Contenuto sponsorizzato

La stagione del Trento parte contro l'Ambrosiana. Il ritorno in serie D scatta in Valpolicella

L'esordio in casa contro il Delta Porto Tolle. Il tecnico dei gialloblù Carmine Parlato: "Rispetto per tutti, paura di nessuno"

Pubblicato il - 21 settembre 2020 - 20:55

TRENTO. Trentotto gare e sette turni infrasettimanali: il cammino in serie D del Trento inizia domenica 27 settembre e si conclude il 16 maggio con l'ultimo impegno della regular season.

 

Nei giorni scorsi il Dipartimento interregionale della Lega nazionale ha reso noto il calendario del girone C: i gialloblù faranno il proprio esordio stagionale sul campo di Sant'Ambrogio di Valpolicella contro l'Ambrosiana, formazione che mercoledì sarà impegnata nel primo turno di Tim Cup contro la Carrarese.

 

La prima sul campo amico è, invece, prevista per la domenica 4 ottobre, quando i gialloblù ospiteranno al Briamasco il Delta Porto Tolle. A stretto giro di posta, mercoledì 7 ottobre andrà in scena il primo turno infrasettimanale previsto in terra padovana contro l'Este.

 

Domenica 11 ottobre in via Sanseverino arriverà l'Arzignano, poi gli aquilotti saranno impegnati in due trasferte consecutive, prima a Belluno e poi a Chioggia sul campo dell'Union Clodiense, superata per 3 a 2 nell'allenamento congiunto di domenica scorsa.

 

Cinque impegni nel mese di ottobre e addirittura sei a novembre con un turno infrasettimanale (l'ottava giornata), che vedrà i gialloblù di scena a Mestre. Cinque gare anche a dicembre (impegno infrasettimanale, mercoledì 2, contro la Manzanese), con ultimo impegno del 2020 a Cartigliano appena due giorni prima di Natale.

 

Il rientro in campo nel nuovo anno sarà quasi immediato e con due gare nel giro di pochi giorni: giovedì 6 lunga trasferta in Friuli per affrontare il Cjarlins Muzane, mentre domenica 10 gennaio si concluderà il girone d'andata con il match casalingo contro il Chions.

 

Sei le gare in programma a gennaio (infrasettimanale mercoledì 27 contro l'Este), cinque a febbraio (mercoledì 24 al "Briamasco" arriverà il Mestre), tre a marzo (domenica 14 il campionato si fermerà in concomitanza al Torneo di Viareggio), quattro a aprile (giovedì 1, tre giorni prima di Pasqua, si giocherà in trasferta contro la Manzanese) e tre a maggio con chiusura della stagione regolare fissata per domenica 16, quando il Trento sarà di scena sul campo del Chions.

 

"Non ci lamentiamo assolutamente del calendario - commenta il tecnico gialloblù Carmine Parlato - saremo noi a doverci adeguare ad una stagione assai concentrata e fitta d'impegni. L'inizio di stagione? Difficile, ma in questa categoria le partite facili non esistono e poi, sembrerà una frase fatta ma non è così, prima o poi le avversarie vanno affrontate tutte. Esordiremo sul campo dell'Ambrosiana, un'ottima squadra senza dubbio, e tutti noi, dopo sei mesi, non vediamo l'ora di tornare in campo. Sarà un'annata impegnativa ma abbiamo lavorato duro e continueremo a farlo per essere sempre pronti. Massimo rispetto per tutti, ma paura di nessuno".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 10:55

Un trend che si conferma alto in provincia di Bolzano. Sono stati analizzati 2.566 tamponi, 298 i testi risultati positivi per un rapporto contagi/tamponi che sale all'11,6%. Quasi 7 mila persone sottoposte a misure di isolamento

29 ottobre - 11:22

L'area è blindata e la polizia è riuscita a ferire e fermare l'assalitore. E' il terzo attacco in poco più di un mese dalla ripubblicazione delle caricature di Charlie Hebdo

29 ottobre - 04:01

Lo studio esclusivo condotto da 4 università (fra cui Trento) e dal Policlinico San Matteo di Pavia mostra cosa accadrà se le misure dell’ultimo Dpcm non dovessero frenare i contagi: “La crescita esponenziale dei positivi trascinerà con sé quella delle terapie intensive e dei decessi, le strutture sanitarie saranno messe in ginocchio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato