Contenuto sponsorizzato

Un eroe contemporaneo in "La leggenda di Dolomiti" a Trento

DAL BLOG
Di Alda Baglioni - 28 marzo 2024

Appassionata di arte e cinema con Chaplin nel cuore

Chicago la sua città di nascita. E’ il pittore Umar Rashid che attualmente vive e lavora a Los Angeles. Ritorna Trento e dipinge storie che ricordano epoche passate.

 

Nel Cinquecentesco Palazzo Wolkenstein a Trento, lo storico Studio d’Arte Raffaelli di Trento presenta i lavori che Rashid ha messo assieme in una sorta di site specific. Le affascinanti sale affrescate dialogano con l’arte contemporanea che narra leggende.


L’artista, che aveva partecipato ad una collettiva nel 2019 “ The Fate of Empires”, torna in Studio. Con "La leggenda di Dolomiti-Eroica” si parte dal territorio  dolomitico per illustrare un intrigo e una storia d’amore che mette in luce  la negritudine.

 

Siamo verso la metà del XVIII secolo; si verifica un conflitto fra l’esercito haitiano dei giannizzeri della canna da zucchero e il comandante europeo. Un soldato, Guy, l’eroe nero delle Alpi diventa guardia domestica di Giovanna, figlia mulatta illegittima di Gianfrancesco di Mantova. Le Dolomiti come sfondo, dove battaglie ed intrighi si intrecciano ad  un’appassionante storia d’amore tra Guy e Giovanna.


Guy, soprannominato “Dolomiti”, affronta bande, criminali e disertori per ricongiungersi con l’amata. Le opere illustrano la storia; sono su carta e su tela, risultato una ricerca che parte dal 2019 con tante inedite del 2024; sono in inchiostro ed acrilico. La carta viene a volte bagnata con caffè o tè.

 

Un segno, quello del quarantottenne Umar, che riporta a Jean Michel Basquiat, pittore newyorkese, amico di Andy Warhol e Keith Haring, morto nel 1988 a soli 28 anni. Un importante esponente del neo espressionismo e graffitismo americano, primo nero stimato nel mondo artistico. 


Anche Rashid mette degnamente in evidenza l’identità della popolazione nera. L’artista ha infatti esposto al MoMa PS1 di New York e allo Zeitz Mocaa di Cape Town in Sudafrica.

 

La mostra sarà in visione in Studio d’Arte Raffaelli via Marchetti 17 fino al 3 giugno 2024 (Qui info).

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
19 aprile - 09:12
Nel 2023 il Soccorso alpino e speleologico Trentino è intervenuto più di 1.500 volte per prestare soccorso a 1.637 persone fra cadute, [...]
Cronaca
19 aprile - 06:01
Sono giorni di annunci degli artisti, da Ariete a Capoplaza, da Achille Lauro a Tony Boy ma il Trentino sembra essere stato preso in contropiede [...]
Cronaca
19 aprile - 08:22
L'uomo è stato ritrovato poco dopo le 6 del mattino in Austria. Secondo le prime informazioni, sarebbe riuscito a percorrere circa 20 chilometri a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato