Contenuto sponsorizzato

Un Marvin Vettori da urlo annienta il brasiliano Mutante: ''Sono tornato ora vorrei combattere con Paulo Costa''

Il campione di Mma trentino domina l'incontro con il forte brasiliano e centra una grande vittoria nella Ufc rialzandosi dopo il ''pareggio'' con il russo Akhmedov e la discussa sconfitta con il neozelandese Adensanya

Pubblicato il - 14 luglio 2019 - 14:00

SACRAMENTO (USA). Ha vinto e convinto Marvin Vettori. Ha dato spettacolo e mostrato una perfetta condizione fisica, atletica e una tecnica magistrale, cresciuta ancora rispetto a diciotto mesi fa quando aveva chiuso in pareggio contro il russo Akhmedov, salvato dalla sirena del 31 dicembre 2017, e dopo la sconfitta (con polemica e decisione non unanime dei giudici) contro Israel Adensanya di aprile 2018.

 

Il trentino si è allentato e tanto ed ha atteso l'incontro giusto per tornare alla ribalta mondiale battendo uno dei più imprevedibili ed esperti fighter in circolazione, il brasiliano Cezar Mutante.   

 

''The Italian Dream'' (questo il nome d'arte del giovane di Mezzocorona QUI LA SUA STORIA) ha così centrato il kick off della main card di Ufc (il più prestigioso circuito di Mma del mondo) grazie a sfilze di pugni rapidi e ben piazzati che hanno fiaccato il lottatore brasiliano che già alla fine del primo round aveva il naso rotto. A quel punto Mutante ha dovuto stare sulla difensiva usando i calci per tenerlo a distanza e anche se in un paio di occasioni è riuscito ad afferrare il trentino e a fargli delle prese dalle quali, però Vettori è riuscito a divincolarsi mostrando un'ottima tecnica. (qui sotto la sintesi dell'incontro)

 

Poi ancora pugni ben piazzati e per due volte è stato vicinissimo alla vittoria dopo averlo bloccato a terra. L'avversario alla fine è rimasto in piedi e si è arrivati al verdetto dei giudici, questa volta unanime e indiscutibile: Vettori ha convinto tutti e tre i giudici e ha vinto in maniera nettissima. Al termine dell'incontro ha detto: “Sono tornato. E ora vorrei combattere contro Paulo Costa: se lui non si tira indietro, io non mi tiro indietro”. Insomma il dado è tratto. Ora la ''palla'' passa al super campione Costa, detto Borracinha, ancora imbattuto (che il 17 agosto sfiderà il cubano Yoel Romero).

 

Vettori intanto è tornato e ringrazia così amici e fan

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 13:16

L'ex assessore alla salute: ''Bene preoccuparsi di 'attenuare' l’immagine dei morti per Covid nei sacchi neri che sicuramente non è mediaticamente in linea con l’immagine che in Trentino 'siamo lontani dai numeri della primavera.. pochissimi casi in terapia intensiva', però forse spiegare al personale anche quale strategia di politica sanitaria si sta portando avanti e quale modello di riorganizzazione dei reparti, aiuterebbe a lavorare con maggiore serenità e consapevolezza''

29 ottobre - 11:30

In Alto Adige la situazione è molto difficile con centinai di casi al giorno e i decessi in continuo aumento. L'estate di ''non ce n'è Covid'' però pesa sulla percezione della gente e mentre il sistema si trova ad affrontare uno dei momenti più difficili dal dopoguerra e il sistema sanitario torna ad essere in affanno servono anche questi appelli

29 ottobre - 12:27

L'incidente è avvenuto all'altezza del casello di Rovereto Nord in direzione del Brennero. In azione la macchina dei soccorsi, disagi alla viabilità

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato