Contenuto sponsorizzato

Dolomiti Energia avanti tutta, sconfitti anche gli sloveni del Cedevita Olimpija. PAGELLE

Trento porta a casa un'ottima vittoria ottenuta giocando di squadra e in modo controllato. Impressionante soprattutto la difesa, che tiene gli sloveni sotto i quaranta punti fino all'ultimo quarto

Di Mattia Sartori - 20 ottobre 2020 - 21:58

TRENTO. Si ritorna in EuroCup dopo la prima vittoria in serie A. I bianconeri hanno iniziato la competizione europea con tre vittorie e zero sconfitte, una performance a cui devono dare continuità anche questa sera. La sfida contro il Cedevita Olimpija Ljubljana non si preannuncia facile, infatti, nonostante il record degli sloveni reciti una vittoria e due sconfitte, quell’unica vittoria è stata contro la corazzata Gran Canaria. Promette particolarmente bene la sfida tra Browne e Perry, due dei migliori esterni in EuroCup.

 

Parte forte Trento, che fa dell’atletismo sotto canestro la sua arma principale, infliggendo in pochi minuti un parziale di 9-0 agli sloveni. Perry si fa carico degli ospiti, permettendo ai biancoverdi di rialzare la testa e accorciare le distanze fino al -1. Coach Brienza si vede costretto al timeout, ma non sembra funzionare: il Cedevita continua ad attaccare con forza il canestro e passa in vantaggio coi liberi di Blazic. Williams funge da rete di sicurezza sotto canestro e ribalta la situazione, aiutato dalle giocate dirette da capitan Forray. Pascolo segna il +3 e si chiude il primo quarto con l’Aquila in vantaggio per 15-12.

 

Il ritorno in campo di Perry rende le cose più difficili, e gli ospiti si riportano in testa, nonostante un buono sforzo di Pascolo. Trento soffre a rimbalzo e la differenza rispetto al primo quarto si fa sentire. Riesce a compensare in qualche modo Ladurner, permettendo alla Dolomiti Energia di restare a contatto. Browne chiude il recupero con 6 punti di fila e una regia cristallina che riportano i trentini al comando. La tripla di Morgan vale il nuovo +8, ma i falli fischiati lo costringono alla panchina. Non riescono a rimettersi in carreggiata gli ospiti e si ritorna in spogliatoio con Trento avanti per 30-22.

 

L’Olimpija alza nuovamente l’intensità trovando 4 punti veloci che minacciano i padroni di casa. I trentini però rispondono chiaramente alla provocazione con 5 punti di Sanders e una schiacciata di Williams. Sanders si prende il palco e allunga a +12, massimo vantaggio della serata fino a questo momento. L’ottima difesa dell’Aquila pesa sulle spalle degli sloveni, che faticano a trovare il canestro. Hodzic rompe il digiuno biancoverde dalla distanza, ma il capitano e Browne replicano dall’altra parte, cacciando il Ljubljana a -18. Dada e Forray si trovano come ai vecchi tempi e chiudono il quarto con il +20 trentino (54-34).

 

Continua a stupire Pascolo, che apre l’ultimo periodo con un canestro arrivato dopo uno dei suoi caratteristici avvitamenti. L’inerzia è tutta dalla parte dei bianconeri, che sembrano non poter sbagliare, mentre il Cedevita arranca, cercando almeno di tenersi sotto i 20 punti di svantaggio. Un calo di attenzione di Trento permette agli sloveni di mandare a segno qualche colpo, ma comunque non è abbastanza per fare veramente male all’Aquila. Browne cerca di riscuotere i compagni con una tripla, ma non riesce nel suo intento. Sebbene i padroni di casa si mantengano avanti, sembrano fare molta più fatica sia nella fase offensiva che in quella difensiva. I tiri liberi di Blazic valgono il -11 Ljubljana a 30 secondi dalla fine, ma ormai è una speranza persa: continua la striscia vincente della Dolomiti Energia (61-51).

 

 

MARTIN 7 – Non è una serata particolarmente produttiva in attacco per lui, ma compensa con la solita ottima difesa accompagnata da 8 rimbalzi.

 

PASCOLO 8 – Oggi lo vediamo spesso come protagonista sia in attacco che in difesa. Trova sia buoni canestri da sotto, che delle ottime azioni difensive dove lo vediamo stoppare e rubare più di un pallone.

 

CONTI – N.E.

 

BROWNE 8,5 – Ottima partita per il numero 9, che si distingue per la capacità di prendersi la squadra sulle spalle nei momenti critici, ma soprattutto per una stupenda prestazione in cabina di regia testimoniata dai 7 assist.  

 

FORRAY 7 – A fine primo quarto prende le redini della situazione, salvo perderle un po’ di mano durante il secondo. Torna nella seconda parte di gara dove ha un ruolo più marginale, ma trova comunque buone soluzioni.

 

SANDERS 7,5 – Nel terzo quarto la squadra si appoggia a lui sia in attacco che in difesa. Viene un po’ limitato nell’ultimo periodo per problemi di falli, ma rimane comunque un solido appoggio.

 

MEZZANOTTE – N.E.

 

MORGAN 6,5 – Non gioca male, dimostra una buona intensità in difesa, ma al tiro da tre non è affidabile come potrebbe essere.

 

WILLIAMS 7,5 – Doppia doppia da 10 punti e 10 rimbalzi per il numero 22. Protagonista nel primo quarto, perde un po’ di inerzia nella seconda metà, ma rimane affidabile.

 

LADURNER 6 – Nel secondo quarto si fa trovare pronto e motivato, sostituendo i lunghi principali sotto canestro e aiutando a riconquistare il vantaggio. Perde un po’ la concentrazione nella sua successiva entrata in campo.

 

LECHTHALER – N.E.

 

MAYE 6 – Non è presente come altre volte. Poco efficace in attacco e a rimbalzo dove racimola 5 punti (20% sia da 2 che da 3) e solo 3 rimbalzi.

 

BRIENZA 7 – Bella partita che vede i trentini dominare gli ospiti senza perdere mai troppo il controllo. Si gioca un basket controllato e ordinato che porta buoni risultati, soprattutto grazie alla difesa. Unico difetto il parziale inflitto dagli ospiti negli ultimi minuti, non cambia il risultato, ma sarebbe stato possibile vincere con margine più ampio.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – CEDEVITA OLIMPIJA LJUBLJANA  61-51

(15-12; 30-22; 54-34; 61-51)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Martin 2, Pascolo 6, Conti, Browne 14, Forray 8, Sanders 9, Mezzanotte, Morgan 7, Williams 10, Ladurner, Lechthaler, Maye 5. Allenatore: Nicola Brienza.

CEDEVITA OLIMPIJA LJUBLJANA. Radovic, Perry 13, Hopkins 7, Duscak, Muric 4, Ukic, Blazic 12, Brown 2, Hodzic 3, Jones 6, Dimec, Marinkovic 4. Allenatore: Jurica Golemac.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 04:01

Flavia è la sorella di una malata di tumore della Val di Sole. Da martedì 1 dicembre sarà costretta ad accompagnarla a Trento, perché il Day hospital oncologico di Cles è stato chiuso. La Provincia infatti non ha voluto mantenerlo aperto dopo l'uscita di scena dell'oncologo che se ne occupava. "Dirigenti e funzionari, ricordatevi che davanti a voi avete persone con la propria dignità, non avete davanti burattini che potete spostare da un teatro all'altro"

30 novembre - 19:11

In Trentino c'è l'associazione Ama che grazie ai gruppi di auto mutuo aiuto è un sostegno fondamentale per tante famiglie. Qui la testimonianza di una famiglia letta per Ama da Giacomo Anderle

01 dicembre - 08:48

L'incendio a Levico è avvenuto nella zona di Quaere. Sulle cause sono in corso le verifiche da parte delle forze dell'ordine e non si esclude il dolo. Oltre cento vigili del fuoco sono stati impegnati, invece, per spegnere le fiamme che hanno avvolto un altro fienile a Curon 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato