Contenuto sponsorizzato

Finalmente la prima vittoria in Serie A: espugnata la Vitrifrigo Arena. PAGELLE

Dopo le tre sconfitte delle giornate precedenti, all'Aquila serviva una vittoria in campionato per riacquistare fiducia e questa sera l'ha ottenuta. Resta in controllo per tutta la durata del match, portandolo a termine senza troppe palle perse e con un ottimo sforzo difensivo

Di Mattia Sartori - 17 ottobre 2020 - 22:43

PESARO. Vogliamo sbloccarci in campionato” queste le parole del playmaker dell’Aquila Basket, Gary Browne in vista della sfida di questa sera contro Pesaro. In effetti dopo le ottime prestazioni ottenute in Eurocup, una vittoria nella lega nostrana è l’unica cosa che manca alla Dolomiti Energia. Coach Brienza: “Controllare il ritmo e limitare l’attacco di Pesaro saranno le chiavi del match: oltre ad evitare le palle perse, dobbiamo alzare i giri del motore nella metà campo difensiva”.

 

Trento cerca di scappare subito con la schiacciata di Williams e la tripla di Morgan. Pesaro tenta di mantenersi a contatto e col tiro libero di Filipovity si porta a -1. L’Aquila riesce a mantenersi avanti, ma fa fatica ad allargare il divario, che si mantiene circa sui due possessi. Williams e Martin trovano il +6, si stringe la difesa trentina e si sblocca la situazione per la Dolomiti Energia, che trova la carica necessaria per concludere il primo quarto in vantaggio sul 8-16.

 

Pesaro continua a soffrire la difesa dei bianconeri, non riuscendo nemmeno a rendergli il favore dall’altra parte. Forray sale in cattedra con la tripla del +10 seguita da una palla rubata, che riesce quasi a lanciare Williams in contropiede per il nuovo massimo vantaggio. Oltre alla dura difesa dell’Aquila, la Carpegna Prosciutto fa anche fatica a trovare il canestro, in particolare dalla lunga (0/10 da tre a metà secondo quarto). Cambia la situazione a due minuti dalla fine, quando Pesaro inizia a macinare qualche punto dalla media distanza e avvicinandosi a Trento. Filloy ruba una palla fondamentale e trova Delfino per il -7, chiudendo il secondo quarto con un’offensiva che pesa sulle spalle dei bianconeri (24-31).  

 

Si aggiusta la mira dalla lunga distanza di entrambe le squadre, che aprono il terzo quarto con una tripla ciascuna. Pesaro ha un altro atteggiamento rispetto alla prima metà e in poche azioni si riporta a -1, riuscendo anche a portare Trento in bonus. La tripla di Martin rimette i trentini a distanza di sicurezza e viene imitato poco dopo da Maye, che allunga ulteriormente. Un nuovo mini parziale della Carpegna Prosciutto mette ancora una volta in pericolo il vantaggio dei bianconeri. Williams continua a salvare la situazione dominando nel pitturato avversario. Morgan chiude poi il quarto con una tripla sulla sirena finale per mantenere il vantaggio trentino (47-53).

 

La Dolomiti Energia non vuole cedere terreno e cerca di mantenere il vantaggio lottando strenuamente. La nuova tripla di Maye e quella di Morgan riportano Trento a +11 dopo un parziale di 6-0. Non tarda ad arrivare la risposta di Pesaro, che si trascina di nuovo sul -6. Non si scoraggiano i bianconeri, che non hanno intenzione di lasciar andare la prima vittoria in campionato e riconquistano la doppia cifra di vantaggio. Pesano anche i falli sui biancorossi che a poco più di un minuto dalla fine regalano il bonus all’Aquila. Non c’è più speranza per Pesaro, che getta la spugna e regala a Trento la prima vittoria del campionato per 57-71.

 

 

MARTIN 7,5 – Ottima difesa, come ormai ci aspettiamo ogni sera da lui. Continua a migliorare anche dal punto di vista offensivo, riuscendo a trovare 8 punti grazie al suo lavoro sotto canestro.

 

PASCOLO 7 – Buona presenza per lo storico giocatore trentino. Oggi nei suoi 13 minuti sul parquet riesce a portare un contributo importante, trovando canestri pesanti e dando anche una mano a rimbalzo.

 

CONTI – N.E.

 

BROWNE 7 - Non una grandissima serata dal punto di vista realizzativo, soprattutto considerando i suoi standard. Impressionante però il suo contributo a rimbalzo (7 rimbalzi presi).

 

FORRAY 6 – Non tantissimi minuti in campo, ma riesce comunque a portare la sua parte al tavolo. Particolare merito nel secondo quarto, quando trova la tripla e una palla rubata in pochi secondi.

 

SANDERS 6 – Non impressiona, ma porta comunque un solido contributo alla partita. Particolarmente attivo negli ultimi minuti.

 

MEZZANOTTE – N.E.

 

MORGAN 6,5 – Miglior tiratore della serata da tre punti e una buona difesa, soprattutto negli ultimi quarti.

 

WILLIAMS 8 – Ritorna sul palco da protagonista. Questa sera il lungo trentino domina il pitturato e trova ben 15 punti accompagnato da 8 rimbalzi.

 

LADURNER 5,5 – Oggi non si dimostra maturo come in altre serate. Nei sette minuti che passa sul parquet praticamente riesce solo a commettere un fallo.

 

LECHTHALER – N.E.

 

MAYE 8 – Anche lui come Williams grande protagonista della serata. Uno dei migliori tiratori da tre della serata (anche se non ci vuole molto). Porta a casa 17 punti e 4 rimbalzi.

 

BRIENZA 8 – Ci regala una buona performance di squadra orchestrata altrettanto bene da lui. Poche palle perse e la squadra quasi sempre in controllo, come aveva dichiarato di voler fare prima della partita. Speriamo di continuare su questi binari.

 

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO - DOLOMITI ENERGIA TRENTINO  57-71

(8-16; 24-31; 47-53; 57-71)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Martin 8, Pascolo 5, Conti, Browne 8, Forray 5, Sanders 4, Mezzanotte, Morgan 9, Williams 15, Ladurner, Lechthaler, Maye 17. Allenatore: Nicola Brienza.

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO. Massenat 6, Filloy 3, Cain 15, Robinson 7, Tambone 7, Basso, Serpilli, Filipovity 7, Zanotti 5, Delfino 7. Allenatore: Jasmin Repeša.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 19:34

Nella serata di ieri il Gattogordo di Trento è stato teatro di una discussione animata tra il proprietario Villotti e un gruppo di carabinieri, poliziotti e finanzieri. Secondo questi ultimi, dalle 20 il ristorante non può servire ai tavoli solamente bevande. L’oggetto del dibattito è la parola “attività” di ristorazione, che ha generato non poca confusione

31 ottobre - 18:56

In valore assoluto i dati più alti si registrano nei centri più popolosi (che è quello che sarebbe dovuto succedere anche nella prima ondata) e quindi dei 390 casi totali ben 208 sono concentrati tra Trento (127), Rovereto (56), Pergine (15) e Riva del Garda (10)

31 ottobre - 18:21

Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha firmato le nuove ordinanze per i Comuni-Cluster valide per 14 giorni. Ai Comuni di Laives, Malles, Sarentino, Campo di Trens e Racines si aggiungono oggi anche Sluderno, Glorenza, Tubre, Gargazzone, Val di Vizze e Rasun-Anterselva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato