Contenuto sponsorizzato

La Dolomiti Energia conquista la prima vittoria in un match molto equilibrato contro Cremona. PAGELLE

Dopo le sfide con le superpotenze di Milano e Bologna, la Dolomiti Energia trova la prima vittoria nel match contro Cremona. Una sfida molto equilibrata che ha visto entrambe le squadre contendersi il successo fino allo splendido finale scritto dall'Aquila

Foto Aquila Basket
Di Mattia Sartori - 09 ottobre 2021 - 20:48

TRENTO. Al suono del fischio iniziale si scatena una Dolomiti Energia mai vista prima quest’anno. Azioni ben costruite, tiri ad alta percentuale e una difesa serrata mettono subito davanti i bianconeri, affamati di vittoria dopo lo 0-2 di inizio campionato. Purtroppo però basta un attimo a ribaltare la situazione: Cournooh, Tinkle ed Harris si accendono improvvisamente, mettendo a segno un parziale di 15-1 che dà il vantaggio a Cremona e destabilizza Trento, finora saldamente al comando. I trentini si riprendono nelle ultime azioni del quarto, arrivando quasi a chiudere il divario per la sirena finale (18-22).

 

L’esplosività di Caroline a inizio secondo periodo permette ai bianconeri di rimettersi in pari con gli avversari, per poi prendere il comando senza però mai staccarsi di troppo. Un attimo di incertezza e un Tinkle imprevisto rimettono infatti la Vanoli testa a testa con la Dolomiti Energia. Gli ultimi minuti sono un continuo tira e molla, con Trento che spesso si porta avanti solo per essere poi raggiunta da Cremona, che riesce a tornare negli spogliatoi in perfetta parità (40-40).

 

Il botta e risposta che aveva caratterizzato la fine del secondo quarto si estende anche nel terzo quarto. Non c’è canestro a cui non corrisponda una replica adeguata dall’altra parte e il match si mantiene quindi in perfetta parità per la maggior parte dei 10 minuti di gioco. Alla fine però la spunta Trento, che con l’ultimo canestro di Reynolds riesce a prendersi il vantaggio, seppur minimo (62-60).

 

All’ingresso nell’ultima frazione di gioco i bianconeri pigiano sull’acceleratore e iniziano a staccarsi dalla Vanoli, allungando a +9 con due triple di Reynolds prima del timeout di Cremona. L’inerzia è ormai tutta dalla parte di Trento, guidata da un magnifico Reynolds e acclamata da una Blm Group Arena mai così piena da mesi. La tripla del +17 di Flaccadori è probabilmente il momento decisivo della partita: da qui in poi la Vanoli scivola docilmente verso la sconfitta, mentre l’Aquila guadagna la sua prima vittoria dell’anno proprio alla Blm Group Arena sotto gli occhi del pubblico di casa (84-68).

 

WILLIAMS 7,5 – Porta avanti una lotta instancabile sotto le plance che porta a Trento punti e solidità sotto canestro, un’area dove finora si era sentita molto la mancanza di una presenza forte. Continuare così.

 

REYNOLDS 8 – Protagonista assoluto, soprattutto sul finale dove sembrava infallibile. Il numero 5, giustamente nominato Mvp della partita, porta a casa 21 punti e 6 rimbalzi fondamentali alla vittoria.

 

CONTI 6,5 – In attacco non sarà una presenza dominante, ma in difesa fa il suo sporco lavoro, dando di che preoccuparsi ai giocatori avversari. Ripaga bene la fiducia datagli da coach Molin.

 

MORINA – N.E.

 

FORRAY 6 – Forse non una delle partite più eclatanti, ma fa il suo lavoro, mettendo ordine tra i suoi e guidandoli verso la vittoria.

 

FLACCADORI 7 – Ottima prova offensiva di Flaccadori, che mette a segno 17 punti con ottime percentuali, soprattutto da 3 punti (75 per cento). Miglioramenti anche nel nuovo ruolo: come play Flacca sembra riuscire a far girare la palla meglio del solito.

 

SAUNDERS 6 – Non uno dei protagonisti, ma fa quello che deve. Da lui però ci si aspetta un po’ più di costanza e contributi più importanti.

 

MEZZANOTTE 5 – Stasera sembra quasi essere tornato indietro dopo i miglioramenti mostrati nelle ultime partite. Non la sua partita migliore sicuramente

 

DELL’ANNA – N.E.

 

LADURNER 5 – Manca ancora decisione, il lungo trentino deve tornare a combattere come la scorsa stagione.

 

CAROLINE 7 – Finalmente è tornato dopo un’assenza sembrata infinita. Col suo atletismo e la sua esplosività sotto canestro torniamo ad essere solidi e tra lui e il Williams visto stasera si può sperare di tener testa anche ad avversari fisicamente più grandi.

 

MOLIN 7,5 – Ottima prova del coach, che è riuscito a dare spazio a chi se lo è meritato, tenendo sempre in campo un quintetto in grado di tenere e dettare il ritmo della partita. Si vede tutto il lavoro fatto dalla squadra in questo inizio di campionato.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – VANOLI BASKET CREMONA 84-68

(18-22; 22-18; 22-20; 21-7)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Williams 15, Reynolds 21, Conti 2, Morina, Forray 2, Flaccadori 17, Saunders 6, Mezzanotte, Dell’Anna, Ladurner 2, Caroline 19. Allenatore: Emanuele Molin.

VANOLI BASKET CREMONA. Agbamu, Harris 19, Sanogo 5, McNeace 7, Pecchia 5, Spagnolo 6, Vecchiola, Tinkle 11, Cournooh 15, Miller. Allenatore: Paolo Galbiati.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
20 ottobre - 09:31
Secondo Confesercenti gli studenti che escono dalle scuole alberghiere con un buon grado di formazione sono pochi e spesso manca la voglia di fare [...]
Cronaca
20 ottobre - 11:22
Il poliziotto penitenziario aggredito è stato accompagnato al pronto soccorso dell'ospedale Santa Chiara di Trento con diversi traumi. Il [...]
Politica
19 ottobre - 21:23
La senatrice Donatella Conzatti: "Serve indagare i profili giuridici della vicenda dopo che poco più di un anno fa il governo centrale ha [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato