Contenuto sponsorizzato

Recuperare gli alberi schiantati nei luoghi più impervi: partita la sperimentazione di una nuova teleferica

Nei boschi di Paneveggio ha preso avvio la sperimentazione di un nuovo macchinario di produzione austriaca pensato per recuperare gli alberi schiantati nei luoghi più impervi. A promuoverla è l'Agenzia provinciale delle foreste demaniali, in collaborazione con il Dipartimento territorio e sistemi agro-forestali dell'Università di Padova

Pubblicato il - 14 settembre 2020 - 10:40

PREDAZZO. Una teleferica per completare la raccolta degli schianti di Vaia. È questo il soggetto di un evento dimostrativo promosso nelle scorse giornate dall'Agenzia provinciale delle foreste demaniali (Aprofod), in collaborazione con il Dipartimento territorio e sistemi agro-forestali dell'Università di Padova nei boschi di Paneveggio, tra i più colpiti, nell'ottobre 2018, dalla tempesta Vaia.

 

La teleferica, di nuova concezione tecnica, ha lo scopo di raggiungere gli schianti nei luoghi più impervi e verrà sperimentata nella foresta demaniale di Paneveggio nell'arco dei prossimi due mesi. Proprio per questo, la gru a cavo di fabbricazione austriaca, contraddistinta da una propulsione ibrida diesel ed elettrica, è stata al centro di un evento dimostrativo dedicato alle imprese forestali del settore privato e all'Ordine provinciale degli agronomi e forestali.

 

L'obiettivo, dunque, è monitorare e studiare le principali ricadute positive dell'impiego di questo tipo di macchinario nella raccolta del legname schiantato. Il tutto nell'ambito del grande lavoro messo in atto dall'Aprofod per il ripristino dei territori colpiti dalla tempesta Vaia ed il loro pieno recupero.

 

I partecipanti all'evento dimostrativo hanno potuto ricevere le informazioni in dettaglio, mentre un tecnico della casa costruttrice illustrava i particolari della concezione tecnica della macchina.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 10:50

Dove è passato Salvini la Lega ha perso (o al massimo è andata al ballottaggio) e anche chi ha cercato di portare il Patt verso quella sponda, come il presidente Panizza, è stato bocciato anche a casa propria. Gli errori del segretario Bisesti sono stati evidenti in tutti i campi ma Fugatti c'ha messo del suo con l'incredibile (ed effettivamente non credibile) annuncio del concerto di Vasco per il prossimo anno

23 settembre - 01:29

Se il Pd è il primo partito, la lista di Ianeselli è il secondo nel blocco del centrosinistra autonomista a quota 7,94%, tallonato dal Patt e poi da Futura. Nel centrodestra fa due consiglieri Fratelli d'Italia e tre la lista Trento Unita Merler Sindaco. La Lega piazza 5 esponenti

23 settembre - 09:09

Il Partito Democratico passa da un 12,6% del 2015 al 6,86 ma cala anche il Patt. Tra gli eletti con il maggior numero di voti ottenuti c'è Daniela Casagrande di Civic@ per Pergine seguita da Carlo Pintarelli (322 voti) di prospettiva Futura e Stefano Tomaselli del Patt con 230 voti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato