Contenuto sponsorizzato

Vincono Trento e Bressanone. Rinviato il derby tra Isera e Alto Adige

Vincono Trento e Bressanone, ma si è giocato poco nel settimo turno del campionato di serie C femminile. Quasi tutte le gare rinviate, compreso il derby regionale tra Isera e Alto Adige, così come la sfida tra Unterland Damen e Brescia

Pubblicato il - 19 novembre 2019 - 17:08

TRENTO. Vincono Trento e Bressanone, ma si è giocato poco nel settimo turno del campionato di serie C femminile. Quasi tutte le gare rinviate, compreso il derby regionale tra Isera e Alto Adige, così come la sfida tra Unterland Damen e Brescia.  

 

Il Trento espugna il campo del Padova in extremis. Dopo il vantaggio di Poli e il pari Dona, ci pensa Brunello al novantesimo a decidere il match in favore della formazione di Libero Pavan

 

La partita tarda a regalare emozioni e il primo episodio che scuote un match altrimenti concentrato a metà campo si registra al minuto trentacinque, quando Rosa riceve in area da Alessandra Tonelli concludendo poi con il mancino di poco a lato. La risposta del Padova arriva da calcio piazzato e, poco prima del duplice fischio, Costantini inzucca un cross al bacio di Sarain, senza però inquadrare lo specchio.

 

La ripresa si apre invece su alti ritmi e dal primo calcio d’angolo della frazione scaturisce la rete del vantaggio trentino: uno schema su corner azionato da Rosa permette a Poli di liberare il tiro dal vertice dell’area. La conclusione è potente e ben indirizzata sul primo palo, difficile da parare per Orlando che prova a respingere, senza successo.

 

La reazione del Padova è veemente e le biancoscudate approfittano di una ripartenza per ristabilire la parità con la subentrata Dona che scavalca Valzolgher con un pregevole pallonetto, al termine di una veloce azione corale. Le due squadre tornano così a ricompattarsi e sono entrambe brave a lasciare poco spazio alle iniziative avversarie per quasi mezz’ora.

 

Le giocatrici di Pavan sono però le ultime ad arrendersi e si dimostrano caparbie nel salire sull’ultimo treno per la vittoria: Rosa calcia con forza una punizione dal limite dell’area e costringe Orlando alla respinta corta: Brunello anticipa il diretto marcatore e spinge il pallone in porta da pochi passi per il 2-1 finale.

 

CLASSIFICA: Vicenza 18*, Bressanone 18, Brescia 16*, Trento 15, Unterland Damen 14*, Cortefranca 10*, Gordige 9*, Padova 9, Venezia 8*, Accademia Spal 4, Isera 3*, Alto Adige 2*, Atletico Oristano 1*, San Paolo 0*

* una partita in meno

 

Bressanone-Gordige 3-1

Cortefranca-Accademia Spal 2-0

Isera-Alto Adige rinviata

San Paolo-Vicenza rinviata

Unterland Damen-Brescia rinviata

Venezia-Atletico Oristano rinviata

 

PADOVA – ACF TRENTO 1-2

Reti: 3’st Poli (T), 18’st Dona (P), 45’st Brunello (T)

Padova: Orlando, Ferrari, Amidei, Dal Pozzolo, Sarain, Gallinaro (9’st A. Dona), Spagnolo, Gastaldin (48’st Rapesi), Didone, Fabbruccio, Costantini.
A disposizione: M. Dona, Mazzucato, Bettinardi, Carli, Quaglia, Callegaro, Biasiolo.
Allenatore: Antonello Campus
Trento: Valzolgher, Varrone, Ruaben, L. Tonelli, Chierchia (25’st Lucin), Fuganti, Rovea (20’st Brunello), Poli, Rosa (48’st Maurina), A. Tonelli, Daprà (36’st Tononi).
A disposizione: Callegari, Regini, Torresani, Maurina, Tononi, Brunello.
Allenatore: Libero Pavan
Arbitro: Santinelli di Bergamo

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 dicembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

09 dicembre - 13:08

L'Ente Nazionale Protezione Animali chiede ai primi cittadini delle ordinanze. Già il Consiglio comunale di Rovereto ha scelto di mettere dine ai fuochi d'artificio

09 dicembre - 05:01

C'è anche nel masterplan di sviluppo del Bondone ''Necessario tenere in considerazione gli importanti cambiamenti climatici in atto e valutare quindi con attenzione la necessità di anticipare un cambio di prospettiva dell’offerta turistica", ma la discussione politica non sembra ancora cominciata

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato