Contenuto sponsorizzato

Continuano le sconfitte in serie A: la Dolomiti Energia cade contro la Fortitudo. PAGELLE

Prende il comando e non lo lascia più la Fortitudo. Trento cerca di inseguire fino alla pausa lunga, ma il terzo quarto è un disastro che fa precipitare i trentini in un baratro da cui non si rialzano più

Di Mattia Sartori - 10 ottobre 2020 - 22:23

BOLOGNA. La Dolomiti Energia di coach Brienza sfida questa sera la Fortitudo Bologna di Meo Sacchetti. Entrambe le squadre sono a caccia della loro prima vittoria in campionato. Trento, dopo le sconfitte contro Reggio Emilia e Treviso, può però contare sulla fiducia datagli dai propri successi in Eurocup, successi che di sicuro tenterà di replicare questa sera. La Fortitudo invece potrà contare sul pubblico della Fossa dei Leoni.

 

Troppi errori di Trento nei primi minuti danno alla Fortitudo l’occasione di scappare subito con un parziale di 8-0. Mezzanotte è il primo a interrompere il digiuno bianconero su assist di Browne, ma non serve a sbloccare i compagni. La Lavoropiù continua a colpire, ma si sbloccano anche Browne, Morgan e Maye per il -3. Reagiscono in modo deciso i bolognesi, che riconquistano velocemente 8 punti di vantaggio.  Continua a inseguire Trento, ma non riesce a riportarsi in pari, chiudendo il quarto a -7 (23-16).

 

La competizione diventa molto più equilibrata nel secondo periodo, con entrambe le squadre che si scambiano canestri su entrambi i lati del campo. Ogni volta che la Dolomiti Energia accorcia le distanze, la Fortitudo risponde. È un continuo tira e molla, che ogni tanto vede i bianconeri arrivare a soli due possessi di distanza e ogni tanto i padroni di casa che si portano quasi sul +10. Gli ultimi minuti vedono la Lavoropiù infliggere un nuovo parziale di 8-0 all’Aquila per il +14, massimo vantaggio della partita che chiude il secondo periodo (48-34).

 

Si chiude finalmente il parziale di Bologna con il canestro di Williams, ma Browne concede tre falli, di cui uno antisportivo, dando ai padroni di casa l’occasione di scappare a +21. Non riesce a riprendersi Trento, che continua a subire l’intensità e il lavoro di squadra della Lavoropiù. Arrivano solo dei piccoli segnali isolati da parte dei bianconeri, ma non sono abbastanza. L’unico che continua ad avere un impatto è Maye. Sanders continua ad aggredire il ferro, ma il problema principale è la difesa, che continua ad essere tagliata in due dalla Fortitudo. Il terzo periodo si rivela quindi un totale dominio di Bologna, finendo sull’80-52.

 

Il quarto periodo si apre con un 5-0 per Trento, che si presenta con un atteggiamento diverso. Non dura molto però il parziale della Dolomiti Energia: Sacchetti blocca subito l’inerzia dei trentini con un timeout che poi porta alla schiacciata di Withers. La Dolomiti Energia continua ad avere delle piccole reazioni d’orgoglio, ma sono inutili a questo punto della partita. La Fortitudo si porta a casa la prima vittoria della stagione, mentre i trentini rimangono digiuni.

 

MARTIN 5 – Ha provato a difendere, ma questa sera non ci riesce. Troppo spesso gli avversari riescono a penetrare nell’area trentina.

 

PASCOLO – Non gioca abbastanza per essere valutato.

 

CONTI 6 – Gioca poco, ma almeno ci mette un po’ di voglia e intensità.

 

BROWNE 5 – Non è in grado di prendere il comando. Si nota la sua mancanza nell’organizzazione dei compagni.

 

FORRAY 5 – Stesso discorso di Browne. Entrambi i play non riescono a guidare la squadra quando c’era bisogno di una reazione.

 

SANDERS 5,5 – Va bene essere esplosivi sul finale, ma c’era bisogno di quell’atteggiamento molto prima, non quando ormai si è sotto di 25 punti.

 

MEZZANOTTE 5 – Lo si vede cercare alcuni tiri, ma per la maggior parte del tempo sembra essere tornato il giocatore insicuro visto per la maggior parte dell’anno scorso.

 

MORGAN 4,5 – Praticamente invisibile per la maggior parte della partita.

 

WILLIAMS 5 – Si sveglia quando ormai non serve più. Nella prima metà di gara si presenta troppo passivo. Ha una reazione d’orgoglio sul finale, ma non è assolutamente sufficiente.

 

LADURNER – N.E.

 

LECHTHALER – N.E.

 

MAYE 6 – Uno dei pochi che cerca di tenere a galla Trento nel terzo quarto. Lo sforzo è encomiabile, ma avrebbe avuto bisogno dei suoi compagni, che non si fanno vedere.

 

BRIENZA 5 – Non riesce a motivare i giocatori, che in campo si presentano disorganizzati e poco concentrati. Il terzo quarto poi è un disastro durante il quale non si vede nessuna reazione dei bianconeri. Troppe palle perse, troppi rimbalzi concessi in attacco, in generale troppe concessioni. Bisogna migliorare.

 

FORITUDO LAVOROPIÙ BOLOGNA - DOLOMITI ENERGIA TRENTINO  93-70

(23-16; 48-34; 80-52; 93-70)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Martin 4, Pascolo, Conti 3, Brownev8, Forray 3, Sanders 10, Mezzanotte 5, Morgan 7, Williams 13, Ladurner, Lechthaler, Maye 17. Allenatore: Nicola Brienza.

FORTITUDO LAVOROPIÙ BOLOGNA. Banks 15, Aradori 18, Mancinelli 5, Dellosto, Fletcher 4, Palumbo 2, Fantinelli 21, Happ 10, Withers 12, Totè, Sabatini 6. Allenatore: Meo Sacchetti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 19:26

Sono 332 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 46 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale

17 gennaio - 16:56

L'organizzazione è stata affidata alla Croce rossa che da oggi ha chiamato a raccolta gli oltre 1.200 soccorritori abilitati che hanno raccolto l'appello per sostenere la vaccinazione. L'appuntamento è nei locali, adeguatamente allestiti, della Circoscrizione Oltrefersina del Comune di Trento. La previsione è di terminare la prima somministrazione per domenica 7 febbraio

17 gennaio - 16:14

Sono stati trovati 135 positivi tra tamponi molecolari e test antigenici. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale. Analizzati poco più di 2.600 test. Ci sono 88 guarigioni. Il rapporto contagi/tamponi sopra il 5%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato