Contenuto sponsorizzato

L’orso trentino M29 si è trasferito in Piemonte: “È goloso di miele, distrutte alcune arnie”

È ormai dall’inizio di maggio che l’orso M29, precedentemente stanziale in Svizzera, è diventato una presenza fissa nella provincia di Verbano-Cusio-Ossola in Piemonte. L’ultimo passaggio del plantigrado è stato accertato a Mergozzo dove ha fatto razzia di miele

Pubblicato il - 19 giugno 2020 - 19:19

MERGOZZO (VB). I primi avvistamenti in Piemonte risalgono allo scorso anno quando la presenza di M29, un orso maschio di 7 anni e mezzo, era stata segnalata nella zona della Val d’Ossola. I forestali piemontesi erano stati avvisati dai colleghi svizzeri circa gli spostamenti del plantigrado che si stava muovendo a ridosso del confine. Dopodiché l’orso era stato visto a Preglia di Crevoladossola, in provincia di Verbano-Cusio-Ossola, mentre attraversava il giardino di un’abitazione (QUI articolo).

 

M29 infatti, è uno dei pochi orsi trentini ad aver valicato i confini provinciali. Stando all’ultimo Rapporto grandi carnivori sarebbero solo 3 i plantigradi che si sono stabiliti fuori provincia: M46 in Svizzera e M4 in Friuli Venezia Giulia e M29 appunto. Altri 6 hanno solo gravitato nelle regioni limitrofe, si tratta di M7, M44 e M52 che hanno “visitato” la provincia di Bolzano, M19 e M38 in quella di Sondrio e M57 è stato avvistato nel bresciano.  

 

Circa dieci giorni fa M29 è stato sorpreso nel comune di Mergozzo (a inizio maggio c’era stato un altro episodio sempre in provincia di Verbano-Cusio-Ossola) mentre banchettava con alcune arnie sulle rive del fiume Toce, in località Campone. A quanto pare l’esemplare in questione è particolarmente goloso di miele, sul posto sono state rilevate diverse impronte e anche alcune tracce di pelo. Ora è arrivata la conferma, i forestali hanno assicurato che si tratta proprio di M29 che evidentemente ha scelto il Piemonte come nuova casa.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 giugno - 21:07
Una barca si è rovesciata nel lago di Caldonazzo a causa del forte maltempo che si è abbattuto su ampie porzioni del Trentino. Due persone [...]
Cronaca
23 giugno - 19:56
Chi è abituato a percorrere il viadotto dei Crozi sa che sulla vecchia strada da sempre si formano delle cascate con l'arrivo del maltempo. Ora [...]
Cronaca
23 giugno - 21:22
I due escursionisti, con una comitiva di altre 6 persone, si trovavano a quota 3.100 metri sotto le roccette di Punta Penia quando è avvenuto il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato