Contenuto sponsorizzato

L'Aquila sfiora una rimonta clamorosa, Milano vince in volata e con il fiatone all'overtime

Milano espugna la Blm Group Arena per 77-79. Grande rimonta per la Dolomiti Energia che però cede all'overtime. Trento in nona posizione, ma ancora in corsa per i playoff, si decide tutto negli ultimi 40 minuti di regular season a Brindisi, ma dipende anche dagli altri campi

Di Luca Andreazza - 05 maggio 2019 - 22:50

TRENTO. La Dolomiti Energia sfiora una clamorosa rimonta, ma l'Armani, con il fiatone e all'ultimo respiro, espugna la Blm Group Arena per 77-79 nel ventinovesimo e penultimo turno di serie A. Non basta un terzo quarto tutto cuore e grinta da 17-6 per i trentini, che rimettono in piedi la gara, ma si arrendono all'overtime. La volata per raggiungere i playoff resta apertissima, tutto rimandato all'ultimo turno di massima serie, ma Trento scivola in nona posizione. 

 

Solo Milano, Venezia, Cremona e Brindisi hanno già staccato un pass per la post-season, mentre è lotta serrata per gli altri quattro posti, sei le formazioni racchiuse in soli due punti in classifica tra Sassari, Trento e Trieste, Avellino, Cantù e Varese.

 

Un avvio difficile per la Dolomiti Energia e un primo quarto da 11-27, quando Milano porta a spasso la difesa trentina e mette le mani sulla partita. La partita resta lunga, inizia una rincorsa incredibile che culmina nel secondo tempo: i bianconeri impattano sul 66-66 e allungano la partita all'overtime. Nell'extra time Trento ci prova, ma il talento delle scarpette rosse porta a casa l'intera posta in palio. La stagione trentina dipende dagli ultimi 40' di regular season e dai risultati sugli altri campi, la truppa di coach Maurizio Buscaglia è attesa a Brindisi.

 

Grandissima partita per Craft (19 punti, 8 rimbalzi e 4 assist), quindi Gomes (18 punti e 6 rimbalzi) e Hogue (7 punti e 11 rimbalzi). E ancora Marble a 14 punti e Forray a 12 punti. Milano si affida a James (18 punti), Tarczewski (15 punti), Jerrells e Micov a 11 e Kuzminskas a 10 punti.

 

Il primo quarto è completamente di marca Armani, James e Jerrells dicono subito 2-11. Ci sono segnali di risveglio per i bianconeri, Flaccadori e Craft provano a tenere a galla i trentini, ma Milano spinge forte e si porta sul +10 (9-10). Ci pensa Della Valle a segnare l'11-27 per i meneghini alla sirena. 

 

La Dolomiti Energia prova a riportarsi in scia nel secondo periodo (19-16). Sono Jovanovic, Forray e Gomes, mentre Milano risponde con Kuzminskas e Tarczewski (21-33). Le battute finali sono scambi di Craft e James per il 30-43 al riposo lungo.

 

Nella terza frazione (17-6) l'Aquila Basket spinge sull'acceleratore. Un parziale da 9-2 targato ForrayCraft e Gomes per passare dal -13 al -3: il tabellone dice 42-45. Trento non molla la presa e continua a premere, la difesa non lascia passare nulla e l'attacco è quasi perfetto. I giochi sono riaperti sul 47-49

 

Nell'ultimo quarto (19-17) sono Kuzminskas e Tarczewski a spingere subito Milano sul +7 (47-54), mentre Marble e Craft tengono la Dolomiti Energia agganciata alle scarpette rosse. E' Micov a dire 51-57 per l'Olimpia. Kuzminskas chiama da tre, Gomes risponde e la gara resta aperta sul 56-60. Ancora Marble riporta a contatto i bianconeri per il 60-62. L'Armani allunga, ma Craft e Gomes impattano sul 66-66. Negli ultimi 23'' la tensione è altissima, Milano fa circolare palla ma è overtime.

 

Dopo il canestro di Cinciarini, arriva la tripla di Forray per il 69-68 a infiammare l'overtime. Nella fase centrale di extra-time si gioca sui liberi (71-70), prima della tripla di Jerrells per il 71-73 e del coast-to-coast di Craft per il pareggio (73-73). Il break decisivo in favore di Milano è firmato Tarczewski e Cinciarini per il 73-77. Forray tiene viva la speranza (75-77). Poi si gioca sui nervi e sulla precisione della lunetta: Milano chiude sul 77-79

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

27 novembre - 09:30

Due donne sono state estratte dal proprio veicolo, finito in un fossato dopo uno scontro con un'altra auto. L'incidente è avvenuto attorno alle 18.30 di giovedì 26 novembre nella località di Veronella, poco sotto Verona. Necessario l'intervento dei vigili del fuoco, che hanno dovuto utilizzare le pinze idrauliche per liberarle

27 novembre - 09:09

L'obiettivo è quello di non spostare il coprifuoco e quindi anticipare anche la Messa di Natale. Il governo starebbe trattato con la Cei, intanto per la riapertura degli impianti sciistici se ne dovrà riparlare a gennaio e lo stesso vale per la scuola

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato