Contenuto sponsorizzato

Sesta vittoria in Eurocup e qualificazione matematica alle Top16, per l’Aquila è festa. PAGELLE

Dopo una prima metà giocata in perfetto equilibrio la Dolomiti Energia si riprende e stacca i greci del Promitheas, lasciandoli dietro fino alla fine. Rimangono quindi imbattuti i bianconeri, che conquistano anche la qualificazione automatica alle Top16

Di Mattia Sartori - 11 novembre 2020 - 20:33

TRENTO. Inizia la settimana più impegnativa della storia della Dolomiti Energia: oggi i trentini giocheranno a Patrasso, venerdì a Las Palmas e domenica a Brescia. Tre partite intervallate da migliaia di chilometri e con un roster ancora a corto di Pascolo e Mezzanotte richiederanno un grande sforzo da parte degli aquilotti. Coach Brienza: “Non dovrà cambiare l'approccio e la mentalità che abbiamo mostrato nelle ultime settimane, anche a ranghi ridotti”.

 

I primi minuti vedono Trento faticare in attacco e usare troppi falli in difesa, esaurendo il bonus dopo neanche tre minuti. Rimane una certezza Williams, che garantisce solidità sotto canestro e regala ai bianconeri i primi punti. Il Promitheas raggiunge il +4, ma la Dolomiti Energia ritrova ritmo e fiducia, infliggendo un parziale di 9-0 e passando a +5 sulla tripla di Maye. Recuperano però i greci, che riescono a riguadagnare il testa a testa a fine primo quarto (17-17).

 

Il secondo quarto si apre molto bene per i trentini che ritrovano il vantaggio, anche se i padroni di casa si mantengono sempre a contatto. I giovani bianconeri si distinguono per costanza in questo inizio di periodo. Non alza particolarmente il ritmo l’Aquila, probabilmente risparmiando le forze per i prossimi incontri, ma non riescono nemmeno ad ampliare il divario. Il Promitheas invece insegue e supera Trento con il gioco da 4 punti di Agravanis. Ribalta la situazione la Dolomiti Energia, che si affida alla solita gran difesa di Martin e viene ricompensata da una palla rubata con canestro del +1. Browne trova il +3, ma Miller rovina la festa con la tripla del pareggio sulla sirena (41-41).

 

Morgan allunga in apertura del terzo periodo con due triple pesantissime e una palla rubata ancora più importante, che porta al canestro di Martin, condito dal fallo antisportivo di Agravanis. L’Aquila alza i giri del motore e in poco più di tre minuti lascia indietro i biancoarancioni con un parziale di 11-0. Agravanis interrompe il momento difficile dei greci e permette ai suoi di ritrovare un po’ il passo. Non è però abbastanza per riprendere i bianconeri, che si mantengono a distanza con un ottimo Sanders e chiudono il terzo quarto a +10 (59-69).

 

Reagiscono i greci, che a inizio dell’ultimo quarto ripagano i trentini con la loro stessa moneta e trovano un parziale di 8-1. Fanno fatica i bianconeri e coach Brienza si vede costretto a chiamare timeout. Morgan spezza il momento negativo con una tripla, ma il Promitheas risponde e si porta a -1. La Dolomiti Energia si è risvegliata e prende i padroni di casa in contropiede, riconquistando il +6 grazie a due giocate fondamentali di Morgan. Le soluzioni offensive di Trento mantengono i biancoarancioni alle spalle, che non possono farci niente e cedono la partita. Sesta vittoria quindi per l’Aquila che con questo  80-89 conquista la qualificazione automatica alle Top16.

 

 

MARTIN 7 – Buona partita per Martin, che raggiunge risultati importanti sia in attacco che in difesa, soprattutto nei primi due quarti.

 

CONTI 6,5 – Rimane perfetto al tiro in Eurocup, segno delle buone scelte che fa in attacco. Si fa scappare qualcosa in difesa e nella seconda metà passa un po’ inosservato.

 

BROWNE 7,5 – Ottima performance di Browne, che distribuisce bene il pallone e nei momenti decisivi si prende la responsabilità di tiri fondamentali.

 

FORRAY 6,5 – Non si distingue come le scorse serate, anche se il capitano non manca di portare la sua solita garra sul parquet.

 

SANDERS 8 – Grande prestazione, soprattutto nella seconda metà, chiude a 22 punti, molti dei quali importantissimi per lo scatto finale di Trento.

 

MORGAN 7 – La sua situazione falli gli impedisce di performare nella prima metà, ma nel terzo e quarto periodo è protagonista di entrambi gli allunghi che regalano la vittoria a Trento.

 

WILLIAMS 6 – Gioca solo cinque minuti, durante i quali regala la solita sicurezza e stabilità sotto i tabelloni.

 

LADURNER 7 – Si fa trovare pronto e sostituisce bene Williams sotto canestro, nella prima metà riesce anche a mettere il suo nome tra i top scorer. Notevole anche la difesa, dove non si fa sfuggire errori grossolani.

 

LECHTHALER – N.E.

 

MAYE 5 – Non è in serata il lungo bianconero, che al tiro ha percentuali bassissime e inoltre viene limitato molto dai falli.

 

BRIENZA 7 – Buon inizio di quella che si prospetta una settimana molto complessa per i trentini. Si soffre un po’ per la questione falli, ma l’importante è aver portato a casa la vittoria e la qualificazione in Top16.

 

PROMITHEAS PATRAS - DOLOMITI ENERGIA TRENTINO  80-89

(17-17; 41-41; 59-69; 80-89)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Martin 13, Conti 5, Browne 15, Forray 2, Sanders 22, Morgan 14, Williams 4, Ladurner 8, Lechthaler, Maye 6. Allenatore: Nicola Brienza.

PROMITHEAS PATRAS. Agbelese 7, Lountzis 6, Agravanis 22, Faye 8, Mantzaris 6, Giannopoulos, Miller 22, Mantzoukas 9, Bazinas, Tanoulis. Allenatore: Makis Giatras.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 dicembre - 19:35
Questa la situazione rispetto ai parametri nazionali per la zona gialla: l'occupazione delle terapie intensive è al 9% (il tetto fissato per [...]
Politica
05 dicembre - 19:01
Sui social il presidente della Provincia con tanto di logo della Pat ha comunicato di aver ottenuto una qualche deroga al super (mai stato in [...]
Cronaca
05 dicembre - 18:17
Sull'Altopiano dei Sette Comuni la neve sta cadendo abbondante in queste ore e sulle strade sono già diversi i veicoli in difficoltà a causa [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato