Contenuto sponsorizzato

Troppi cervi, scatta la regolamentazione per prevenire danni all’attività agricola

Sono troppi i cervi al parco nazionale dello Stelvio e lunedì 15 ottobre inizia il prelievo selettivo. L'obiettivo dei prelievi è quello di ridurre la densità della popolazione dei cervi per ricomporre gli equilibri ecologici e prevenire l’impatto sull’attività agricola e sulla rinnovazione del bosco

Pubblicato il - 12 October 2018 - 11:35

BOLZANO. La popolazione di cervi nel parco dello Stelvio è eccessivamente numerosa e deve essere regolata. Così prende il via lunedì 15 ottobre il periodo di prelievo, operazioni che si concludono il prossimo 16 dicembre

 

"Per ottenere la riduzione della popolazione di cervi - spiega Hanspeter Gunsch, direttore dell'Ufficio provinciale Parco nazionale dello Stelvio - è necessario il prelievo selettivo regolamentato, reso possibile con il programma quinquennale”.

 

Questo provvedimento riguarda le unità di gestione Media Venosta-Martello e Gomagoi-Tubre e questi prelievi avvengono in base alle indicazioni dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale Ispra che approva ogni anno il programma.

 

L'obiettivo dei prelievi è quello di ridurre la densità della popolazione dei cervi per ricomporre gli equilibri ecologici e prevenire l’impatto sull’attività agricola e sulla rinnovazione del bosco.

 

L’attività di prelievo è indicata nel piano quinquennale 2017-2021 di conservazione e gestione del cervo nel settore altoatesino del parco, approvato da una commissione di esperti e nell’ottobre 2017.

 

L'organizzazione e il coordinamento dell'azione di prelievo anche per questo periodo di prelievo spetta all’Ufficio provinciale parco nazionale dello Stelvio in collaborazione con specialisti appositamente formati.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 febbraio - 19:39
Dopo 25 anni dal tragico accadimento l’amministrazione sceglie di interrompere gli eventi pubblici per ricondurre le celebrazioni alla sfera [...]
Montagna
05 febbraio - 19:42
A causa del distacco di valanghe, si contano molte morti ma anche un numero elevato di persone travolte. Arianna Sittoni, 30enne di [...]
Cronaca
05 febbraio - 19:22
La testimonianza di un residente del comune nella bassa Val di Non: "Era già successo due settimane prima che avessero provato a entrare in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato