifarsi sotto (9-9). La differenza la fa di nuovo Kovacevic, che ispira il break gialloblù (17-13). L’Itas Trentino in questo caso è molto più sciolta, controlla bene il vantaggio (19-15) e lo aumenta nel finale, sfruttando bene la vena in attacco anche di Vettori. A firmare il 2-0 sul 25-20 è però ancora Kovacevic, posto 2.

 

Terzo parziale che sembra in controllo per la Trentino Volley ma intorno al diciottesimo punto qualcosa cambia, i padroni di casa rimontano e sorpassano i trentini portandosi anche sul 21 a 19. Russell e Kovacevic si fermano anche se il team gioca e tiene il colpo e si arriva sul 22 a 21 e poi sul 22 pari ma non basta. I padroni di casa con un grande Rafael si impongono e costringono i trentini al quarto set.

 

Quarto set, però, che non ha storia. Dopo un iniziale punto a punto Trento dilaga arrivando sul 6 a 12 con Russell, Kovacic e anche Vettori a suonare la carica. Il vantaggio si è leggermente accorciato sul 14 a 19 ma il set è rimasto saldamente nelle mani di Trento che ha chiuso sul 19 a 25.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 18:54

Il governatore in vista ad Ala attacca la precedente amministrazione provinciale: "Sono stati inconcludenti. Qui ognuno deve prendersi le proprie responsabilità, noi ci prenderemo le nostre, ma i cittadini non possono correre simili rischi"

20 gennaio - 16:00

L'assessora preoccupata dal fatto che nel 2017 gli aborti in Trentino sono stati 703 mentre nel 2016 erano stati 684. Una minima crescita su base annuale che, ovviamente, ai fini statistici non ha valore mentre il dato resta comunque il secondo più basso di sempre. Nel 2007 erano quasi 1.300

20 gennaio - 19:07

L'allarme è stato lanciato intorno alle 15 dal padre. Il 43enne si trovava da solo in escursione. La macchina dei soccorsi subito in azione, ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato