Contenuto sponsorizzato

Epic Ski Tour, la coppia d'oro De Silvestro e Boscacci trionfa sul Monte Bondone

Il campione Michele Boscacci s’impone sul bravo Alex Oberbacher, terzo Jakob Herrmann (Austria). Al femminile vince Alba De Silvestro su Giulia Murada, terza Corinna Ghirardi

Foto di Newspower
Pubblicato il - 07 marzo 2020 - 15:28

TRENTO. Nella tappa notturna di Epic Ski Tour disputata sul Monte Bondone a trionfare è stata la coppia d'oro dello scialpinismo mondiale composta da Michele Boscacci e dalla sua compagna Alba De Silvestro.

 

I due duetti De Silvestro-Murada e Boscacci-Oberbacher hanno proseguito appaiati dalla partenza all’arrivo, con i favoriti a trionfare e gli outsider a pagare dazio pur offrendo performance degne di nota. La prova era individual, subito in salita dopo la partenza attraversando la “Diagonale Montesel”, scendendo sulla “3-Tre Panoramica” e raggiungendo la stazione a valle.

 

Discesa successiva prima di un’altra erta sulla pista “Cordela”, facendo ritorno sul traguardo e godendosi un nuovo giro per un totale di 6.25 chilmetri. Avvincente la gara maschile, con Boscacci partito subito di buona lena per distanziare l’altro favorito della vigilia, il campione del mondo in carica Robert Antonioli. Ma dal lotto spunta l’altoatesino Alex Oberbacher, autore di una performance strepitosa, soprattutto in discesa, unico punto debole dello “scialpinista d’arte” Boscacci, figlio del grande Graziano. Non abbastanza però per imporsi.

 

Terzo un austriaco tra i tanti italiani, Jakob Herrmann. Quarto il trentino Davide Magnini, addirittura quinto il campione del mondo in carica Robert Antonioli, a dimostrazione del livello della contesa.

 

In campo femminile a imporsi invece è De Silvestro che si è imposta invece sulla compagna di squadra del Cs Esercito Giulia Murada in poco più di mezz’ora. Terza la master Corinna Ghirardi, davanti alle brave Giulia Compagnoni, vincitrice delle tappe di Epic Ski Tour in Svizzera e Valle d’Aosta, Martina Valmassoi e Elena Nicolini. Anche gli atleti alle prime armi hanno potuto divertirsi, senza tuttavia aver bisogno dell’aiuto di una guida alpina per la facilità del percorso.

 

Classifica maschile

01. Boscacci Michele Cs Esercito ITA 00:28:54;

02. Oberbacher Alex  ITA 00:29:00;

03. Herrmann Jakob Dynafit Squad AUT 00:29:26;

04. Magnini Davide Cs Esercito ITA 00:29:28;

05. Antonioli Robert Cs Esercito ITA 00:29:41;

06. Canclini Nicoló Ernesto Team Crazy  ITA 00:29:45;

07. Stofner Martin Lasportiva ITA 00:29:50;

08. Götsch Philip Team Crazy/ Bogn Da Nia ITA 00:29:55;

09. Nicolini Federico Brenta Team ITA 00:30:33;

10. Bacca Valentino Brenta Team ITA 00:31:03;

 

Classifica femminile  

01. De Silvestro Alba Cs Esercito ITA 00:35:38;

02. Murada Giulia Cs Esercito ITA 00:35:41;

03. Ghirardi Corinna Adamello Skiteam ITA 00:36:24;

04. Compagnoni Giulia Cs Esercito ITA 00:36:41;

05. Valmassoi Martina Dolomiti Ski Alp ITA 00:37:05;

06. Nicolini Elena Brenta Team ITA 00:37:50;

07. Leonardelli Erica Made 2 Win Trenteam ITA 00:45:14;

08. Tempesta Raffaella Gran Sasso Piana Di Navelli ITA 00:45:38;

09. Bergamo Mirella  ITA 00:45:40;

10. Copello Rössler Monica  ITA 00:46:11

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 maggio - 19:27
Complessivamente ci sono 5.399 casi e 461 decessi da inizio emergenza coronavirus in Trentino. I tamponi analizzati sono stati 1.694 per un rapporto contagi/tampone a 0,71%. Sono 12 i nuovi positivi, 9 con sintomi negli ultimi 5 giorni e 3 con screening
24 maggio - 18:58
I tamponi analizzati sono stati 1.694 per un rapporto contagi/tampone che resta sotto la soglia dell'1% di test positivi, a 0,71% per la precisione. Sono 4 i pazienti nei reparti di terapia intensiva. Il Trentino si porta complessivamente a 5.399 casi da inizio emergenza coronavirus
24 maggio - 17:24

Il Tweet indifendibile, se vero (che recita ''quelli con più morti siete voi lumbard e spero di vederli crescere sempre di più, schiattate merde''), è stato pubblicato il 21 maggio. Il giorno dopo l'Fbk ha dato la sua versione spiegando che il ricercatore ha affidato la questione alla polizia postale. Ieri è finito sulla pagina Facebook del leader della Lega (con circa 10.000 commenti) e, così, oggi l'assessore Spinelli si è sentito in dovere di dire la ''sua'' usando, comunque, due pesi e due misure rispetto ad altre vicende simili e più chiare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato