Contenuto sponsorizzato

La Dolomiti Energia decolla in Turchia: l'avventura europea parte con la vittoria contro il Bursaspor. PAGELLE

Stavolta all'Aquila riesce la rimonta. Dopo aver inseguito gli avversari per i primi due quarti, i ragazzi di coach Brienza ritrovano la forza e la motivazione per svoltare la partita e conquistare la loro prima vittoria europea di quest'anno

Di Mattia Sartori - 29 settembre 2020 - 21:16

TRENTO. La Dolomiti Energia ritorna in Eurocup. Lo scorso anno aveva collezionato un record di cinque vittorie e undici sconfitte contro squadre di alto livello come Darussafaka, Partizan e Virtus Bologna. Anche nella competizione continentale l’Aquila viene chiamata ad aprire le danze, affrontando il Bursaspor, squadra turca alla sua prima apparizione nel prestigioso torneo. Confermato l’infortunio di Jeremy Morgan, che non vedrà il campo neanche stasera, invece ritorna sulla panchina bianconera Luke Maye, che potrà essere impiegato durante la partita se lo staff lo riterrà pronto.

 

Nei primi minuti la sfida si mantiene in equilibrio: Trento, guidata da Browne e Williams, raggiunge rapidamente quota 5, ma il Bursaspor risponde con Kadji e Munford, prendendo il vantaggio. I “coccodrilli” non riescono però a prendere il largo e l’Aquila rimane a contatto grazie alle triple di Mezzanotte. Un momento di confusione però permette ai turchi di salire a +9, mentre i bianconeri iniziano a faticare. Non riescono a riorganizzarsi i trentini, che rimangono indietro fino alla fine del primo quarto, quando si ritrovano sotto di 10 (29-19).

 

La Dolomiti Energia ritorna in campo molto più decisa. Maye sfoggia la sua abilità dalla lunga distanza e Sanders ruba palla, concludendo con una schiacciata che taglia a metà il vantaggio dei padroni di casa. Si riprende velocemente il Bursaspor, che non permette all’Aquila di rimontare e ritorna a +9 in pochi minuti. Non si arrendono i trentini, ma a ogni canestro trovato corrisponde la risposta dei turchi, che mantengono il vantaggio in doppia cifra. L’antisportivo di Batuk sembra dare alla Dolomiti Energia l’occasione di cominciare il recupero, ma i bianconeri non riescono a sfruttarla. Williams ottiene un canestro più fallo, che permette a Trento di riportarsi a -9, prima di tornare negli spogliatoi (49-40).

 

Nei primi minuti del terzo quarto Trento trova un veloce parziale di 8-2 per riportarsi a un solo possesso di distanza dal Bursaspor. La seconda tripla di Forray riporta la partita in parità, ma Kadji risponde subito dall’altra parte con un canestro dalla lunga. È Williams a guadagnare il primo vantaggio dell’Aquila con un altro canestro più fallo. I padroni di casa si riportano testa a testa coi trentini e subito dopo riprendono il comando con il canestro di Hamilton, ma la schiacciata di Sanders ristabilisce immediatamente l’equilibrio. Grazie ai canestri di Maye la Dolomiti Energia ritorna in vantaggio e riesce a chiudere il terzo periodo avanti di 2 (65-67).

 

Hamilton trova la tripla e il vantaggio per il Bursaspor in apertura del quarto periodo, ma Sanders riporta Trento avanti dalla lunetta. La difesa trentina si stringe sui coccodrilli e recupera due palloni fondamentali per portare il divario a 5 punti. Il tecnico fischiato a Conti e il fallo di Browne portano l’Aquila in bonus con ancora 6 minuti da giocare. Le tante occasioni in lunetta danno alla squadra turca l’opportunità di ritornare a un solo possesso di distanza e di riportarsi in parità a poco più di un minuto dalla fine. L’antisportivo di Kadji però permette a Trento di tornare a +5 con i tiri liberi di Browne e la tripla di Sanders. Il Bursaspor cerca disperatamente di riportarsi in partita, ma Browne si prende la squadra sulle spalle negli ultimi secondi e la porta al traguardo per la prima vittoria in Eurocup della Dolomiti Energia (86-93).

 

MARTIN 7 – Si conferma come ottimo difensore anche questa sera. Un po’ scarsi i rimbalzi presi, ma se continua a difendere bene non sarà un problema.

 

PASCOLO 6 – Non trova molto spazio nella partita di oggi, tuttavia nei suoi pochi minuti trova il modo di farci vedere qualche buona giocata.

 

CONTI 6,5 – Partita a tratti altalenante, ma se non si conta la questione del tecnico (tra il resto discutibile) rimane un buono sforzo da parte del giovane trentino.

 

BROWNE 8 – Un’altra grandissima performance di Browne, soprattutto sul finale. Porta a casa 17 punti, ma soprattutto 10 assist, che dimostrano la sua bravura nel far girare il pallone.

 

FORRAY 7,5 – Nei momenti più importanti il capitano è sempre presente e pronto a dare il massimo per tirare i suoi fuori dai guai. Anche oggi ce lo dimostra con delle grandi giocate

durante la rimonta trentina.

 

SANDERS 7,5 – Sebbene in alcuni momenti, soprattutto nella prima metà di gioco, sembri mancare di continuità, riesce a trovare delle buone azioni per dare la spinta ai compagni durante il recupero.

 

MEZZANOTTE 7 – Questa sera dimostra di esserci e di poter essere un elemento prezioso per la squadra. Trova degli ottimi tiri dalla distanza e anche in difesa fa un buon lavoro. Speriamo che continui così.

 

WILLIAMS 8,5 – Ogni sera si dimostra sempre più essenziale per il gioco dell’Aquila. Con il suo atletismo e la sua grinta in area riesce a recuperare 19 punti e 11 rimbalzi, che lo rendono il top scorer e il miglior rimbalzista della partita.

 

LADURNER 6 – Non trova molto spazio il lungo altoatesino, ma in quei pochi minuti non gioca male. Vedremo se si conquisterà qualche minuto in più nei mesi a venire.

 

LECHTHALER – N.E.

 

MAYE 7 – Seppur reduce dall’infortunio al piede e con un minutaggio limitato, Maye riesce ad avere un buon impatto sulla partita, sia in attacco, che in difesa. Speriamo di vederlo in

salute e a piena potenza.

 

BRIENZA 7 – Prima partita e prima vittoria in Europa quest’anno. Di sicuro un ottimo risultato per coach Brienza, che guida bene la squadra durante la rimonta. Resta tuttavia da dire che sarebbe meglio se si riuscisse ad evitare di dover rimontare in ogni partita.  

 

FRUTTI EXTRA BURSASPOR - DOLOMITI ENERGIA TRENTINO  86-93

(29-19; 49-40; 65-67; 86-93)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Martin 5, Pascolo 2, Conti 4, Browne 17, Forray 8, Sanders 15, Mezzanotte 11, Williams 19, Ladurner 2, Lechthaler, Maye 10. Allenatore: Nicola Brienza.

FRUTTI EXTRA BURSASPOR. Ilyasoglu, Akdamar 2, Munford 14, Jones 7, Batuk 8, Arslan, Turkylimaz, Newman 17, Savas 4, Mutaf, Kadji 15, Hamilton 19. Allenatore: Tutku Acik.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 13:55

Il vicepresidente della provincia di Bolzano ha fatto l'annuncio sui social. E pensare che in Trentino il primo cittadino del capoluogo è stato attaccato proprio dalla Giunta provinciale per la scelta presa ieri. Per Failoni ''danno enorme per l'economia della città di Trento e per l'immagine dell'intero Trentino''

19 ottobre - 21:19

C'è tempo fino a domenica 15 novembre per inviare le proprie fotografie. I punti forti nella selezione degli scatti sono creatività, originalità, qualità della fotografia e aderenza al tema. Mediocredito: "E' sufficiente munirsi di smartphone e tablet. Le immagini poi vengono giudicate da una commissione di esperti"

20 ottobre - 09:55

Un uomo 66enne alla guida della sua Alfa Romeo si è schiantato contro un muretto a Bardolino. Perso il controllo del mezzo, ha sbandato e si è scontrato contro una recinzione, rimanendo incastrato. Sul luogo i vigili del fuoco lo hanno estratto con le pinze idrauliche, consegnandolo poi alle cure dei medici

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato