Contenuto sponsorizzato

Ennesima sconfitta per Trento in Eurocup, stavolta contro il Darussafaka. PAGELLE.

La Dolomiti Energia soccombe davanti al Darussafaka, segnando così la quinta sconfitta di questo secondo round di Eurocup in un match giocato in ottica riposo, più che in quella di vittoria

Di Mattia Sartori - 04 febbraio 2020 - 21:55

TRENTO. Browne e Hamilton segnano subito i primi quattro punti per il Darussafaka, ma i trentini rispondono velocemente, portandosi in vantaggio. I turchi riescono a portarsi in parità sul 10-10 e successivamente a prendere il comando grazie ai tiri liberi di Colson. Hamilton ne mette altri due per il +4 di Istanbul, ma Mezzanotte trova un tiro quasi smarcato dall’arco che vale il -1 dell’Aquila. Browne infila due triple, seguito da Hamilton e Guler, che portano gli ospiti a +12 allo scadere del primo quarto (17-29).

 

Il secondo periodo si apre con il gioco da tre punti di Gentile, che sembra dare un po’ di fiducia ai bianconeri. Non basta però a recuperare terreno sul Darussafaka, che risponde a tono ad ogni azione della Dolomiti Energia. Si allunga invece il vantaggio degli ospiti dopo un parziale di 10-0. Spezza il parziale la tripla di Blackmon, purtroppo subito annullata dal tiro di Lamb dalla distanza. Trento continua a cercare buone soluzioni per riportarsi nei pressi degli avversari, ma senza successo, trovandosi anzi a sprofondare a -21 prima di rientrare negli spogliatoi (34-55).  

 

Il terzo quarto non presenta sorprese: i turchi continuano a infierire sui bianconeri, che non riescono a trovare un modo per contrastarli. Ogni volta che i trentini riescono a tirare fuori una buona azione, il Darussafaka risponde nella metà campo opposta, vanificando gli sforzi dei padroni di casa. La tripla di Pascolo, seguita dal canestro di Knox, sembrano spezzare questo schema, ma il tiro dall’arco di Demir ristabilisce la situazione di partenza, riportando giocatori di Istanbul sopra di 28 alla fine del terzo periodo (46-74).

 

Si supera quota -30 all’inizio dell’ultima frazione di gioco, che vede i giocatori di Trento ormai più concentrati sul riposare in vista della serie A piuttosto che sul recuperare questa partita. Blackmon si accende, mettendo cinque punti di fila e riaccorciando le distanze a meno di trenta punti. Le triple di Knox, Mezzanotte e Forray portano l’Aquila più vicina al -20 che al -30 e Voltolini passa questa barriera, segnando il -19. Sav riporta i turchi a +21, chiudendo definitivamente la partita (74-95).

 

KELLY 5 – Oggi era evidentemente una partita di poca importanza, ma il numero 0 poteva sforzarsi di apportare qualche contributo in più alla squadra.

 

BLACKMON 6,5 – Senza di lui probabilmente sarebbe finita molto peggio. Con i suoi 22 punti salva la squadra da un imbarazzante -30 o più.

 

CRAFT 6 – Fa il suo lavoro, nonostante ovviamente ci si concentri più sul risparmiare le forze in vista della partita di domenica.

 

GENTILE 5,5 – Non fa tantissimo, ma è perdonabile visto il tipo di partita affrontata.

 

PASCOLO 6 – Anche lui non al top, ma ogni tanto tirava fuori delle buone giocate e la grinta giusta per affrontare la partita.

 

MIAN 5,5 – Non altissima intensità e poca precisione, ma porta il suo soprattutto a rimbalzo.

 

FORRAY 5,5 – La percentuale da due non è delle migliori, compensa in qualche modo da tre e a rimbalzo, ma non è ancora abbastanza.

 

KNOX 6 – 13 punti sono un contributo abbastanza sostanzioso vista la partita, ma a rimbalzo deve fare di più.

 

MEZZANOTTE 5,5 – Buona prestazione al tiro dalla lunga finalmente, ma per il resto c’è ancora da lavorare.

 

VOLTOLINI 6 – Una sufficienza più che meritata per il sangue freddo che gli permette di fare 4/4 ai liberi in una delle sue prime esperienze in campo con i “grandi”.

 

LADURNER 6 – Un voto che vuole essere un incoraggiamento a continuare a presentarsi sul campo con gran voglia di fare e migliorare.

 

LECHTHALER – N.E.

 

BRIENZA 6 – Non era una partita da vincere, il coach fa bene a risparmiare le forze dei giocatori in vista di domenica, ma il -30 si poteva evitare.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – DARUSSAFAKA TEKFEN ISTANBUL  74-95

(17-29; 34-55; 46-74; 74-95)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Kelly, Blackmon 22, Craft 2, Gentile 5, Pascolo 5, Mian 5, Forray 8, Knox 13, Mezzanotte 8, Voltolini 4, Ladurner 2, Lechthaler. Allenatore: Nicola Brienza.

DARUSSAFAKA TEKFEN ISTANBUL. Ozmizrak 11, Agva 2, Browne 14, Demir 5, Hamilton 10, Veyseloglu 2, Ozdemiroglu, Lamb 14, Jones 12, Sav 5, Guler 6, Colson 14. Allenatore: Selcuk Ernak.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 febbraio - 19:06

Uno dei fattori limitanti di questa specie sono sostanzialmente le basse temperature invernali. Quest'anno però il clima è stato mite. Zanghellini: ''Negli ultimi anni l'aumento delle temperature ha anticipato il ciclo vitale di questo animale" 

18 febbraio - 15:17

E mentre la colonnina di mercurio è salita, un iceberg di 300 chilometri quadrati, paragonabile alle dimensioni di Malta, si è staccato dal ghiacciaio Pine Island. E mentre anche in Trentino si decide di investire milioni di euro su impianti anche sotto i 1.000 metri come a Bolbeno il noto climatologo spiega: ''La neve c'è oltre i 2 mila metri, mentre più in basso i paesaggi sono primaverili. Gli investimenti non dovrebbero più andare solo sullo sci''

18 febbraio - 17:27

A Trento alle 18 in piazza d'Arogno è stato organizzato un presidio promosso da Unione degli Universitari, Amnesty Trento e Arcigay del Trentino

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato