Contenuto sponsorizzato

Funghi, quest'anno più finferli, ma la stagione è meno produttiva. L'esperto: "Colpa di vento e forti escursioni termiche"

A stagione di raccolta inoltrata si è potuto constatare che, nonostante i finferli abbiano visto un aumento quest'anno, la stagione è tutto sommato meno produttiva del 2019. Il micologo e Presidente dell'Associazione Bresadola di Trento, Marco Donini traccia un bilancio della situazione

Di Rebecca Franzin - 27 agosto 2020 - 13:19

TRENTO. La stagione di raccolta dei funghi è già inoltrata ed è possibile cominciare a tracciare un bilancio rispetto allo scorso anno. Secondo gli esperti infatti, quest'anno non c'è stata una crescita superiore all'anno scorso con l'eccezione dei finferli, apprezzati in tavola e ingrediente essenziale di molti piatti montani

 

"Ogni stagione ha il suo andamento climatico e ci sono molti fattori che contribuiscono all'abbondanza o meno di fungi - spiega il micologo e Presidente dell'Associazione Bresadola di Trento, Marco Donini - i funghi hanno bisogno di umidità e di calore più o meno costante. Quest'anno abbiamo notato un'escursione termica notevole fra il giorno e la notte, e questo danneggia i funghi perché li espone a sbalzi termici". 

 

Un altro problema è stato l'andamento delle precipitazioni: "ci sono state piogge ma sempre seguite da molto vento, che è il più grande nemico dei funghi. E' vero però che si è registrato un aumento di finferli quest'anno, anche se non eccessivo". 

 

La raccolta di funghi può essere un'attività divertente da svolgere in famiglia e può portare grandi benefici, soprattutto alla nostra dieta. Ci sono però precauzioni che vanno osservate nei boschi, e delle regole da rispettare. "E' importante fare attenzione a dove si mettono i piedi e le mani; è meglio indossare i guanti, oltre che a un paio di pantaloni comodi e calzature adeguate per camminare nel bosco" ci ricorda Donini.

 

"Chi raccoglie funghi si rivolga agli esperti che danno certezze riguardo alla commestibilità dei funghi". Per fare questo è possibile recarsi in Piazza Vittoria il lunedì, mercoledì e sabato, dalle 8.00 alle 10.00, per far controllare gratuitamente i frutti della raccolta.

 

Il Presidente raccomanda anche l'osservazione del limite massimo di funghi prelevabili: "Non si possono raccogliere più di 2 kg al giorno, sia che si abbia la residenza nella Provincia o meno". E' da ricordare però che chiunque non sia residente in Trentino deve ottenere un permesso del Comune per procedere alla "caccia ai funghi" in estate e autunno.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 20:27

Sono 448 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 265 positivi a fronte dell'analisi di 3.695 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,2%

29 novembre - 17:22
Sono stati analizzati 3.695 tamponi, 265 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,2%. Altri 12 decessi, il bilancio è di 236 morti in questa seconda ondata
29 novembre - 19:22

L'allerta è scattata alle 16.30 di oggi lungo la strada statale 237 all'altezza del centro abitato di Ponte Arche. In azione la macchina dei soccorsi tra ambulanze, elicottero, vigili del fuoco di Lomaso e polizia delle Giudicarie

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato