Contenuto sponsorizzato

L'Adriese alza un muro, il Trento non passa. Terzo pareggio consecutivo per i gialloblù

La squadra di via Sanseverino resta in dieci per mezz'ora, espulso Pattarello. Al Briamasco termina a reti bianche

Di Luca Andreazza - 20 gennaio 2021 - 21:18

TRENTO. L'Adriese alza il muro e il Trento non riesce ad abbattere la resistenza della compagine veneta che, anche in superiorità numerica, si limita a controllare il pareggio. Il ritorno al Briamasco dopo 35 giorni dall'ultima volta porte in dote solamente un pareggio ai gialloblù, che ci provano, si vedono negare un rigore dal direttore di gara (evidente fallo di mano di Tiozzo su colpo di testa di Aliù) e nella ripresa si ritrovano sotto di un uomo: Pattarello entra in campo al 54' e la sua partita dura solamente tre minuti. L'attaccante aquilotto va a terra dopo un intervento falloso di Boscolo Papo, a cui rifila un colpo proibito che gli costa il cartellino rosso.

 

Poche le emozioni con i due portieri quasi del tutto inoperosi: al 20' Aliù incorna il cross di Tinazzi, Tiozzo fa "muro" ma l'arbitro lascia giocare e, sul prosieguo dell'azione, Pinto calcia in diagonale ma Scarparo salve nei pressi della linea di porta.

 

Poi un tiro di Rosso controllato da Cazzaro e l'infortunio di Osuji, costretto a lasciare il campo per un violento colpo al costato. Il giocatore viene trasportato in ambulanza all'ospedale Santa Chiara ma i successivi esami, fortunatamente, escludono qualsiasi complicazione. Ripresa con Trainotti che mura subito Marangon con un intervento che vale quanto una rete, poi il "fattaccio" di Pattarello e l'Adriese che, pur in superiorità numerica, non spinge ed è anzi il Trento ad avere la chance per vincere la partita: all'88' Trevisan, entrato ad inizio ripresa, sfonda centralmente e poi lascia partire un gran destro che sfiora il montante a portiere ampiamente battuto.

 

Prima del triplice fischio si pareggia il numero dei giocatori in campo: Addolori stende Dionisi con un intervento pericoloso e viene spedito negli spogliatoi. Terzo pari di fila per il Trento, che si ritrova ora a meno quattro dalla vetta ma con tre gare in meno rispetto alla capolista Mestre. Domenica turno "ordinario" di campionato a Campodarsego, mercoledì il primo dei recuperi ancora in terra veneta, questa volta a San Martino di Lupari.

 

CLASSIFICA: Mestre 27, Belluno 26, Manzanese 25*, TRENTO 23***, Luparense 21**, Union Clodiense 21***, Este 20*, Adriese 20, Cjarlins Muzane 20**, Delta Porto Tolle 19*****, Montebelluna 18**, Caldiero Terme 18*, VIRTUS BOLZANO 17**, Arzignano Valchiampo 17*, Cartigliano 16*, Feltre 13, Ambrosiana 13, Union S. Giorgio Sedico 12, Campodarsego 9******, Chions 5**

* 1 partita in meno; ** 2 partite in meno; *****5 partite in meno; ****** 6 partite in meno

 

TRENTO – ADRIESE 0-0

 

Trento: Cazzaro; Dionisi, Salviato, Trainotti, Tinazzi; Pilastro (38'st Amadori), Gatto, Osuji (1'st Trevisan); Pinto (1'st Caporali); Belcastro (9'st Pattarello), Aliù (38'st Rivi).

A disposizione: Ronco, Contessa, Jashari, Bonomi.

Allenatore: Carmine Parlato.

Adriese: Marocco; Scarparo, Boscolo Berto, Tiozzo, Addolori; Bonetto, Boscolo Papo (30'st Pagan), Beltrame (30'st Rosati); Hermes (38'st Cavallari); Rosso (25'st Kabine), Marangon.

A disposizione: Causin, Bonini, Cotali, Florian, Scapin.

Allenatore: Gianluca Mattiazzi.

Arbitro: Bortolussi di Nichelino (Forgione di Gradisca d’Isonzo e Mamouni di Tolmezzo).

Note: partita disputata a porte chiuse. Campo pesante. Giornata fredda. Espulsi Pattarello (T) al 12'st per fallo di reazione e Addolori (A) al 49'st per gioco violento. Ammoniti Beltrame (A), Scarparo (A) e Dionisi (T). Recupero 1’ + 5’.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 March - 16:45

A 12 anni ha lasciato la sua casa in Afghanistan, passando per Iran e Turchia è arrivato in Grecia dopo un viaggio durato anni, lì è rimasto coinvolto nell’incendio che lo scorso settembre ha devastato il campo profughi di Moria: ora grazie alla Comunità Papa Giovanni XXIII l'incredibile storia di N.A. (che chiameremo Nico) ha trovato a Rovereto il suo lieto fine

07 March - 19:24

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi 2 decessi. Sono 72 i Comuni con almeno un caso di positività

07 March - 18:26

L'amministrazione comunale continua a respingere la semplicissima proposta volta a sensibilizzare la comunità sul rispetto delle donne e contro la violenza. Vardon Inant: ''La Giunta provinciale in questi giorni ha deciso di aderire al progetto nazionale 'Panchina rossa' coinvolgendo anche, come parte attiva, i Comuni. Torniamo a chiederla per Mazzin e a tal proposito abbiamo deciso di interpellare direttamente la Provincia''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato