Contenuto sponsorizzato

Tempesta Vaia, Ikea lancia un’edizione limitata della libreria Billy per finanziare la rinascita delle foreste colpite

Si mette ora in gioco la multinazionale svedese Ikea, che sul suo sito ha da poco lanciato il progetto “Effetto Vaia”, promuovendo un’edizione limitata delle famose librerie Billy. Un’edizione creata con il legno degli alberi che si sono schiantati "per raccontare la storia di un dramma che è diventato una seconda possibilità"

Di Marianna Malpaga - 17 settembre 2020 - 16:34

CORVARA. Sono tante le idee nate per dare una seconda occasione agli alberi colpiti dalla tempesta Vaia, basti pensare al Vaia Cube, l’amplificatore per cellulare pensato da un gruppo di giovani trentini. Si mette ora in gioco la multinazionale svedese Ikea, che sul suo sito ha da poco lanciato il progetto “Effetto Vaia”, promuovendo un’edizione limitata delle famose librerie Billy.

 

Una speciale edizione creata con il legno degli alberi che si sono schiantati nell’ottobre del 2018 a Corvara, in provincia di Bolzano. Non si può certo cancellare quel che è successo tra il 28 e il 29 ottobre in tutto il Triveneto, Ikea ne è cosciente. 71 centimetri di pioggia sono caduti in sole 48 ore, il vento tirava a una velocità di 192 chilometri all'ora e 16 milioni di alberi sono stati resi al suolo: ne abbiamo visto – e ne vediamo tuttora – gli effetti. Si può però, sostiene la multinazionale, “raccontare una storia diversa”: così, nel video promozionale delle nuove librerie Billy, si dice inizialmente che la tempesta Vaia abbia distrutto le foreste del Triveneto “in modo irrimediabile”. Subito dopo, però, la parola “irrimediabile” viene tagliata e diventa “rimediabile”.

 

“Effetto Vaia – spiega Ikea – è la storia di un dramma che è diventato una seconda possibilità, di qualcosa considerato perduto che ha guadagnato nuova vita, di un circolo virtuoso nato da una catastrofe”. Acquistando l’edizione limitata di Billy si contribuisce anche alla piantumazione di 4 mila alberi nel comune di Corvara, che andranno a sostituire quelli abbattuti da Vaia.

 

Ikea è nata con l’ambizione di avere un impatto positivo sul pianeta, cercando di contribuire all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: per questo è partita già da qualche anno l’iniziativa “Compostiamoci Bene”, all’interno della quale s’inserisce il progetto “Effetto Vaia”.

Le edizioni limitate di Billy che sostengono “Effetto Vaia” sono di due dimensioni diverse (colore marrone chiaro). È poi disponibile anche l’anta Träarbetare, sempre in marrone chiaro. “Il design – spiega Ikea – è democratico, accessibile, con un valore aggiunto sostenibile”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 05:01

Le incertezze sono enormi e probabilmente tutto resta sul tavolo, un vertice di presidente e assessore per riconoscere l'autonomia decisionale dei territori. L'unico contributo della Provincia è quello di impostare un protocollo sanitario che stabilisca le modalità di organizzazione degli eventi da firmare

22 ottobre - 19:56

Sono stati, purtroppo, comunicati 3 decessi tra Trento, Baselga di Pinè e Ville d'Anaunia: 17 morti in 13 giorni e 18 vittime in questa seconda ondata di Covid-19. Il bilancio complessivo è di 7.649 casi e 488 decessi in Trentino da inizio emergenza

22 ottobre - 18:32

Il presidente della Provincia di Trento è parso ancora ottimista anche se rispetto a qualche giorno fa ha ammesso che qualche preoccupazione c'è. Ma sui ''pochi'' contagi nelle scuole (che pure in pochi giorni hanno raddoppiato le classi in quarantena) la responsabilità ha spiegato che è delle attività extrascolastiche: ''Questo è un tema. Stiamo riflettendo con l'Apss''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato