Contenuto sponsorizzato

Trento vince e convince: conquistata la seconda vittoria in Europa contro la Promitheas. PAGELLE

Dopo la sconfitta per mano di Reggio serviva un successo e la Dolomiti Energia non ha tardato a rispondere. Se la prima metà di gioco vede le squadre giocarsela alla pari, la seconda è totale dominio dei trentini che la portano a casa dopo un'ottima performance difensiva

Di Mattia Sartori - 06 ottobre 2020 - 22:05

TRENTO. La Dolomiti Energia è in cerca di una vittoria. Soprattutto dopo la bruciante sconfitta contro Reggio, diventa sempre più importante per i bianconeri aggiudicarsi anche i due punti di stasera contro il Promitheas Patras. Non sarebbe solo un ottimo modo di riscattarsi di fronte al proprio pubblico, ma anche un passo fondamentale per proseguire l’EuroCup nel migliore dei modi. Oltre al fattore campo, la squadra di coach Brienza potrà anche contare sulla certezza di un roster al completo per la prima volta quest’anno.

 

I primi minuti vedono entrambe le squadre che fanno girare bene la palla, eseguendo bene i propri schemi. Alcuni errori di troppo da parte di Trento danno però agli ospiti l’occasione di portarsi avanti. La tripla di Martin sembra dare respiro al gioco dei bianconeri, ma non si fa intimidire la Promitheas, che allunga ulteriormente, portandosi a +9. Con 2 minuti sul cronometro finisce finalmente la carestia dell’Aquila: i canestri di Maye e Forray valgono il -4. A pochi secondi dalla fine Sanders riesce a rubare la palla e a passarla a Conti, che dalla lunetta porta Trento a un solo possesso di distanza (15-18).

 

Sanders rimane una spina nel fianco per la Promitheas e ruba un altro pallone. Maye sfrutta la sua stazza sotto canestro e Conti mette la tripla del vantaggio. Non riescono a riorganizzarsi gli ospiti e Trento ne approfitta per dominare i primi minuti del secondo quarto. Lountzis rimette i suoi in carreggiata con 5 punti di fila, che riportano i greci in vantaggio. L’ottimo lavoro a rimbalzo di Martin e la schiacciata di Williams capovolgono di nuovo i ruoli. Si accende poi Morgan, che con 6 punti di fila permette alla Dolomiti Energia di tornare negli spogliatoi con un buon margine (36-29).

 

Trento non vuole cedere terreno e Maye lo sottolinea fin dall’inizio con una tripla. Anche i compagni seguono il suo esempio, sia in attacco, che in difesa, guadagnandosi il +17 dopo le due triple di Browne e la seconda di Maye. L’Aquila dimostra di avere una marcia in più e gli ospiti sembrano non riuscire a fare altro che inseguirla arrancando. Il terzo periodo si trasforma quindi in un totale dominio della Dolomiti Energia, soprattutto in difesa, fino alla fine (55-39).

 

SI accende Mezzanotte nelle prime azioni dell’ultimo quarto: i suoi 7 punti di fila, seguiti dal furto con canestro di Forray, valgono il +25 trentino. Continua anche l’ottima difesa dei trentini, che abbassa drasticamente le percentuali della Promitheas. In attacco i bianconeri sembrano non riuscire a sbagliare e continuano ad allargare il vantaggio, mentre i greci non riescono a fare nulla per contenerli. Si conclude quindi con una devastante vittoria di Trento, che colleziona il suo secondo successo in Europa con 27 punti di vantaggio (78-51).

 

MARTIN 7,5 – Un muro impenetrabile. Questa è la descrizione migliore per il lavoro fatto da Martin questa sera. Riesce anche ad aggiungere un po’ di spettacolo con la schiacciata del primo quarto, ma è solo la ciliegina sulla torta.

 

PASCOLO 5,5 – Gioca solo 5 minuti e non porta molto in campo. Praticamente non lo si vede.

 

CONTI 7 – Ottima prova per il giovane prodotto del settore giovanile trentino. Trova il giusto spazio in attacco, ma soprattutto lo si vede molto deciso e impegnato in difesa.

 

BROWNE 8 – Questa sera non fa da star della partita, ha più un ruolo di supporto, ma fa benissimo anche quello. Dal secondo quarto in poi riesce a coordinare bene le azioni della squadra, dandogli ordine e ritmo.

 

FORRAY 7 – Ha tirato fuori la sua famosa garra argentina e in campo ha capitanato la squadra come ai vecchi tempi.

 

SANDERS 6,5 – Meno presente del solito in attacco, ma come tutta la squadra ha un buon impatto in difesa. La sua schiacciata sul finale è stata un ottimo modo per concludere la serata.

 

MEZZANOTTE 7 – Un po’ troppi errori nella prima metà di gara, ma sono frutto di un atteggiamento deciso che lo porta a non aver paura di prendersi i suoi tiri. Lo stesso atteggiamento grazie al quale riesce a infilare 7 punti di fila in apertura del quarto periodo.

 

MORGAN 6,5 – Neanche lui è presentissimo in attacco, tranne che sul finale del secondo periodo. Rimane valido però il suo lavoro in difesa.

 

WILLIAMS 7,5 – Ormai sotto canestro è una certezza. Come ogni sera domina l’area con il suo atletismo, ben coadiuvato da Maye e Martin.

 

LADURNER 6 – Ha pochi minuti sul parquet, ma in quel lasso di tempo si dimostra degno di fiducia con delle buone giocate.

 

LECHTHALER – N.E.

 

MAYE 8,5 – Per la seconda sera di fila ci regala una grande prestazione, soprattutto in attacco dove colleziona 15 punti con delle ottime percentuali.

 

BRIENZA 7,5 – Il primo quarto fa un po’ preoccupare, ma poi la squadra riesce conquistare il vantaggio e a non mollarlo più. Per una volta coach Brienza è quello che infligge il parziale, invece di subirlo dagli altri. Speriamo di vedere sempre la squadra girare così bene.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – PROMITHEAS PATRAS  78-51

(15-18; 36-29; 55-39; 78-51)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Martin 7, Pascolo, Conti 6, Browne 8, Forray 8, Sanders 4, Mezzanotte 10, Morgan 6, Williams 12, Ladurner 2, Lechthaler, Maye 15. Allenatore: Nicola Brienza.

PROMITHEAS PATRAS. Agbelese 8, Lountzis 16, James 2, Agravanis 9, Nixon, Christodoulou, Floyd, Giannopoulos 8, Miller 4, Mantzoukas 2, Bazinas, Tanoulis 2. Allenatore: Makis Giatras.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 16:14

Sono stati trovati 135 positivi tra tamponi molecolari e test antigenici. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale. Analizzati poco più di 2.600 test. Ci sono 88 guarigioni. Il rapporto contagi/tamponi sopra il 5%

17 gennaio - 16:26

Come se davvero l'informazione fosse solo un prodotto economico sostituibile con un altro oggi gli abbonati al quotidiano chiuso venerdì quasi fosse una fabbrica di fine '800, dal giorno alla notte, si sono trovati abbonati a quello che era il giornale concorrente. Intanto Cossali e Paissan si rivolgono alla narcotizzata società trentina: ''Diamo vita a un progetto nuovo per non perdere una voce così importante''

17 gennaio - 13:15

La Pfizer ha comunicato, senza alcun preavviso, nel pomeriggio di venerdì 15 gennaio, che avrebbe unilateralmente ridotto le fiale destinate all’Italia nel corso della prossima settimana del 29%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato