Contenuto sponsorizzato

Il Trentino vola in Sardegna per il Trofeo Coni

Sabato e domenica le squadre giovanili under 14 di diverse discipline sportive parteciperà alla manifestazione prevista in Sardegna. L'evento sportivo prevede la partecipazione di 3.000 atleti in rappresentanza delle diverse regioni nazionali. Torgler: "Godetevi queste giornate, oltre al risultato"

Le rappresentative under 14 del Trentino attese in Sardegna per il Trofeo Coni
Pubblicato il - 20 settembre 2016 - 20:23

TRENTO. 130 giovani atleti trentini under 14 sono attesi in Sardegna per il Trofeo Coni in rappresentanza della Provincia di Trento. Dal 22 al 24 settembre gli atleti delle diverse discipline sportive di arti marziali, calcio, dama, ginnastica, hockey, nuoto, orienteering, pallamano, pugilato, rugby, scacchi, sci nautico, tamburello, tiro con l'arco, triathlon e vela sfideranno le altre rappresentative regionali del territorio nazionale. 

 

Le gare si svolgeranno fra Cagliari, Quartu, S.Elena, Pula Villasimius e Selargius. La manifestazione coinvolge in tutto circa 3.500 unità tra atleti e tecnici

 

Il presidente del comitato trentino del Coni Torgler ha invitato i giovani rappresentanti del Trentino di dimenticarsi della tecnologia: “Lasciate a casa il cellulare - ha spiegato – perché con i telefonini non si stringono nuove amicizie. State coi vostri compagni, con gli avversari, scherzate, prendetevi in giro, litigate se serve, ma cercate di vivere in fondo questa esperienza. Nessuno vi sgriderà se non vincerete quindi godetevi queste giornate”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 19:05

Nel pomeriggio si è riunita la sala operativa della Protezione civile. In arrivo sono previste abbondanti precipitazioni che rischiano di appesantire i manti nevosi, già a rischio scivolamento a quote medio-alte, e di portare i corsi d'acqua al di sopra della soglia d'attenzione. La situazione dovrebbe cambiare nella serata di domani

18 novembre - 18:29

L'uomo ha lasciato la sua casa di Quero Vas nel primo pomeriggio di ieri e da quel momento non si sono più avute notizie

18 novembre - 12:04

Il problema è più diffuso di quel che si potrebbe pensare infatti sono molti i senza fissa dimora che pur di non separarsi dall’amico animale scelgono di non accedere alle strutture residenziali, sfidando la rigidità dell’inverno e talvolta mettendo in pericolo la propria vita

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato