Contenuto sponsorizzato

Si parte: domenica il via ai campionati d'Eccellenza (a 20 squadre) e Promozione (a 19). Chi andrà in serie D? San Giorgio, Maia Alta, Virtus Bolzano e Lavis ci provano eccome. E a Cavedine c'è già cambio in panchina

Quattro pretendenti al passaggio di categoria anche in Promozione: Rovereto, Aquila Trento, Benacense e Settaurense, quest'ultima nata dalla fusione di Calciochiese e Settaurense, ci provano eccome. Intanto sabato sera è iniziata la stagione in maniera ufficiale con tre anticipi nel massimo campionato a carattere provinciale

Stefano Manfioletti, allenatore del Lavis che ha tutte le carte in regola per puntare al salto di categoria
Di Redazione Sportiva - 28 agosto 2021 - 21:15

TRENTO. Si parte. Dopo il leggerissimo "antipasto" della Coppa Italia (quest'anno si è giocato solamente un turno, a differenza di quanto accadeva in passato), domenica 29 agosto prenderanno il via i campionati d'Eccellenza e Promozione versione 2021 - 2022.

 

Anzi, a dire la verità, la stagione del torneo di Promozione è iniziata sabato con ben tre anticipi in serata sui campi del "Grilli" di Storo, Spiazzo Rendena e Arco, quest'ultimo terreno di gioco teatro delle gare casalinghe del Nago Torbole.

 

Il programma d'Eccellenza, invece, si svilupperà interamente nel pomeriggio di domenica secondo il modello di un calcio che "non c'è più": nove gare in programma in contemporanea e tutti attaccati ai canali social delle varie società o a qualche sito internet o sguardo fisso ai canali whatsapp dedicati per avere piena contezza dei risultati in "real time".

 

Chi vincerà il massimo campionato regionale e salirà in serie D dove oggi c'è solamente il Levico Terme a tenere alta la bandiera del Trentino Alto Adige? Le favorite sono le altoatesine Maia Alta, San Giorgio e Virtus Don Bosco, ma anche in territorio trentino c'è una squadra che ha tutte le carte in regola per puntare al primo posto, ovvero il Lavis di Stefano Manfioletti. Lo "specialista" delle promozioni in Quarta Serie, in piena e stretta collaborazione con il presidente rotaliano Marcello Rosa, ha costruito una squadra solida, tecnicamente all'altezza dei primi posti e con tanta "fame".

 

Tradotto in parole povere: attenzione al Lavis, che ha molta meno pressione rispetto alle tre squadre dell'Alto Adige e tutte le carte in regola per dare fastidio alle "big" annunciate. Il San Giorgio ha potenziato l'organico con diversi acquisti provenienti da fuori regione, la Virtus Bolzano ha perso qualche pezzo da novanta (su tutti Arnaldo Kaptina, Kiem e Cia), ma ha una coppia d'attacco che vale ancora 15-20 gol in serie D con Elis Kaptina e Timpone in grado di fare la differenza in questa categoria e il Maia Alta è la favorita numero uno, visto il percorso nei due campionati della scorsa stagione.

 

Le possibili sorprese? Attenzione a Mori Santo Stefano, ViPo Trento (la rosa è stata ringiovanita tantissimo, ma la squadra di Marco Girardi ha tanta qualità), il "solito" Termeno e l'Arco 1895.

 

E in Promozione? Diciannove le squadre al via con quattro pretendenti al passaggio di categoria. I nomi sono presto fatti: Rovereto, Aquila Trento, Settaurense 1934 e Benacense sono le squadre accreditate a giocarsi il primato e, alla fine della stagione, saranno in tre (o due) a mangiarsi inevitabilmente le mani.

 

Non ci sono neopromosse ed è già "saltata" la prima panchina: sì, perché il tecnico del Cavedine Lasino Massimo Tamanini ha rassegnato le dimissioni alla dirigenza biancoverde prima dell'inizio del campionato.

 

IL PROGRAMMA.

 

ECCELLENZA (inizio ore 16).
Anaune Val di Non - Lana (domenica a Cles)
Bozner - Mori Santo Stefano (domenica a Bolzano "Talvera")
Brixen - San Giorgio (domenica a Bressanone)
Comano Terme Fiavè - Virtus Bolzano (domenica a Ponte Arche)
Dro Alto Garda - Rotaliana (domenica a Dro)
Gardolo - ViPo Trento (domenica a Melta di Gardolo)
Maia Alta - Termeno (domenica a Merano "Lahn")
San Paolo - Lavis (domenica ad Maso Ronco)
Stegona - Arco 1895 (domenica a Stegona)

 

PROMOZIONE (inizio ore 16).
Aquila Trento - Calceranica (domenica a Trento "Talamo")
Tnt Monte Peller - Benacense (domenica a Tuenno)
Pinzolo Valrendena - Ravinense (sabato a Spiazzo Rendena, ore 20.30)
Mezzocorona -  Borgo (domenica a Mezzocorona)
Nago Torbole - Rovereto (sabato ad Arco "via Pomerio", ore 21)
Fiemme - Sacco San Giorgio (domenica a Cavedine)
Settaurense 1934 - Telve (sabato a Storo "Grillo, ore 19)
Cavedine Lasino - Bassa Anaunia (domenica a Cavedine)
Riposa: Alense

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
20 ottobre - 09:31
Secondo Confesercenti gli studenti che escono dalle scuole alberghiere con un buon grado di formazione sono pochi e spesso manca la voglia di fare [...]
Società
20 ottobre - 11:13
Da Instagram a Facebook fino a TikTok: i maggiori social del pianeta 'censurano' le opere di nudo e i musei della capitale austriaca hanno deciso [...]
Cronaca
20 ottobre - 11:22
Il poliziotto penitenziario aggredito è stato accompagnato al pronto soccorso dell'ospedale Santa Chiara di Trento con diversi traumi. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato