Contenuto sponsorizzato

Levico ripescato in serie D, insieme a Trento e Dro nel girone lombardo. Ridono, brindano e festeggiano anche Benacense, Monte Baldo e Isera

Calcio. Il Rende si è visto accolto il ricorso in sede del collegio di Garanzia del Coni e si iscrive in LegaPro. Effetto domino che vede il Levico ritornare in D, la Benacense in Eccellenza, la Monte Baldo in Promozione e l'Isera in Prima categoria

Di Luca Andreazza - 11 agosto 2017 - 16:36

ROMA. Il Levico è pronto a ritornare in serie D. La Prima sezione del Collegio di Garanzia, presieduta dal professore Sanino, al termine dell‘udienza tenutasi oggi, ha accolto il ricorso della società Rende Calcio 1968 e ha ordinato alla Figc e alla Lega Pro, ciascuna per le proprie competenze, previa concessione della Licenza Nazionale, l’iscrizione della società ricorrente al Campionato di Lega Pro per la stagione sportiva 2017/2018.


Tirano un sospiro di sollievo diverse compagini anche in Trentino per l'effetto domino dovuto a questa sentenza. Ride il Levico Terme che ritorna in quarta serie dopo l'amaro epilogo della scorsa stagione. 


Trento, Dro Alto Garda e Levico sono state inserite nel durissimo girone B, quello lombardo (come l'anno scorso), dove lotteranno per i primi posti Aurora Pro Patria, Lecco, Rezzato, Crema e Pergolettese, oltre alla società di Mauro Giacca. Completano la compagnia Bustese, Caravaggio, Ciliverghe Mazzano, Ciserano, Darfo Boario, Grumellese, Lumezzane, Ponte San Pietro Isola, Scanzorosciate e Virtus Bergamo. 


Brinda anche la Benacense che sbarca nel campionato d'Eccellenza.


Festeggia anche la Monte Baldo per l'approdo nel campionato di Promozione (Qui articolo composizione campionati di Eccellenza, Promozione e Prima categoria), mentre l'Isera riparte dalla Prima categoria e lascia la Seconda (Qui articolo composizione gironi Seconda categoria).


 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 marzo - 20:03
Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 4 decessi. Sono 84 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
06 marzo - 20:03

L'estate scorsa ci sono voluti 40 giorni in più rispetto agli altri anni per dare semaforo verde a questo servizio fondamentale e in quel lasso di tempo erano, purtroppo, morte affogate nei laghi trentini quattro persone. Questa volta si è giocato in anticipo, già disposto il dislocamento estivo dei sub direttamente all'eliporto Caproni

06 marzo - 15:14

Ha preso avvio il progetto pilota per effettuare l'autotest nasale nelle scuole primarie altoatesine. Dopo il no della Ripartizione italiana, sono state 11 le strutture che hanno preso parte, con 1145 bambini su 1673 testati, di cui 3 risultati positivi. L'assessore alla Salute Thomas Widmann: "Il metodo sembra funzionare"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato