Contenuto sponsorizzato

Il Trento espugna Este e centra la terza vittoria consecutiva. Gialloblù sempre a punteggio pieno

Il Trento si aggiudica un match d'alta quota e resta a punteggio pieno in questo avvio di torneo, trascinato da Aliù che trova la quarta rete in campionato. Domenica la squadra del capoluogo torna al Briamasco: l'avversario di turno sarà l'Arzignano Valchiampo, ancora fermo a quota zero punti in classifica

Foto di Carmelo Ossanna
Pubblicato il - 07 ottobre 2020 - 22:23

TRENTO. Dopo aver superato Ambrosiana e Delta Porto Tolle, il Trento centra il tris. I gialloblù superano l'Este per 2-1 nel turno infrasettimanale del girone C di serie D

 

Il Trento si aggiudica un match d'alta quota e resta a punteggio pieno in questo avvio di torneo, trascinato da Aliù che trova la quarta rete in campionato. Domenica la squadra del capoluogo torna al Briamasco: l'avversario di turno sarà l'Arzignano Valchiampo, ancora fermo a quota zero punti in classifica.

 

Il tecnico del Trento, Carmine Parlato, deve rinunciare a Ferri Marini, Bran e Trainotti e si affida a Cazzaro in porta; la linea difensiva è formata da Affolati e Tinazzi, Dionisi e SalviatoGattoPilastro e Osuji, Caporali dietro a Aliù e Pietribiasi. In panchina prima convocazione per il centrocampista Matteo Trevisan.

Il Trento parte deciso e dopo 13 minuti si porta già avanti: Caporali spezza l'equilibrio con una conclusione di potenza e precisione che s'insacca all'incrocio dei pali. La seconda rete stagionale per il trequartista.

L'Este accusa il colpo e, per tre volte, la squadra di Parlato potrebbe raddoppiare: prima Aliù mette fuori di testa, poi Pietribiasi non trova la porta sugli sviluppi di uno schema da calcio piazzato e, ancora, Aliù non trova la porta da buona posizione.

Il raddoppio è però rinviato alla mezz'ora: Zanetti sbaglia il controllo sulla propria trequarti, Aliù gli soffia la palla e s'invola in solitaria verso la porta di casa e batte Fontana in uscita per il 2-0.

Nella ripresa l'Este trova quasi subito la rete che riapre l'incontro con Pozzebon, che ribadisce in rete una respinta di Cazzaro dopo una conclusione di Giglio. La squadra di casa spinge, ma il Trento riesce a controllare la gara per restare a punteggio pieno. 

 

ESTE – TRENTO 1-2

Reti: 13’pt Caporali (T), 33’pt Aliù (T), 9’st Pozzebon (E).

 

Este: Fontana; Labonia, Zanetti, Bordi, Presello; Beniamin (33’st Bressan), Nardini, Giglio (17’st Stefani); Greco; Pozzebon (17’st Cardellino), Farinazzo (38’st Feuillassier).
A disposizione: Brozi, Hoxha, Pizzolato, Saorin, Pasha.
Allenatore Stefano Marchini (Massimiliano De Mozzi squalificato).
Trento: Cazzaro; Affolati (33’st Santuari), Dionisi, Salviato, Tinazzi; Pilastro (22’st Comper), Gatto, Osuji (12’st Pettarin); Caporali; Pietribiasi (10’st Belcastro), Aliù.
A disposizione: Ronco, Contessa, Bonomi, Amadori, Trevisan.
Allenatore: Carmine Parlato.
Arbitro: Tesi di Lucca (Nechita di Lecco e Taverna di Bergamo).
Note: spettatori 300 circa. Campo in buone condizioni. Pomeriggio caldo e soleggiato. Ammoniti Giglio (E), Bressan (E), Salviato (T), Affolati (T). Calci d’angolo 4 a 4. Recupero 1′ + 4′.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 gennaio - 10:59

Numeri del contagio in aumento in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono 175, a fronte di un indice contagi/tamponi salito all'8,64%. Due i decessi, che portano il bilancio da inizio pandemia a 811, 517 solamente da settembre. Crescono ricoveri e terapie intensive

18 gennaio - 05:01

L'ex rettore ha analizzato i dati contenuti negli indicatori dei report settimanali dell'Iss e ha scoperto che nella settimana conclusa lo scorso 10 gennaio, su 1471 "nuovi" contagi segnalati in Trentino, solo 624 si riferivano alla settimana considerata e ben 847 erano casi arretrati segnalati con grande ritardo. In questo modo verificando molto tardi gli antigenici con i molecolari, se risultano negativi spariscono dalle statistiche se risultano positivi non entrano nel conteggio della settimana corrente perché classificati "arretrati"

18 gennaio - 08:34

Con Renzi non viene solo espulsa la componente più avanzata del riformismo di sinistra ma si sancisce l’asse strutturale tra Pd e 5stelle il cui unico vero avversario era appunto Matteo Renzi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato