Contenuto sponsorizzato

Buone notizie per chi soffre di allergia: “Calano tutte le concentrazioni di pollini”

Rimangono alte le concentrazioni di piantaggine (comunque in calo per questa settimana) scendono soprattutto le graminacee. Ecco il bollettino della Fondazione Mach

Pubblicato il - 21 luglio 2020 - 10:17

TRENTO. Dopo settimane di “passione” per chi soffre di allergia arrivano finalmente delle buone notizie, infatti praticamente tutte le concentrazioni di pollini sono date in calo.

 

Questo quanto emerge dall’ultimo bollettino diffuso dalla Fondazione Edmund Mach, i pollini legati le piante della famiglia delle graminacee (fra quelle che causano più problemi alle persone) benché siano rilevati ancora in concentrazioni medie vengono segnalati in calo.

 

 

Discorso simile per le urticacee: le concentrazioni sono medie ma stazionarie. Per le piante della famiglia della piantaggine le concentrazioni rimangono alte, però anche queste sono date in calo. Altri pollini rilevati fanno riferimento a castagno, cupressacee, pinacee, chenopodiacee/amarantacee, tutti in concentrazioni medio/basse.  La Fem segnala la comparsa dei primi granuli di artemisia. Le spore di Alternaria sono ancora in concentrazioni alte.

 

Si ricorda che oltre il 15% della popolazione in questa stagione riferisce sintomi legati al polline, i più comuni dei quali comprendono prurito agli occhi, congestione nasale, naso che cola e talvolta respiro sibilante ed eruzione cutanea.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 settembre - 05:01

I deputati Sutto e Binelli alle comunali hanno raccolto rispettivamente 45 e 113 preferenze, avrebbero dovuto tirare la volata ma alla fine sono stati trascinati in Consiglio dai candidati locali. Male le candidate sindache leghiste Cattoi ad Ala, Ceccato a Lavis e Parisi a Comano: nessuna supera supera il 30%

25 settembre - 20:18

La mappa del contagio comune per comune. Oggi in Alto Adige è stata chiusa la prima scuola della regione per un focolaio tra gli studenti

25 settembre - 19:15

Preoccupa il ritorno dei contagi, soprattutto in vista della stagione invernale e sulle piste da sci. Il consigliere del Patt Dallapiccola deposita un’interrogazione: Finora questa Giunta non ha dato dimostrazione di particolare prontezza di riflessi e di efficacia nelle risposte ai problemi che via via si presentano”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato