Contenuto sponsorizzato

Con il Rosatellum il Trentino Alto Adige diventa un feudo di Patt-Pd-Svp

Questa legge elettorale è una truffa, la peggiore che si potesse immaginare, perché è antidemocratica e non favorisce governabilità né rappresentatività
DAL BLOG
Di Riccardo Fraccaro - 26 ottobre 2017

E' segretario alla Presidenza della Camera dei deputati, eletto in Trentino Alto Adige nel 2013 con il Movimento 5 Stelle

Questa legge elettorale è una truffa, la peggiore che si potesse immaginare, perché è antidemocratica e non favorisce governabilità né rappresentatività. Ancora avremo un Parlamento di nominati dai partiti che risponderanno ai capibastone e non ai cittadini. In Trentino Alto Adige, inoltre, questa legge favorisce in maniera clamorosa e inaccettabile i partiti locali

 

Con questa riforma il blocco di potere Pd-Patt-Svp con il 40% dei voti potrebbe portarsi a casa l’80% degli eletti. È una legge truffa anche perché l’elettore non sa a chi andrà il suo voto, non c’è alcuna garanzia di corrispondenza tra la volontà dei cittadini e quello che emergerà dalle urne. Il voto espresso a favore di una lista che non raggiunge il 3% confluirà infatti nella coalizione, un miscuglio di altri partiti che magari porta avanti programmi completamente diversi da quelli che il cittadino vorrebbe sostenere.

 

Il Rosatellum toglie i diritti ai cittadini per consegnare tutto nelle mani dei partiti, in particolare trasforma il Trentino Alto Adige in un feudo di Pd-Patt-Svp. L’unica garanzia per i cittadini di sapere a chi andrà il proprio voto è quella di premiare la coerenza di chi si presenta da solo, come il M5S.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 69.854 nuovi casi, 767 decessi, 2.821 ricoveri e 372 in terapia intensiva. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

28 ottobre - 18:46

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 191 positivi a fronte dell'analisi di 2.761 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,9%. Tra i nuovi contagiati, 128 persone presentano sintomi, circa il 67% dei positivi totali. Sono 116 le classi in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato