Contenuto sponsorizzato

Gli studenti di nuovo in piazza contro i cambiamenti climatici: “Continueremo la lotta per il nostro futuro”

A Trento un nuovo sciopero globale contro i cambiamenti climatici. Lanciata una nuova piattaforma politica “Rise Up for Climate Justice”: “Dopo più di un anno torniamo in piazza per l’ambiente e per la giustizia sociale e climatica”

Di Tiziano Grottolo - 10 October 2020 - 10:51

TRENTO. Magari in termini numerici non c’è stata la stessa adesione delle precedenti occasioni e forse il divieto di assembramenti e il coronavirus hanno avuto un ruolo in tutto questo ma gli studenti che sono scesi in strada ieri, 9 ottobre, per un nuovo sciopero globale per il clima non erano meno agguerriti del solito.

 

Dopo più di un anno torniamo in piazza per l’ambiente e per la giustizia sociale e climatica”, hanno spiegato in un post su Facebook. Infatti, in questi giorni è andata in scena una nuova mobilitazione mondiale per stigmatizzare i cambiamenti climatici in atto: “Siamo pronti a unirci e continuare la lotta per il nostro futuro”.

 

Nel frattempo, dalle esperienze passate in particolare quella di Fridays for Future è nata una nuova piattaforma “Rise Up for Climate Justice” che fin da subito ha messo in pratica una modalità di azione radicale, occupando la raffineria Eni di Porto Marghera. L’obiettivo è quello di promuovere una lotta radicale contro i cambiamenti climatici.

 

Nel mirino dei manifestanti il sistema capitalista “che attraverso lo sfruttamento dei territori, la deforestazione, gli allevamenti intensivi è fra le cause della pandemia di covid-19”. Quest’ultima una tesi sostenuta anche da alcuni esperti e altre associazioni ambientaliste come il Wwf (QUI articolo).

 

“Il sistema capitalista non può essere riformato – concludono gli scioperanti – le azioni dei singoli perché per quanto utili, non basteranno. Crediamo sia necessaria una forma di lotta radicale, in quanto i veri responsabili della crisi climatica che stiamo vivendo devono capire che non li lasceremo agire indisturbati nel nome del loro profitto, distruggendo il pianeta e con esso il nostro futuro”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 26 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 maggio - 18:28
Da metà pomeriggio sono in azione i corpi dei vigili del fuoco in gran parte del territorio. A Trento, in via Brescia, un'auto è rimasta bloccata [...]
Cronaca
28 maggio - 15:33
La misura di sorveglianza speciale è stata chiesta per 5 anni durante i quali la persona avrà diverse limitazioni in termini di movimento e non [...]
Cronaca
28 maggio - 17:14
Una grossa pianta era stata adagiata su un terreno ripido per sezionarla quando ad un certo punto il tronco è scivolato a valle ed ha travolto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato