Contenuto sponsorizzato

A Trento si assegnano medaglie mondiali

Skiroll. Grande attesa per l'atleta di casa Alessio Berlanda, specialista nello sprint. Da tenere d’occhio anche il russo Eugeniy Dementiev, vincitore di ben due medaglie olimpiche nello sci di fondo

Coppa del Mondo Skiroll a Trento e sul Monte Bondone da venerdì 9 a domenica 11
Pubblicato il - 07 settembre 2016 - 18:49

TRENTO. Si avvicina l'unica tappa italiana della Coppa del Mondo di Skiroll e 13 nazioni sono pronte a darsi battaglia per conquistare i titoli di categoria in palio. L'evento organizzato dall'Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e dallo sci club ASD Charly Gaul Internazionale rappresenta inoltre l'ultimo appuntamento in calendario del massimo circuito internazionale.

 

Il programma prevede venerdì 9 la gara sprint in via Santa Croce, mentre nel week-end spazio ai tornanti del Monte Bondone, rispettivamente la salita in tecnica classica Candriai - Vason sabato 10 e la mass start da Lagolo - Vason domenica 11.  

Le favorite Russia e Romania sono già in allenamento sul Monte Bondone, mentre è atteso per oggi l'arrivo del team Italia; grande attesa fra gli azzurri dello sprinter trentino Alessio Berlanda, già campione del mondo dei specialità. 

 

Da tenere d’occhio anche il russo Eugeniy Dementiev, vincitore di ben due medaglie olimpiche nello sci di fondo.

 

Per permettere il regolare svolgimento della manifestazione è prevista la chiusura temporanea delle strade per venerdì 9 dalle 8.30 alle 22 in via S. Croce, via Travai e via Carlo Esterle e per sabato 10 (Candriai - Vason) e domenica 11 (Lagolo - Vason) dalle 9.30 a fine manifestazione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 gennaio - 05:01

In una conferenza stampa a senso unico, come al solito, dove è impossibile interloquire e quindi riuscire a capire davvero qualcosa i due vertici dell'Apss hanno provato a spiegare la situazione alla luce dei dati completi mostrati da il Dolomiti in questo grafico dell'Apss. Tra le motivazioni dei troppi decessi il fatto che la popolazione trentina è particolarmente anziana. In valore assoluto, però, l'Alto Adige lo è ancora di più (il 15,6% della popolazione rispetto al 14,1% del Trentino di over 65) quindi quei 350 decessi in più non si spiegano

27 gennaio - 20:46

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 20 i Comuni con almeno 1 nuova positività

27 gennaio - 21:02

Il deputato della Lega ha incassato l'interessamento dell'associazione Millions of friend in Romania a valutare la possibilità di ospitare un orso attualmente rinchiuso al Casteller. Maturi: "Ora bisognerà comprendere le eventuali incombenze burocratiche e perfezionare eventuali accordi, ma possiamo serenamente affermare che da oggi c'è un cambio di passo"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato