Contenuto sponsorizzato

Tris Astana al Tour of the Alps, vince Sanchez. Pinot sempre in ciclamino. Domani il gran finale

Il francese Pinot resta in maglia ciclamino davanti a Pozzovivo e Lopez (15'') e Froome (16''). In ripresa la condizione di Fabio Aru, che si è mosso bene sulle pendenze del Banneberg. Domani antipasto del percorso del Campionato del mondo di ciclismo

Di Luca Andreazza - 19 April 2018 - 17:14

LIENZ (Austria). Al Tour of the Alps vince quasi sempre l'Astana. Dopo i successi di Bilbao (Qui articolo) e Lopez (Qui articolo) nelle prime due frazioni e quella di O'Connor della Dimension Data (Qui articolo), arriva il successo di Luis Leon Sanchez al traguardo di Lienz.

 

La tappa Chiusa-Lienz si decide negli ultimi 1.300 metri, quando lo spagnolo saluta tutti e si impone con 6'' di vantaggio su Bennett e 11'' su Bouwman e quindi tutti gli altri. Il francese Pinot resta in maglia ciclamino davanti a Pozzovivo e Lopez (15'') e Froome (16''). In ripresa la condizione di Fabio Aru, che si è mosso bene sulle pendenze del Banneberg

 

Domani l'ultima tappa, da Rattenberg a Innsbruck per 161 chilometri. L'insidia di giornata è la salita di Iglis (7 chilometri al 6%), un antipasto del Mondiale: i ciclisti saranno impegnati in due giri completi del percorso, senza però la parte finale al 20%.

 

Il via da Rattenberg, la città storica più piccola dell’Austria e dopo un breve trasferimento attraverso il centro medievale, caratterizzato da numerose botteghe di vetrai, la corsa prende le mosse sulla Tirolestrasse, in direzione nord-est. In questo tratto non si incontrano salite impegnative, ma una serie continua di saliscendi fino al traguardo volante di Mariastein.

 

Si ritorna in direzione sud-ovest e si supera Brixlegg per risalire la Alpbachtal, 'il villaggio floreale più bello d'Europa', per una salita di 7,4 chilometri al 7,1% di pendenza media. La lunga e veloce discesa attraversa il centro abitato di Reith im Alpbachertal per ritrovare il fondovalle e la Tirolerstrasse.

 

Dopo 15 chilometri pianeggianti la strada ritorna a salire fino a Gnadenwald, questo tratto di strada è un’esclusiva anteprima della porzione in linea del prossimo Campionato del Mondo di ciclismo.

 

Un nuovo tratto in discesa porta la carovana a Hall in Tirol, da dove si riprende subito a salire in direzione Aldrans e del circuito che ospita a settembre la rassegna iridata.

 

Primo passaggio sulla vetta di Igls/Olympiaclimb e veloce discesa verso la periferia di Innsbruck fino all’imbocco della Olympiastrasse. Da questo punto si percorrono due tornate di una porzione 'ristretta' del circuito mondiale.

 

Il terzo e ultimo passaggio sulla vetta arriva a 12,3 chilometri dal traguardo, prima di tuffarsi nel cuore di Innsbruck e raggiungere il traguardo di Rennweg.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 febbraio - 12:05
Una vicenda drammatica, nei giorni scorsi l'aspetto giudiziario si è chiuso con il proscioglimento degli  imputati, un'infermiera e un medico [...]
Politica
06 febbraio - 09:56
Con un duro intervento la presidente di Itea, Francesca Gerosa rispondere al sindaco Franco Ianeselli che nelle scorse ore ha chiesto le sue [...]
Cronaca
06 febbraio - 10:23
L'episodio risale al marzo dello scorso anno: l'uomo aveva aggredito e minacciato la moglie in un hotel in Val di Sole. Dopo esser stato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato