Contenuto sponsorizzato

Trento infallibile in Europa, piegati i turchi del Bursaspor. PAGELLE

Una partita che nel primo quarto sembrava dare per spacciati gli ospiti si trasforma in un tira e molla, che vede comunque i trentini uscire vittoriosi. Quinta vittoria consecutiva per Trento, che si mantiene imbattuta n testa al gruppo D

Di Mattia Sartori - 04 novembre 2020 - 22:04

TRENTO. Quattro vittorie e zero sconfitte, questo è il riassunto della stagione europea della Dolomiti Energia fino ad oggi. Il Bursaspor al contrario è ancora in cerca del primo successo continentale. L’obiettivo per i bianconeri è quello di mantenere il primo posto imbattuti in testa al girone D. La scorsa settimana in campionato è arrivata la sconfitta contro Milano dopo 40 minuti di grande intensità e con un roster decisamente ridotto, ma l’energia dimostrata in quel match potrebbe tornare utile agli aquilotti anche stasera, anche perché Pascolo e Mezzanotte sono ancora fuori dai giochi.

 

Rompe il ghiaccio Martin, con una palla rubata e il canestro. Il Bursaspor fatica a trovare il canestro soprattutto dalla distanza. Soffrono anche in difesa i turchi, mentre Trento si dimostra più organizzata su entrambi i lati del campo e ne approfitta per scappare a +10. Martin e Williams sono i giocatori più problematici per la difesa degli ospiti, che sembra addormentata e non riesce a gestire la circolazione di palla dei bianconeri. L’ottimo attacco trentino continua a far penare gli avversari e porta il divario a +20. Si risvegliano però i turchi che mettono a segno un parziale di 8-0, tornando a -12. Coach Brienza ferma l’emorragia e riorganizza i suoi, che arrivano alla sirena avanti di 13 (30-17).

 

Preme sull’acceleratore il Bursaspor, che guadagna il -5 in pochi minuti. Si abbassano le percentuali dal campo di Trento, sempre più insicura sul campo. I liberi di Turen portano gli ospiti a un solo possesso di distanza, ma dall’altra risponde Maye, che sblocca Trento con una tripla. Riprende ritmo anche la Dolomiti Energia, ma i turchi rimangono alle calcagna dei bianconeri. Dopo aver rischiato il pareggio, i bianconeri ritrovano la forza del primo quarto e con le tre triple di Browne tornano a +13 prima della pausa lunga (50-37).

 

Si stringe in difesa l’Aquila e ritrova fiducia in attacco, mantenendo il vantaggio in doppia cifra. Savas però continua a creare problemi ai trentini, che non riescono a opporglisi sotto canestro. Forray compensa in attacco con due triple consecutive. Maye e Ladurner fanno fatica a tenere i lunghi del Bursaspor senza Williams, in panchina per problemi di falli, e i turchi ne approfittano per tornare a -7. È un duro colpo per i bianconeri, che rischiano di tornare a un solo possesso di vantaggio, ma Sanders salva la situazione in corner con la tripla del 66-59.

 

I biancoverdi alzano nuovamente i giri del motore, cercando di riprendere i trentini, ma Browne rimette ordine e Trento riesce a rimanere davanti. Continuano però a soffrire in difesa sotto canestro i bianconeri, che non riescono a limitare abbastanza i lunghi del Bursaspor. La tripla di Batuk vale il -2 turco, che costringe Brienza al timeout. Per fortuna la Dolomiti Energia trova Williams in attacco, che riporta il vantaggio a due possessi. La tripla di Morgan porta ulteriore sicurezza ai padroni di casa e Martin trova sei punti di fila per il +10 a un minuto dalla fine. C’è poco da fare per i biancoverdi, che cercano gli ultimi disperati tentativi di rimonta, ma alla fine soccombono, regalando ai trentini la quinta vittoria in Eurocup (89-80).

 

MARTIN 8,5 – Protagonista del primo quarto non si smentisce nei successivi. La sua solita grandissima difesa viene accompagnata da un’ottima prestazione offensiva da 22 punti.  

 

CONTI – Non gioca abbastanza per essere valutato.

 

BROWNE 7 – I suoi primi minuti in campo si tiene un po’ dietro le quinte, ma riprende il palco a fine secondo quarto con tre triple in meno di un minuto. Grande contributo anche negli ultimi quarti quando si rivela essenziale per tenere Trento in testa.

 

FORRAY 7 – Dall’inizio della partita la palla la gestisce lui e fa un ottimo lavoro. Grande lavoro anche a rimbalzo, dove ne prende 6.

 

SANDERS 5 – Non sembra sempre in partita, in particolare sul finale ha un paio di brutte difese che permettono il -2 del Bursaspor.

 

MORGAN 8 – Le sue ottime scelte di tiro lo premiano: finisce la partita con 16 punti, sembrando infallibile in certi momenti (100% dal campo alla pausa lunga).

 

WILLIAMS 8 – Senza di lui si sente la difficoltà dei trentini sotto canestro, in particolare in difesa. Ennesima partita in doppia cifra per lui (18 punti).  

 

LADURNER 5 – Non riesce a tenere i lunghi biancoverdi, si vede che fa molta fatica.

 

LECHTHALER – N.E.

 

MAYE 6,5 – Si fa trovare pronto, soprattutto nei primi quarti. A rimbalzo fa un buon lavoro, soprattutto rispetto alle altre partite, ma al tiro non è efficiente come sempre.

 

BRIENZA 6,5 – L’inizio della partita è perfetto e il Bursaspor non sa da che parte girarsi, ma poi si perdono colpi e più volte si rischia di farsi scivolare tra le dita un match che nel primo quarto sembrava praticamente scontato. Sul finale per fortuna ci si mantiene avanti e arriva la quinta vittoria consecutiva.  

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO  89-80

(30-17; 50-37; 66-59; 89-80)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Martin 22, Conti, Browne 9, Forray 8, Sanders 8, Morgan 16, Williams 18, Ladurner, Lechthaler, Maye 8. Allenatore: Nicola Brienza.

FRUTTI EXTRA BURSASPOR. Ilyasoglu, Akdamar, Munford 5, Jones, Batuk 15, Arslan 7, Newman 6, Savas 21, Mutaf 3, Kadji 9, Turen 14. Allenatore: Tutku Acik.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 gennaio - 19:51

Sono 250 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 37 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 2 decessi, ma si aggiungono le 30 vittime in Rsa. Sono 47 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

24 gennaio - 17:45

Sale il numero dei pazienti in ospedale, stabile quello delle terapie intensive. Altri 2 decessi. Sono state registrate 7 dimissioni e 39 guarigioni nelle ultime 24 ore

24 gennaio - 17:44

Una tragica dimenticanza, un vuoto comunicativo che aggiorna ulteriormente il difficile bilancio dell'emergenza coronavirus in Trentino. Oggi il report riporta di altri 2 decessi, ma il totale sale a 726 vittime nella seconda ondata di Covid-19 e si porta a 1.196 morti da inizio epidemia a seguito di una verifica interna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato