Contenuto sponsorizzato

Il trentino Marvin Vettori sfiora il titolo mondiale in Mma. Il 27enne sconfitto dal campione in carica

Dopo 5 vittorie, arriva la sconfitta per Vettori. Nulla può contro il campione in carica Israel Adesanya. E' stata la prima volta per un fighter italiano in lotta per il titolo iridato dei pesi medi

Pubblicato il - 13 giugno 2021 - 07:24

TRENTO. Da Mezzocorona ha sfiorato il tetto del Mondo. Una notte amara e sfuma la cintura iridiata per Marvin Vettori che esce sconfitto nella sfida dei pesi medi Ufc, la categoria più importante per la disciplina, nel match contro Israel Adesanya. Resta comunque il primo italiano nella storia a raggiungere questo traguardo e la possibilità di sfidare il campione in carica nelle Mma-arti marziali miste.

 

Il trentino si è fermato contro il campione uscente Israel Adesanya nel match più importante della sua carriera fino a questo momento. Dopo cinque vittorie consecutive, Vettori si arrende ai punti contro un avversario che l'aveva già battuto proprio nella sua ultima sconfitta del 14 aprile 2018. Un verdetto per split decision arrivato a favore del nigeriano, che allora non deteneva la cintura. 

 

E' comunque il culmine di un percorso lungo, di sacrifici e di duri allenamenti per raggiungere un obiettivo sul quale non ha mai nascosto le proprie ambizioni: diventare il campione del Mondo dei pesi medi. Ma le idee erano sempre state chiare, come ci ha raccontato quando siamo andati a trovarlo in palestra nel 2016 (sotto il video).

 

 

Nato il 20 settembre 1993 a Mezzocorona, ma ormai "cittadino del mondo", per allenarsi si è spostato in tutta Italia (dopo un vero e proprio “trasferimento” nel recente passato a Londra) e, per diversi mesi all'anno risiede negli Stati Uniti. Il trentino ha iniziato a praticare Mma non troppi anni fa ma è riuscito a bruciare letteralmente le tappe.

 

Dopo il diploma si trasferisce a Londra. Agli inizi della sua carriera ha lottato in "promozioni" come Ucmma e Venator Fc, poi il grande salto ai vertici dell'Ufc. Lottatore completo, abile nella lotta a terra che in quella in piedi, Vettori è esperto nelle boxe e unisce alla sue capacità anche un bagaglio di tecniche per sottomissione. E' inoltre cintura marrone di Jiu jitsu brasiliano sotto Romulo Barral. 

 

Il debutto professionale di Vettori è datato 21 luglio 2012, a 18 anni, quando affronta il connazionale Alessandro Grandis in un evento della promozione New Generation Tournament. In quell'occasione il trentino viene sconfitto per decisione unanime dopo due round. 
 

Nei successivi incontri Vettori mette però a segno cinque vittorie per sottomissione in altrettanti combattimenti: queste prestazioni in crescendo gli consento di firmare nel giugno 2016 un contratto per entrare a far parte della federazione a stelle e strisce Ufc. 

 

Debutta nella lega più importante del mondo il 20 agosto a Las Vegas nella cornice dell'evento Ufc 202 e Vettori diventa così a 22 anni il più giovane italiano di sempre a debuttare per la promozione. In quell'incontro il trentino affronta il brasiliano Alberto Uda che sconfigge per sottomissione a trenta secondi dalla fine del primo round. 

 

Seguono una sconfitta e una vittoria contro i brasiliani Antonio Carlos Junior e Vitor Miranda (entrambi i match con decisione unanime), poi il pareggio contro Omari Akhmedov (Russia) e l'incontro perso proprio con Adesanya. Da lì in poi solo successi: il brasiliano Cezar Ferreira (decisione unanime), gli americani Andrew Sanchez (decisione unanime) e Karl Robinson (sottomissione), lo svedese Jack Hermansson (decisione unanime) e lo statunitense Kevin Holland (decisione unanime). La serie si è fermata nel match contro il campione del mondo

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 2 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
04 agosto - 10:37
Prosegue senza sosta il lavoro del contingente trentino tra riunioni di coordinamento, attività di prevenzione e pattugliamento [...]
Cronaca
04 agosto - 10:15
Jerry è scappato di casa lo scorso venerdì 30 luglio. E' tutto verde con un ciuffetto giallo sulla fronte
Ambiente
04 agosto - 09:49
Alcuni attivisti “No-A31” hanno consegnato a nome della comunità di Terragnolo materiali informativi contro la grande opera [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato