Contenuto sponsorizzato

Ottimi risultati per la boxe Rovereto e Pavan premiato con l'onorificenza "Maestro benemerito": sono in 4 in tutto il Triveneto

Da oltre 34 anni operativo per la società di Rovereto, il maestro è tra i pochi tecnici italiani premiati con questa onorificenza. Diversi gli incontri disputati dagli atleti della società della città della Quercia: molti i risultati di rilievo

Brunner, maestro Pavan e Avancini
Pubblicato il - 04 novembre 2020 - 21:51

ROVERETO. Una serata di boxe di altissimo livello quella andata in scena domenica 25 ottobre. Un galà ancora più impegnativo per quanto riguarda l'organizzazione e la necessità di attuare tutte le disposizioni e i protocolli per fronteggiare l'epidemia di coronavirus. Un appuntamento che è stata anche l'occasione per premiare Giuseppe Pavan del titolo di "Maestro benemerito".

 

Un riconoscimento, quello assegnato a Pavan, dalla Federpugilato per meriti sportivi/educativi nella formazione degli atleti. Da oltre 34 anni operativo per la società di Rovereto, il maestro è tra i pochi tecnici italiani premiati con questa onorificenza. Un premio molto selettivo: sono solo 4 in tutto il Triveneto i maestri che possono vantare questo risultato.

 

L'evento è poi entrato subito nel vivo, diversi i match che sono stati disputati nel corso della serata. Leonardo Zenatti ha affrontato il medaglia di bronzo ai Campionati italiani 2019 della sua categoria, Leonardo Bertocco. A prevalere è stato il veneto ma con una vittoria di strettissima misura.


Vincente invece Reynold Sanchez contro il forte Daniel Ballico, Campione regionale del Veneto. Sconfitta al fotofinish anche per Davide Rizzardi contro Abdallah Mohamed Amine, pugile proveniente da Varese.

 

Subito dopo è salita sul ring una delle promesse della Rovereto boxe, Francesca Moramarco. Una sfida contro la veneta Maria Pruneau, un’atleta molto forte e con un pugno potente che però nulla ha potuto contro l’attenta preparazione tecnica e fisica della trentina.

 

E' ritornato sul ring dopo una breve assenza Franco Pola, il trentino è rientrato di prepotenza contro il vicentino Sergio Umberto Tezza. L’assiduo allenamento in palestra di questo ultimo anno, nonostante il lockdown, gli ha permesso di imporre un ritmo elevato e conquistare la vittoria grazie alle sue doti innate di velocità e precisione.

 

Subito dopo è stata la volta di Marco Botto contro il mai domo bresciano, Sandro Alberto Videtti. Il coriaceo pugile della Ruzze Team di Brescia non ha ceduto un attimo per tutte le riprese, ma si è arreso al pugile roveretano. Invece il trentino Denis Bentivoglio è riuscito a battere Riccardo Giammetta dopo un match molto equilibrato.

 

Gli incontri conclusivi hanno visto gli atleti Elite protagonisti sul ring. Allan Oscar Brunner si è misurato contro il Campione regionale assoluto della Lombardia, Mor Emauel, disputando un ottimo match e sfoderando tutte le sue doti di potenza, velocità e precisione per assicurarsi la vittoria.

 

Daniel Avancini ha conquistato un ottimo pareggio contro un avversario molto più esperto, il veronese Salvatore Malatino, già Campione universitario 2018. I due boxeur trentini sono stati poi impegnati nella selezione per i campionati italiani elite assoluti (il massimo vertice del dilettantismo in Italia) che si svolti a Udine nell'ultimo fine settimana. 


Sconfitta per Avancini contro il forte friulano Luca Chiancone, già reduce dai Campionati italiani 2019 e con quasi 50 match con ben 29 vittorie. Primo round equilibrato e secondo round vinto per il trentino che però si è arreso alla terza ripresa. Vittoria invece per Brunner che è riuscito a superare Ingli Nako. 

 

Sospesa a causa di Covid-19 la Woman boxing league a Pompei, manifestazione che avrebbe dovuto vedere sul ring Francesca Moramarco e Agnese Mabboni, quest'ultima è salita sul ring in Lombardia per un torneo di categoria. 

 

La trentina ha sconfitto Anita Rossi e si è distinta per un ritmo di combattimento elevatissimo e aver guidato le danze per buonissima parte dell'incontro: Mabboni si è aggiudicata la vittoria all'unanimità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 gennaio - 05:01

In una conferenza stampa a senso unico, come al solito, dove è impossibile interloquire e quindi riuscire a capire davvero qualcosa i due vertici dell'Apss hanno provato a spiegare la situazione alla luce dei dati completi mostrati da il Dolomiti in questo grafico dell'Apss. Tra le motivazioni dei troppi decessi il fatto che la popolazione trentina è particolarmente anziana. In valore assoluto, però, l'Alto Adige lo è ancora di più (il 15,6% della popolazione rispetto al 14,1% del Trentino di over 65) quindi quei 350 decessi in più non si spiegano

27 gennaio - 20:46

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 20 i Comuni con almeno 1 nuova positività

27 gennaio - 21:02

Il deputato della Lega ha incassato l'interessamento dell'associazione Millions of friend in Romania a valutare la possibilità di ospitare un orso attualmente rinchiuso al Casteller. Maturi: "Ora bisognerà comprendere le eventuali incombenze burocratiche e perfezionare eventuali accordi, ma possiamo serenamente affermare che da oggi c'è un cambio di passo"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato