Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, riprende l'attività del settore giovanile di Aquila Basket: ''Tante regole e un modo diverso di allenarsi ma ripartiamo con entusiasmo e passione''

I gruppi bianconeri tra le under 13 e le under 18 tornano in campo: sessioni di allenamento a piccoli gruppi e senza contatto nel pieno rispetto delle norme di sicurezza. Coach Marco Albanesi: "Tutti noi, allenatori e società, stiamo lavorando e ci impegneremo al massimo per fare in modo che questa ripresa avvenga per gradi, garantendo ai ragazzi e alle famiglie il pieno e rigoroso rispetto delle norme di sicurezza sanitaria"

Coach Marco Albanesi durante un timeout con il gruppo Under 18 (Foto Daniele Montigiani - Aquila Basket Trento)
Pubblicato il - 15 giugno 2020 - 11:43

TRENTO. Dopo tanti mesi lontani dal campo tornano in palestra i ragazzi del settore giovanile di Aquila Basket. I giovani dei sette gruppi tra under 13 e under 18 del progetto tecnico bianconero da lunedì 15 giugno tornano a provare il gusto del parquet, del pallone e dell’allenamento: dalle videochiamate di gruppo e dalle attività online, che in questi mesi di stop forzato avevano visto protagonisti con i giovani dell’Aquila anche i campioni della prima squadra, si torna insomma alla pallacanestro giocata.

 

"Ci tenevamo davvero tanto a ripartire in queste settimane - spiega Marco Albanesi, responsabile giovanile Dolomiti Energia - anche per dare un messaggio ai ragazzi, per riportarli a contatto con la pallacanestro. Tutti noi, allenatori e società, stiamo lavorando e ci impegneremo al massimo per fare in modo che questa ripresa avvenga per gradi, garantendo ai ragazzi e alle famiglie il pieno e rigoroso rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, perché la sicurezza in questa fase ha la precedenza su tutto".

 

Sessioni in piccoli gruppi e senza contatto, con particolare attenzione al lavoro individuale da parte di tutta la “squadra” degli allenatori e istruttori bianconeri: un primo significativo passo verso un’estate che sarà ricca di iniziative dedicate anche ai più piccoli e ai ragazzi delle tante società che gravitano nell’orbita della Dolomiti Energia Basketball Academy.

 

"Ripartiamo però in un clima di entusiasmo, sorriso e voglia di tornare a vivere al massimo la nostra passione più grande. Saranno settimane in cui lavoreremo per trasformare le difficoltà in occasioni - aggiunge il responsabile giovanile di Dolomiti Energia - concentrandoci sulla crescita individuale dei ragazzi e cercando di massimizzare ogni istante speso in campo; e che, ne sono sicuro, ci daranno slancio ed energia in vista dell’estate e della prossima stagione".

 

Il mondo Aquila in questi giorni ha continuato a lavorare con entusiasmo per prepararsi a ripartire, ecco perché gli allenamenti del settore giovanile saranno condotti non solo seguendo le direttive arrivate dalla Federazione Italiana Pallacanestro e dalle autorità competenti, ma facendo anche di più per garantire a tutti la massima sicurezza e la giusta attenzione a ogni piccolo dettaglio.

 

"Il focus principale, chiaramente, sarà sul lavoro specifico dei singoli ragazzi e richiederà grande attenzione e grande qualità: ecco perché fin da ora ci tengo a ringraziare i nostri tanti allenatori che si metteranno in gioco in questa sfida e il club che ci ha messo nella condizione di poter organizzare questi allenamenti", conclude Albanesi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.00 del 11 Agosto
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 agosto - 19:25

Il racconto shock di uno dei giovani aggrediti a Tenna: “È avvenuto tutto molto in fretta, non abbiamo nemmeno fatto in tempo a renderci conto di cosa stesse succedendo. Ci sono saltati addosso in tre con inaudita violenza, ora ho paura”

13 agosto - 16:35

Anche in Alto Adige monta la bufera attorno alla vicenda del bonus destinato alle partite Iva in difficoltà ma richiesto anche da politici di alto profilo e ben remunerati. Nell'occhio del ciclone sono finiti Helmut Tauber e Gert Lanz (Svp), oltre a Paul Köllensperger del Team K

13 agosto - 18:39

Il totale complessivo sale quindi a 5.622 casi e resta a 470 decessi da inizio epidemia. Scendono a 2 i pazienti ricoverati per Covid-19 in ospedale ma 1 persona è in rianimazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato